Mercoledì, 01 Dicembre 2021

amazon prime video

L’OFF/OFF Theatre di Via Giulia, guidato dal direttore artistico Silvano Spada, aprirà venerdì 1° ottobre con oltre cinquanta spettacoli di Prosa nella stagione 2021-2022,

che comprendono prime nazionali, prime romane ed eventi speciali. Una nuova ricchissima stagione che ritrae la nostra società e i suoi protagonisti, con testi ispirati all’attualità, classici della cultura del passato, storie di donne protagoniste di ieri e di oggi, futuristici sguardi verso un mondo inclusivo e ancora immaginifico, con temi da sempre obiettivo dell’OFF/OFF Theatre.

Il Teatro riparte sulle ali dell’entusiasmo. È la gioia della ripartenza, dopo il lungo periodo d’attesa, caratterizzato da una mancanza di palcoscenico che, inevitabilmente, ne ha aumentato il desiderio sia per gli attori, quanto per gli spettatori perché il Teatro non è sostituibile da nessun monitor.

«Eccoci, siamo tornati. Un applauso a tutti noi, perché siamo stati coraggiosi e tutti insieme, anche con le mascherine, siamo quelli di ieri, di oggi e di domani – dichiara il direttore artistico Silvano Spada che, prosegue - La stagione 2021/2022 è quanto mai ricca ed emblematica. Prosa, eventi, festival – come OnStage, festival del Teatro Americano –, e poi ancora, teatro per le scuole, spettacoli in drag con Ondadurto Teatro e Karma B curatori del Drag Me Up - Queer Art Festival, fino ai concerti - dalla musica antica al jazz -, a ingresso gratuito, realizzati in collaborazione con il Conservatorio di Santa Cecilia. Incontri, presentazioni libri, mostre tematiche. In scena i grandi protagonisti del nostro teatro e del nostro spettacolo che si alterneranno con giovani autori, attori e registi, con il nostro obiettivo di sempre: un teatro di aperture, rotture e differenze, dove il teatro stesso è protagonista di ciò che succede oggi, per affrontare problemi nuovi, prospettive nuove e produrre nuove atmosfere. E citiamo Shakespeare: “Occorre un rapporto diverso tra cultura e pubblico, tra il teatro e la strada, perché il teatro non deve piacere soltanto ad alcuni, ma deve conquistare e catturare l’attenzione di un intero pubblico, essere rivolto a tutti e parlare a tutte le parti della società”. Ringraziamo il pubblico per l’interesse e la simpatia con cui ci segue; ringraziamo la stampa, i media, le Istituzioni, i Partner e la Fondazione Claudio Nobis, ideatrice del Premio Claudio Nobis che sarà destinato ad un giovane attore o attrice under 35, rigorosamente votati dagli spettatori».

Oltre cinquanta spettacoli di prosa, con trenta prime nazionali e tre romane, seguiti da Eventi speciali, nel segno della cultura, delle storie degli uomini e delle donne più importanti del nostro tempo, interpretati da grandi nomi del teatro italiano, come Roberto Herlitzka, Milena Vukotic, Mascia Musy, Galatea Ranzi, Gaia Aprea, Roberto Alpi, Elena Croce, Iaia Forte, Melania Giglio, Pino Ammendola, Emanuele Salce, Gianni De Feo, Francesco Di Leva e personaggi dello spettacolo italiano come Vladimir Luxuria, Pino Strabioli, Alda D’Eusanio, Mita Medici, Santino Fiorillo, Sergio Mancinelli, Roberto Ciufoli, che si alterneranno con moltissimi giovani autori, attori e registi e con, dopo dieci anni, il grande ritorno in teatro di Maurizio Costanzo.

 

