Presentati i progetti di WIRE16

Presentati i progetti di WIRE16. Numerose le idee tecnologiche ed innovative per migliorare la qualità della nostra vita

Le 3 idee vincitrici: Una web map per studiare l'evoluzione delle masse glaciali; un sensore CAM capace di misurare masse fino a un miliardesimo di grammo e una piattaforma che realizza tutori ortopedici stampati in 3D
WIRE16 è evento lancio della Notte Europea dei Ricercatori.

Si è tenuto ieri, presso le Scuderie Aldobrandini di Frascati (RM), WIRE16, Workshop Impresa, Ricerca ed Economia. La manifestazione, promossa dalla Commissione Europea e organizzata da Frascati Scienza in stretta collaborazione con il Comune di Frascati, la Regione Lazio, ESA -ESRIN e gli Enti di Ricerca del territorio è parte degli lancio della Notte Europea dei Ricercatori 2016. L'incontro si è strutturato come un vero e proprio dialogo diretto tra ricercatori, imprenditori e istituzioni insieme per sostenere l'eccellenza scientifica, creativa e tecnologica.

Dei 60 progetti proposti, in poco meno di un mese, il comitato scientifico, composto da professionisti nei diversi ambiti dell'innovazione, della ricerca, della finanza e della comunicazione scientifica, ha valutato e selezionato 24 idee per altrettanti relatori che si sono sfidati nell'arco della giornata a colpi di comunicazione scientifica. Al termine dei lavori sono stati presentati i tre relatori vincitori del Premio innovazione, Premio miglior idea e Premio miglior comunicatore di #WIRE16.

Il Premio miglior idea è stato assegnato a Martina Di Rita. Studiare l'evoluzione delle masse glaciali, sensibilizzare la collettività sugli effetti dei cambiamenti climatici, attraverso una web map che fornisce le velocità di scorrimento superficiale dei ghiacciai, ottenute processando, tramite un algoritmo sviluppato ad hoc, immagini radar gratuite acquisite dal nuovo satellite dell'ESA Sentinel-1 fruibile dai ricercatori e in grado di promuovere la partecipazione dei turisti alla ricerca scientifica.

Il Premio innovazione è andato a Andrea Longobardo, Ernesto Palomba e Fabrizio Dirri che hanno progettato un sensore CAM (Contamination Assessment Microbalance) sviluppato dall'IAPS-INAF di Roma in collaborazione con il CNR di Roma e il Politecnico di Milano. Il sensore è basato su una microbilancia a cristalli di quarzo, capace di misurare masse fino al miliardesimo di grammo. Le applicazioni che questo sensore può offrire vanno dalla misura di contaminazione nello spazio al monitoraggio delle polveri sottili in ambiente urbano fino alle misure connesse al rischio vulcanico.

Infine il Premio miglior comunicatore di #WIRE16 è stato assegnato a Gabriel Scozzarro che ha presentato Holey, una piattaforma in grado di realizzare tutori ortopedici stampati in 3D. I tutori realizzabili con Holey sono leggeri e non invadenti, utilizzabili sia per immobilizzare l'arto che per il periodo di riabilitazione, resistenti all'acqua e personalizzabili in diversi colori.

Tra le idee più innovative anche: una tavoletta Grafica 3D – extra low cost 19 euro!; “MyPet Security”, un robot che unisce due settori di interesse: Home Security e domotica. È dotato di Intelligenza artificiale, che gli permette di muoversi autonomamente e di raggiungere ogni stanza della casa e di inviare i dati ricevuti ad una piattaforma cloud per effettuare su di essi delle analisi in grado di personalizzare il livello di sicurezza e di comfort; Fast Teapot un progetto di StartUp che prevede la realizzazione di uno scalda-bevande totalmente innovativo, economico, ecologico, a basso consumo energetico, di dimensioni ridotte e trasportabile facilmente.

WIRE16 si conferma anche quest'anno un importante appuntamento Social, l'esperienza di live twitting con l'hashtag #WIRE16, infatti, è stata molto seguita e ha raccolto molti consensi sul tutto il territorio nazionale.

La manifestazione si è svolta sotto il patrocinio della Commissione Europea, la Regione Lazio e il Comune di Frascati, in collaborazione con ASI, CNR, ESA-ESRIN, ENEA, INAF, INFN, INGV, ISS, Sapienza Università di Roma, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Università degli Studi di Roma Tre, Università Telematica Internazionale Uninettuno, AISCRIS, BCC Banca di Frascati, Engineering Ingegneria Informatica SPA, Telecom Italia SPA, ELIS, Fondazione Economia Tor Vergata, Fondazione Italia Camp, InTech, Native, Associazione PIIU, Science4Biz.

Su richiesta le descrizioni dei progetti presentati a WIRE16

About EZrome

Check Also

Piccolo uomo grande mondo: un viaggio tra sogno e realtà

#Teatro #Cultura #Innovazione #EZrome In "Piccolo uomo grande mondo", Tommaso Lombardo porta in scena una fiaba comica che esplora il confine tra sogno e realtà, invitando gli spettatori a riflettere sul valore dell'autenticità e del coraggio di essere sé stessi.

Al San Filippo Neri nasce l’Infopoint AISM per la Sclerosi Multipla

#SclerosiMultipla #SanFilippoNeri #SupportoPazienti #EZrome L'inaugurazione dell'Infopoint AISM al San Filippo Neri segna un passo avanti significativo nel supporto alle persone con Sclerosi Multipla e i loro familiari. Questo servizio, offrendo informazioni e orientamento direttamente all'interno dell'ospedale, sottolinea l'importanza dell'informazione e della sensibilizzazione come strumenti essenziali nella gestione della patologia.

Lascia un commento