All’IDI la mostra fotografica di Daniele Ciarlantini “Autobiografia di Strada”

Sabato prossimo andrà in scena all’IDI la mostra fotografica di Daniele Ciarlantini “Autobiografia di Strada”, una rappresentazione delle condizioni dei senzatetto attraverso 29 scatti fotografici, un evento promosso da Fondazione Luigi Maria Monti in collaborazione con l’Associazione Lavoro Vagabondo (LA.VA.).
Ospite d’eccezione Gloria Satta, importante firma del Messaggero, che scrive:
“L’urgenza di raccontare: è la prima impressione nitidissima, anzi la prima emozione che ti arriva quando guardi le foto di Daniele Ciarlantini.
In questi scatti che fissano senza censure né filtri tanti momenti di vita vera, avverti il bisogno impellente dell’autore di documentare la condizione esistenziale di quelli che, proprio come lui, vivono nella strada. E diventano così protagonisti di un eccezionale reportage realizzato “dal di dentro”, secondo un punto di vista che non potrebbe essere più attendibile, immediato e sincero.
Certo, nelle foto di Daniele in primo piano sono i disagi, le umiliazioni, la lotta quotidiana per sopravvivere: raccontano tutto questo, ad esempio, l’uomo che rovista nel cassonetto, quello che dorme davanti a una vetrina chiusa, il vecchio accasciato con le sue cose sul sedile di un bus che lo porterà chissà dove. Perché lo scopo del fotografo è informare, sensibilizzare l’opinione pubblica che invece il disagio tende a rimuoverlo e meno che mai vorrebbe vederlo rappresentato. E l’urgenza di documentare è più forte della purezza formale delle inquadrature che certe imperfezioni rendono più drammatiche e più vere.
Ma nelle immagini di Daniele c’è anche tanta dignità. Rimane lo spazio per un sorriso riservato al piacere della convivialità, all’ammirazione per la natura (un paio di lumache, un cigno in un lago), ai volontari dell’Esercito della Salvezza che tanto fanno per i senzatetto. Capisci che, anche nella strada, l’importanza dei rapporti umani è un bene prezioso, insostituibile, forse la migliore arma di sopravvivenza.
E’ stato Daniele stesso a definire il suo lavoro: “Autobiografia di strada”. Non poteva trovare un titolo migliore per questo suo viaggio toccante e illuminante nel mondo degli “invisibili” che sfioriamo ogni giorno senza fermarci. Nelle immagini di Daniele, indelebili e potenti nella loro semplicità, questo mondo ha il coraggio di mostrarsi per quello che è, senza finzioni e senza sconti. Ed è una lezione per tutti.”

Appuntamento a sabato 25 giugno, ore 9,30 presso i locali della Mensa Solidale (area interna IDI, via dei Monti di Creta 104) – INGRESSO LIBERO.

About EZrome

Check Also

ÀMOR: la mostra collettiva che celebra l’amore e Roma

#mostra #arte #cultura #EZrome "ÀMOR" inaugura il 22 marzo a Roma, presso la Medina Art Gallery. Curata da Nicoletta Rossotti, la mostra collettiva esplora l'amore attraverso l'arte contemporanea, offrendo un dialogo tra culture e civiltà.

Premio ADUIM: un ponte tra musica e accademia al Teatro Palladium

#PremioADUIM #MusicaClassica #Cultura #EZrome Al Teatro Palladium, la prima edizione del Premio ADUIM celebra l'incontro tra musica e accademia, premiando "La Senna festeggiante" di Vivaldi, esempio eccellente di sinergia tra ricerca musicologica e prassi esecutiva.

Lascia un commento