Danilo Quintarelli: “La pelle del tempo” al Museo Carlo Bilotti

Nel cuore verde di Roma, l'Aranciera di Villa Borghese si prepara ad accogliere l'arte contemporanea con un evento espositivo di rilievo: la mostra “La pelle del tempo” di Danilo Quintarelli. Dal 7 marzo al 21 aprile 2024, le sale del Museo Carlo Bilotti saranno il palcoscenico su cui si svolgerà un'indagine artistica profonda, curata da Andrea Guastella, che promette di offrire ai visitatori un viaggio attraverso le metamorfosi di uno degli spazi più suggestivi e carichi di storia della capitale.

Un'immersione nella storia attraverso l'arte

“La pelle del tempo” si annuncia come una riflessione sull'identità e sulle continue trasformazioni dell'Aranciera, luogo che nel corso dei secoli ha mutato aspetto e funzione, mantenendo sempre un legame indissolubile con la città di Roma. Attraverso una serie di dipinti che esplorano le sovrapposizioni delle superfici murarie, Quintarelli invita lo spettatore a scavare negli strati della memoria, a riscoprire la “pelle” di un'architettura che ha osservato il passare del tempo. Accompagna l'esposizione un video, frutto della collaborazione tra l'artista e il videoartista Andrea Maioli (Kanaka Studio), che si basa su fotografie di Quintarelli, offrendo una prospettiva ulteriore e multisensoriale sull'essenza del luogo.

Danilo Quintarelli: tra pittura, fotografia e ricerca interiore

Nato ad Avellino nel 1989, Danilo Quintarelli si avvicina all'arte dapprima attraverso il writing e successivamente attraverso la , che lo porterà a iscriversi all'Accademia di Belle Arti di Napoli. La sua formazione artistica è costellata dall'influenza di autori e movimenti che spaziano dal surrealismo al cinema di David Lynch, dalla ricerca notturna di Antoine D'Agata e Francis Bacon fino alla spiritualità astratta di Mark Rothko. Quintarelli esplora la pittura come mezzo di comunicazione delle profondità inconsce, portando avanti una ricerca che si allontana gradualmente dalla fotografia per concentrarsi su linguaggi espressivi che permettono un dialogo diretto con l'interiorità dello spettatore.

Info utili

La mostra “La pelle del tempo” si terrà al Museo Carlo Bilotti, situato in Via Fiorello La Guardia, 6 e Viale dell'Aranciera, 4 – 00197 Roma, con ingresso gratuito. Un'opportunità imperdibile per immergersi in un viaggio attraverso il tempo e l'arte, in uno dei contesti più affascinanti della Capitale. Gli orari di apertura sono dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 16.00, mentre il sabato e la domenica l'orario si estende dalle 10.00 alle 19.00. Una mostra che si annuncia come un punto di incontro tra passato e presente, tra memoria architettonica e ricerca artistica contemporanea, promettendo di lasciare un segno indelebile nella stagione culturale romana.

About EZrome

Check Also

Spettacoli di aprile al Teatro Tor Bella Monaca

#TeatroTBM #Cultura #MemoriaStorica #EZrome Un intenso programma teatrale attende il pubblico romano al Teatro Tor Bella Monaca dal 23 al 28 aprile 2024. Drammi e commedie che non solo intrattengono, ma invitano a riflettere su temi di resilienza e memoria storica.

“Roots/Le radici del contemporaneo” celebra Elsa Morante con “La Storia”

#RootsFestival #LaStoria #ElsaMorante #EZrome Il festival "Roots – Le radici del contemporaneo" celebra il cinquantenario del romanzo "La Storia" di Elsa Morante con un reading speciale alla Libreria Tuba di Roma. Un'immersione nelle emozioni estreme e nella narrativa potente di Morante, in un evento che rievoca i valori della Resistenza alla vigilia del 25 aprile.