IL PROGRAMMA DELLA STAGIONE 2021/2022

Inaugurazione con il deus ex machina del mondo dello spettacolo, Enrico Lucherini, il più grande press agent italiano del cinema e del teatro, da venerdì 1 a domenica 3 ottobre 2021, con il racconto del patinato panorama dello showbiz, con lo spettacolo "C'era Questo, C'era Quello", con Nunzio Bertolami, per la regia di Filippo Contri.
Da giovedì 7 fino a domenica 10 ottobre, Roberto Herlitzka omaggia il sommo poeta con “In Viaggio con Dante”, con la musica dal vivo di Alessandro Di Carlo al clarinetto, accompagnato dal violino di Alberto Caponi, cura registica di Teresa Pedroni per i testi scelti da Filippo La Porta.
Dal 12 al 17 ottobre il palco di Via Giulia accoglie una signora del cinema e del teatro: Milena Vukotic, interprete di "Milena ovvero Emilie du Châtelet" per la regia di Maurizio Nichetti, intensa e al contempo delicata, come la figura della controversa du Châtelet, geniale mente matematica che vive in simbiosi con uno spirito libertino, devoto ai poeti illuministi.
Da sabato 23 a domenica 31 ottobre debutto di “Discarica”, spettacolo firmato da Silvano Spada in prima nazionale, con in scena Vladimir Luxuria accanto a Roberto Alpi, con Blu Yoshimi, Filippo Contri, Andrea Verticchio e la partecipazione di Elena Croce, protagonisti di una pièce che descrive i cinismi di una competitività esasperata, gli eccessi del consumismo e i disagi delle diversità e delle emarginazioni.
Da martedì 2 a giovedì 4 novembre, Alt Academy presenta “Sempre fiori mai un fioraio!”, di e con Pino Strabioli, nel ricordo-omaggio a Paolo Poli, accompagnato dalla fisarmonica di Marcello Fiorini.
Da venerdì 5 a mercoledì 10 novembre “Lezione da Sarah”, con Galatea Ranzi e Martina Galletta, protagoniste dello spettacolo tratto da L’Arte del Teatro di Sarah Bernhardt, per la regia di Ferdinando Ceriani.
Da giovedì 11 a lunedì 15 novembre, Roma darà il benvenuto alla drammaturgia d’oltreoceano con OnStage!festival L’America è di Scena, primo atto di una tournèe di una rassegna internazionale che proseguirà poi a Milano, Pescara e Cagliari. Un ponte culturale che attraversa l’Oceano, portando in Italia cinque produzioni dagli Stati Uniti, letture, incontri e il Premio OnStage alla drammaturgia.
Dal 16 al 21 novembre in prima nazionale è di scena “Allegro, non troppo” A Stand Up Comedy Show, di Riccardo Pechini in collaborazione con Mariano Lamberti, con protagonista Lorenzo Balducci diretto da Mariano Lamberti.
Da giovedì 25 a domenica 28 novembre è di scena la storia di una donna che è stata protagonista dello scorso secolo. “Maria José”, di Silvano Spada, protagonista Elena Croce nei panni dell’ultima regina d’Italia.
Sempre nel mese di novembre saliranno sul palco i protagonisti del Drag Me Up – Queer Art Festival, a cura di Ondadurto Teatro, Karma B e HoliDolores.
Da mercoledì 1 a domenica 5 dicembre, Iaia Forte è in scena con “Istantanee”, lettura di “Istantanee” e “La Lezione di Canto”, di Katherine Mansfield, diretta da Marco Rampoldi, al pianoforte Gianluca Sambataro.
In prima romana, da martedì 7 a giovedì 9 dicembre, Scena Teatro presenta “Jennifer… il Sogno”, da “Le cinque rose di Jenniffer”, di A. Ruccello, con Antonello De Rosa, Caterina Ianni e Marianna Avallone.
Da venerdì 10 a mercoledì 15 dicembre, in prima nazionale è la volta di “La Maîtresse”, liberamente tratto da “Memorie di una maîtresse americana”, di Nell Kimball, ridotto, interpretato e diretto da Gaia Aprea.
Da giovedì 16 a domenica 19 dicembre, Caterina Casini e Marilù Prati saranno impegnate nella prima nazionale di “Un tè per due regine”, un testo, su due grandi protagoniste dell’arte contemporanea Peggy Guggenheim e Palma Bucarelli, di Francesco Suriano che ne cura anche la regia.
L’ultimo spettacolo in scena del 2021, che accompagnerà il pubblico nel nuovo anno, è “Abolite gli armadi, gli amanti non esistono più!”, in programma da martedì 21 dicembre a giovedì 6 gennaio 2022, un grande ritorno al teatro in veste di autore per Maurizio Costanzo, che scrive un testo in scena in prima nazionale, di cui sono protagonisti Pino Strabioli, Veronica Rega, Sveva Tedeschi, Luca Ferrini, Alberto Melone e David Nenci, per la regia di Pino Strabioli.
Da venerdì 7 a domenica 9 gennaio, all’OFF/OFF Theatre, Giovanni Franci autore e regista del suo nuovo lavoro dal titolo “Psycho”, Bates Motel/Casa Norman/Interno Notte, spettacolo in prima nazionale, liberamente ispirato al cinema di Alfred Hitchcock e all’omonimo romanzo di Robert Bloch, con Giuseppe Claudio Insalaco e Alessandra Muccioli.
Da martedì 11 a giovedì 13 gennaio, Daniele Salvo, regista in scena con Melania Giglio e Daniele Ronco, protagonisti della seduta drammaturgica in prima nazionale dal titolo “I Sognatori”, Vladimir Majakovskij, Sergej Esenin, Boris Pasternak, Marina Cvataeva.
Da venerdì 14 a domenica 16 gennaio, debutta sul palco di Via Giulia in prima nazionale, il volto televisivo di Santino Fiorillo, protagonista de “La Posta del Cuore”, da un’idea di Silvano Spada per la regia di Pino Strabioli.
