La mostra “Portrait/Voice” di Carol Pilars de Pilar il 18 novembre

Mostra Portrait/Voice di Carol Pilars de Pilar
Inaugurazione venerdì 18 novembre ore 18.00
Pad. 26 – Piazza Santa Maria della Pietà 5

Portrait/Voice è il titolo di una mostra che raccoglie una serie di acquerelli realizzati dall'artista tedesca Carol Pilars de Pilar all'interno dell'ex manicomio di Santa Maria della Pietà a Roma.

Attraverso i volti e i corpi delle persone incontrate nel corso degli ultimi due anni, la pittrice ha voluto rappresentare il patrimonio di emozioni, storie ed esperienze che si rinnovano ogni giorno all'interno del parco, portando con sé la memoria di ciò che è stato il Santa Maria della Pietà.

I nuovi “portatori di storie” – con riferimento a una delle installazioni del Museo Laboratorio della Mente, che ha sede nel Parco – sono operatori e utenti di alcuni servizi sanitari della ASL Roma 1 (Centro Diurno “La Mongolfiera” e “Centro Adelphi”), dell'associazione Antea e un gruppo di “abitanti del Parco”, cittadini e artisti che da anni hanno scelto il Santa Maria della Pietà come “laboratorio creativo”.

La mostra – promossa dalla ASL Roma 1, con il patrocinio dell'Ambasciata della Repubblica Federale di Germania – sarà inaugurata il 18 novembre 2016 alle ore 18 presso la sala Basaglia (primo piano del padiglione 26, piazza S. Maria della Pietà n. 5 Roma) e resterà aperta fino al 17 dicembre.

Dopo l'inaugurazione e il rinfresco, che avrà luogo presso il Museo Laboratorio della Mente (padiglione 6), sarà presentato il documentario “Ritratti di vite” realizzato da Marco Bonfante, che ripercorre la genesi del progetto e le varie fasi di lavoro dell'artista nell'atelier per lei allestito in un padiglione del Santa Maria della Pietà.

Il documentario sarà proiettato per tutto il periodo della mostra presso l'Auditorium “Paolo Rosa” del Museo Laboratorio della Mente alle ore 11 e alle ore 15.

Carol Pilars de Pilar è nata a Bonn Bad-Godesberg nel 1961, vive e lavora a Düsseldorf. Dopo aver studiato restauro a Firenze ritorna in Germania dove si dedica al restauro dell'arte contemporanea presso il Kunstmuseum Düsseldorf e nel Museo Städtische Gallerie im Lenbachhaus a Monaco. A partire dal 1985 l'artista inizia a dedicarsi alla pittura e alla scultura. Dal 2004 Pilars de Pilar sperimenta l'acquerello per dipingere ritratti a grandezza naturale; le opere, realizzate negli spazi abitativi delle persone, sono accompagnate da una composizione di frammenti audio ricavati da interviste ai soggetti.

Fra le ultime esposizioni di Carol Pilars de Pilar:

Solo Exhibitions 2011 PORTRAIT / VOICE Maxhaus, Düsseldorf, Germania; 2007 CAROL PILARS DE PILAR / FRANKLIN BERGER Steinstrasse 23, Düsseldorf; 2006 SMALL SCULPTURES / BIS WATERCOLOURS Poststrasse 3, Düsseldorf; 2002 STIPENDIO D'ARTE, KUNSTFONDS BONN Group Exhibitions; 2015 DIE GROSSE, Museum Kunstpalast, Düsseldorf; 2014 IRDEN, Alter Gerresheimer Bahnhof, Düsseldorf; 2013 FORUM 2013 Aktuelle Kunst in der Burg Vischering, Lüdinghausen; 2013 STELLDICHEIN Kirschenpflücker e.v. Bruchund Dallas, Colonia; 2012 PAPERFILE#8 Gallerie Oqbo, Raum für Bild Wort und Ton, Berlino; 2010 KUNSTVERLIEBT, Düsseldorf; 2008 KUNSTHALLE FLINGERN, Düsseldorf.

Inaugurazione – Ingresso libero
18 novembre ore 18.00
Sala Basaglia – Padiglione 26 – piazza Santa Maria della Pietà 5
Documentario e rinfresco – Pad. 6 – Museo Laboratorio della Mente

About Redazione

Check Also

Opera a Villa Sciarra: arte in natura per la stagione estiva 2024

#OPERA #arteinnatura #VillaSciarra #EZrome Il 27 giugno 2024, Villa Sciarra ospiterà la mostra di arte contemporanea "OPERA: arte in natura - natura in arte", dalle 18:00 alle 22:00. Curata da Eugenia Querci e Elena Lago, l'evento includerà installazioni, performance e concerti, promuovendo il dialogo tra arte e natura. Ingresso gratuito da Viale delle Mura Gianicolensi e via Calandrelli.

Festival di cultura indiana Summer Mela: tra musica e danza

#culturaindiana #SummerMela #musicaedanza #EZrome La dodicesima edizione del festival di cultura indiana Summer Mela si terrà dal 21 al 30 giugno tra Roma e Zagarolo, offrendo una serie di concerti, workshop e spettacoli dedicati alle tradizioni artistiche indiane. Con eventi gratuiti e un workshop a pagamento, il festival promette un'immersione totale nella cultura indiana.

Lascia un commento