PER CHI SUONA LA CAMPANA Ricordando Giancarlo Cesaroni

PER CHI SUONA LA CAMPANA
Ricordando Giancarlo Cesaroni
e le sue “stanze polverose”

dalle ore 20,00 AperiCena a buffet
ore 21,30·Spazio

– FEDERICA BAIONI
– DORA CARDONE & GIGI GALANTE
– FABIO MANCINI
– ASI MESKIN

ore 23,00,·Salotto della canzone d'autore Incontri, canzoni, ricordi, idee… insieme
INGRESSO LIBERO

Ogni lunedì ci si incontra al teatro Arciliuto in Piazza Montevecchio 5 a Roma per un Aperitivo e per ascoltare della bellissima musica dal vivo!
CANTAUTORI da tutta Italia si avvicenderanno nell'arena del piccolo teatro per una serata tra amci e dopo la musica si continua chiacchierando nel salotto in compagnia di un antico pianoforte!
“Oggi, dopo vent'anni di attività, siamo molto stanchi e delusi e vorremmo smettere. il momento politico e culturale è uno dei peggiori con il consumo che colpisce in tutti i campi ed il nicolinismo che ha determinato la nascita di una tribù di falsi operatori culturali, pronti a mungere in nome di operazioni più o meno intellettualistiche.

“Sarebbe quindi il caso di proseguire per cercare di essere un'isola nel mare di consumo che ci circonda, ma non sappiamo se ce la faremo”.
(Giancarlo Cesaroni)

TEATRO ARCILIUTO – Piazza di Montevecchio 5 – 00186 Roma
mobile 3338568464 – tel. 066879419
info@arciliuto.it

About Redazione

Check Also

Venere in musica: Sergio Rubini, Pino Quartullo e Paola Minaccioni

#VenereinMusica #SergioRubini #PaolaMinaccioni #EZrome Il Parco archeologico del Colosseo continua con "Venere in Musica", presentando "Caro Mecenate" con Sergio Rubini e Pino Quartullo il 25 giugno e "Paola racconta Anna" con Paola Minaccioni il 26 giugno. Gli spettacoli, che si terranno al Tempio di Venere e Roma, offrono un'esperienza culturale unica e gratuita, con prenotazione obbligatoria.

L’estetica della deformazione alla Galleria d’Arte Moderna

#espressionismo #arteitaliana #mostra #EZrome La Galleria d'Arte Moderna di Roma ospiterà la mostra "L'estetica della deformazione. Protagonisti dell'espressionismo italiano" dal 6 luglio 2024 al 2 febbraio 2025. L'esposizione esplora l'espressionismo italiano degli anni Venti-Quaranta, con opere di artisti come Guttuso e Levi. L'evento è promosso da Roma Capitale e organizzato da Zètema Progetto Cultura.

Lascia un commento