Da mercoledì 19 a domenica 23 gennaio l’attrice Tiziana Sensi veste i panni di “Jackie”, nello spettacolo in prima nazionale diretto da Luca Gaeta e ispirato alla vita di Jacqueline Kennedy.
Da mercoledì 26 a domenica 30 gennaio, omaggio a Yves Saint Laurent, con “Lettere a Yves” di Pierre Bergé, con Pino Ammendola e con la partecipazione straordinaria di Eva Robin’s, nel testo diretto da Roberto Piana.
In prima romana da venerdì 4 a domenica 6 febbraio, sarà la volta di “In Casa con Claude”, di Giuseppe Bucci, con Federico Le Pera interprete di brani da “Being at Home with Claude”, di Renè-Daniel Dubois.
Da martedì 8 a giovedì 10 febbraio c’è “Ragazze”, spettacolo in prima nazionale, scritto e diretto da Lucilla Lupaioli, con Martina Montini e Giulia Paoletti, a cui seguirà da venerdì 11 a domenica 13 febbraio, la pièce “Cam On”, spettacolo ideato, scritto e diretto da Massimo Stinco, in scena in prima nazionale e vietato ai minori di 18 anni, in cui protagonisti sono Giovanni Cordì, Alberto Bucco, e Leonardo Paoli, compiono un viaggio all’interno del mondo del sesso online.
Da mercoledì 16 a domenica 20 febbraio va in scena sempre in prima nazionale, “Preghiera per Černobyl”, dall’opera di Svetlana Aleksievic, con Mascia Musy nella riduzione teatrale diretta da Massimo Luconi.
Lunedì 21 febbraio, serata speciale, un omaggio a Primo Levi, con il ritorno di Roberto Herlitzka interprete de “Il Canto di Ulisse”, in scena con Stefano Santospago in prima nazionale.
Da martedì 22 a domenica 27 febbraio, sul palco dell’OFF/OFF la prima nazionale di “Diario di un inadeguato”, ovvero Mumble Mumble atto II°, di e con Emanuele Salce in collaborazione con Andrea Pergolari, e con Salce, in scena, Paolo Giommarelli per la regia di Giuseppe Marini.
Da martedì 1 a domenica 6 marzo Gianni De Feo, in “Bambola”, La Strada di Nicola, di Paolo Vanacore, in prima nazionale.
Da mercoledì 9 a domenica 13 marzo, Mita Medici debutta in prima nazionale nel ricordo di Franco Califano, con “Mita canta Califano”, di Silvano Spada e al pianoforte il maestro Edoardo Simeone.
Da martedì 15 a giovedì 17 marzo Antonio Mocciola e Pasquale Marrazzo presentano in prima nazionale “L’Isola degli Invertiti”, con Antonio D’Avino, Diego Sommaripa e Vincenzo Coppola, per la regia di Pasquale Marrazzo, testo sulla persecuzione degli omosessuali durante il fascismo.
Da venerdì 18 a domenica 20 marzo torna all’OFF/OFF, Pierfrancesco Poggi, con il suo ricordo di un teatro che non c’è più e che racconta in “C’era una volta… il teatro nelle cantine”.
Da martedì 22 a venerdì 25 marzo Fabio Vasco sarà protagonista de “La Notte poco prima delle Foreste”, di Bernard-Marie Koltès, tradotto da Giandonato Crico, in prima nazionale, con la regia di Marco Mattolini.
Alda D’Eusanio debutta sabato 26 e domenica 27 marzo, con "Alda D'Eusanio. É nata una zucca", un racconto della sua vita da Bettino Craxi al Grande Fratello, fino alla pandemia, un testo scritto insieme a Ilenia Costanza che ne cura la regia.
Da martedì 29 a giovedì 31 marzo, “Poi dice che uno beve”, di Lucilla Lupaioli con Alessandro Di Marco protagonista dello spettacolo in prima nazionale.
Da venerdì 1 a domenica 3 aprile in prima nazionale, “Meretrix”, Donna Proibita, di e con Barbara Begala con il Maestro Vito Caporale al pianoforte.
Da mercoledì 6 a domenica 10 aprile, Ondadurto Teatro presenta in prima nazionale “Cabarecht”, con Karma B e HoliDolores, per la regia di Lorenzo Pasquali in un viaggio che svela le contraddizioni e le ipocrisie della società.
Da mercoledì 13 a venerdì 15 aprile, “Un Bacio senza Nome”, Cronache di Battuage, interpretato da Serafino Iorli autore insieme a Federica Tuzi, con la collaborazione alla regia di Luisa Merloni, per un testo in prima nazionale che racconta quarant’anni di vita omosessuale fino alla nascita del movimento gay e della liberazione sessuale.
Da mercoledì 20 a domenica 24 aprile, in prima nazionale c’è “The Rock Groupies Show”, di Maria Teresa Pintus sul palco con Valentina Martino Ghiglia e Marta Nuti per la regia di Marco Belocchi.
Martedì 26 e mercoledì 27 aprile “Cartoline da Casa Mia”, di Antonio Mocciola con Bruno Petrosino.
Da giovedì 28 a sabato 30 aprile in prima romana “Quotidiane Ispirazioni”, presentato da NEST – Nest Napoli Est Teatro, un viaggio di musica e parole tra le grandi eredità artistiche della città di Napoli, con Francesco Di Leva e Adriano Pantaleo, diretti da Giuseppe Miale Di Mauro.
Da martedì 3 a giovedì 5 maggio, Roberto Ciufoli è in scena con “Tipi”, da lui scritto e diretto.
Da venerdì 6 a domenica 8 maggio, in prima nazionale Sergio Mancinelli nei panni di “Florence Nightingale”, fondatrice delle scienze infermieristiche moderne e ispiratrice della nascita della Croce Rossa Internazionale.
Da martedì 10 a domenica 15 maggio, Penis Project”, scritto e diretto da Patrizia Schiavo, in scena con Filippo Carrozzo, Antonio De Stefano, Emanuele Durante, Tommaso Lombardo, Eugenio Marinelli e Oronzo Salvati.

