La Sedia del Diavolo

La Sedia del Diavolo

La Sedia del DiavoloIn piazza Elio Callistio, nel cuore del quartiere Africano, vi è l’omonimo sepolcro, meglio conosciuto, però, come Sedia del Diavolo. Ma perché proprio un simile nome?

Iniziamo subito col dire che il sepolcro, datato alla metà del II secolo d.C., è del tipo “a tempio” e si sviluppa su due piani. Elio Callistio era, invece, un liberto dell’imperatore Adriano (tuttavia, a tutt’oggi l’attribuzione del sepolcro a questo personaggio storico appare piuttosto controversa).
La camera inferiore semisotterranea, accessibile per mezzo di una scala ricavata sotto il podio, presenta su ogni parete due arcosoli (tipologia di architettura impiegata per i monumenti funebri), al disopra dei quali vi sono cinque nicchie rettangolari e ad arco, sormontate da piccole finestre strombate.
Per quanto riguarda la camera superiore (utilizzata per i riti funebri): sulla parete di fondo si apre un’ampia nicchia, inquadrata da una edicola aggettante sorretta da due colonne di laterizio. Nelle pareti laterali le nicchie sono rettangolari, sormontate da un timpano col davanzale sorretto da mensole.
Il nome, dal canto suo, proviene dalla caratteristica forma del rudere, che con il crollo della facciata ha preso la curiosa forma di una monumentale cattedra, che accese la fantasia popolare. Fu infatti impiegato spesso come rifugio da pastori e vagabondi e, specialmente nel periodo romantico, venne rappresentato in svariati disegni e pitture, alimentando così le leggende. Il richiamo al Diavolo sembrerebbe derivare dall’aspetto dato al rudere dai bagliori rossastri dei fuochi notturni che venivano spesso accesi all’interno.

About ez Rome tour

Check Also

Andromeda: la première italiana del film di Luciana Fina

Première #Cinema #Televisione #EZrome Domenica 2 giugno 2024 al Cinema Intrastevere di Roma, si terrà la première italiana di "Andromeda", il nuovo film di Luciana Fina. Nell'ambito dell'UnArchive Found Footage Festival, il film esplora il periodo storico della televisione pubblica italiana tra il 1966 e il 1976, intersecando memoria e sperimentazione.

No-Tabacco Race – #Io respiro: corsa contro il fumo all’Università di Tor Vergata

#NoTabaccoRace #Sensibilizzazione #SalutePubblica #EZrome La "No-Tabacco Race - #Io respiro" si terrà il 31 maggio 2024 presso l'Università di Roma Tor Vergata. L'evento non competitivo punta a sensibilizzare sui danni del fumo e promuovere una vita sana. Con la partecipazione di oltre 400 iscritti, l'iniziativa prevede visite gratuite e stand informativi nel campus universitario.