EVENTI IN PROGRAMMA

Il ciclo di date dedicate agli “Eventi”, prende il via lunedì 22 novembre 2021, con “L’Utopia di Ida”, incontro con Dacia Maraini, Anna Nogara, Betti Pedrazzi, Lucia Poli e con Gianfranco Capitta, per un ricordo a Ida Bassignano, regista, teatrante, scrittrice e intellettuale di rango, omaggiata dagli amici di sempre, che vogliono ricordarla attraverso i suoi testi più celebri.
Lunedì 29 novembre c’è “Nina’s Radio Night”, secondo evento in programma, di e con Alessio Calciolari, Gianluca di Lauro, Lorenzo Piccolo e Ulisse Romanò, trapiantati nell’anno futuristico 2222, quando ormai le radio non esistono più e la comunicazione viaggia su altri canali.
In occasione delle Giornate della Memoria, lunedì 31 gennaio, va in scena “Razza Italiana 1938”, scritto, diretto e interpretato da Giuseppe Argirò, evento speciale seguito nelle giornate di mercoledì 2 e giovedì 3 febbraio dallo spettacolo “Un passato senza veli”, di e con Giulia Di Quilio impegnata nel racconto delle grandi dive del burlesque.
Lunedì 14 marzo nel centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, in scena “L’indecenza e la forma”, di Giuseppe Manfridi, con Francesca Benedetti e con Sebastian Gimelli Morosini, per la regia di Marco Carniti.
Nei lunedì 2, 9 e 16 maggio, Vivacte presenta “Complesso&Disprezzo: Io, Tiziano e Berio / Verso King Kong Theory”, e Sineddoche dibattito con David Desoras.
Gli eventi si concludono martedì 17 maggio, in occasione della Giornata Internazionale contro l’Omotransfobia, con lo spettacolo “Io Che Amo Solo Te”, di Alessandro Di Marco regista e autore insieme e Lucilla Lupaioli, e con sul palco Riccardo D’Alessandro, Alessandro Di Marco e Andrea Lintozzi.
E, ancora tra gli eventi, il teatro per le scuole in lingua inglese, a cura di Alt Academy.

OFF/OFF THEATRE
Via Giulia 19 – 20 – 21, Roma / DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA
Costo Biglietti: Intero 25€; Ridotto Over 65 18€; Ridotto Under35 15€ - Dal Martedì al Sabato h.21,00 – Domenica h.17,00
Info e Prenotazioni: +39 06.89239515 dalle h. 16.00 
Prevendita online vivaticket.it

Ufficio Stampa Carla Fabi e Roberta Savona

 

 

 

Fonte: Ufficio Stampa Carla Fabi e Roberta Savona

Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.