Sabato, 08 Maggio 2021

amazon prime video

È di Roma uno dei migliori franchisee McDonald’s al mondo. McDonald’s ha consegnato a Amedeo Avenale, licenziatario operante nelle province di Roma e Latina, il Golden Arch Award, il premio destinato ai migliori franchisee a livello globale


Quest’anno il Golden Arch Award è stato assegnato a Amedeo Avenale, figlio di un’antica famiglia di ristoratori romani e licenziatario di 8 ristoranti McDonald’s situati nelle province di Roma e Latina.
La storia che lega Amedeo Avenale a McDonald’s ha avuto inizio nel 1986, quando ha cominciato a soli 20 anni a lavorare come Crew, all’inizio dell’avventura McDonald’s in Italia, nel primo ristorante aperto nella Penisola: il McDonald’s di Piazza di Spagna a Roma. Dopo soli 3 anni diventa store manager, aggiungendo al ristorante di Piazza di Spagna anche quello di Piazza Luigi Sturzo, dove rimane fino al 1995 prima di diventare Supervisore di tutti i ristoranti di Roma. Nel 1996 viene promosso General Manager della regione Toscana, occupandosi della conversione del gruppo Burghy acquisito da McDonald’s. Nel 1999 diventa Operation Coordinator Area Centro Nord Italia con responsabilità di 155 ristoranti McDonald’s. Nei primi anni 2000, con l’apertura di McDonald’s Aprilia Vallelata e McDonald’s Aprilia Pontina, Avenale diventa licenziatario e continua il suo percorso di crescita nel sistema fino ad arrivare, oggi, all’assegnazione del riconoscimento che sancisce una carriera ultratrentennale fatta di passione, impegno e merito.
Il premio Golden Arch è il più alto riconoscimento per un licenziatario McDonald’s, assegnato ogni anno a non più di 40 franchisee in tutto il mondo. Si tratta di coloro che non solo hanno ottenuto i migliori giudizi su diversi parametri che riguardano la gestione dei ristoranti e dei propri dipendenti, ma che incarnano al meglio anche i valori di McDonald’s.
Nel sistema McDonald’s, Avenale è conosciuto per l’attenzione costante al cliente da parte di tutto il suo staff, per l’eccellenza operativa, la passione con cui abbraccia tutte le innovazioni all’interno dei ristoranti e per la centralità dei suoi ristoranti nel territorio e nella comunità in cui opera.
“Sono estremamente orgoglioso di questo riconoscimento. – ha dichiarato Amedeo Avenale, licenziatario McDonald’s Italia – Sono grato a chi mi ha accompagnato in questo incredibile percorso che mi ha visto crescere nella famiglia McDonald’s; dalle prime esperienze nei ristoranti fino ad arrivare al ruolo di licenziatario. Una storia fatta di passione e dedizione, mia e delle 320 persone con cui lavoro quotidianamente, mossa dal desiderio di migliorare costantemente l’esperienza dei nostri clienti. Lavoro oggi con lo stesso entusiasmo e la stessa tenacia del mio primo giorno, cercando di trasmettere alla mia squadra i valori che hanno alimentato me in tutti questi anni: attenzione alla persona, meritocrazia e resilienza”.
Spronato dalla sua carriera il ha continuato a coltivare interessi e portato avanti le sue passioni a partire dagli studi; laureato in Giurisprudenza, ha conseguito un Master in Economia e Management, materia in cui sta per conseguire anche la seconda laurea magistrale. Inoltre, nel 2019 è stato insignito dal Consiglio Regionale del Lazio e dal Gran Premio Internazionale di Venezia l’alto riconoscimento speciale per meriti professionali. Una storia, la sua, fatta di traguardi importanti e di dedizione al proprio lavoro; dedizione che ha saputo trasmettere anche ai suoi figli, che sono entrati a far parte della famiglia McDonald’s: Ludovico 24 anni manager e studente universitario al 4 anno di Giurisprudenza e Aurora 19 anni agli inizi del suo percorso nei ristoranti.
Nelle province di Roma e Latina i ristoranti McDonald’s sono 76 e occupano oltre 3.400 persone. In Italia i licenziatari McDonald’s sono circa 140 e gestiscono l’90% dei 600 ristoranti dislocati sul territorio nazionale.

McDonald’s Italia
In Italia da oltre 30 anni, McDonald’s conta oggi 600 ristoranti in tutto il Paese per un totale di 24.000 persone impiegate che servono ogni giorno 1 milione di clienti. I ristoranti McDonald’s italiani sono gestiti per il 90% secondo la formula del franchising grazie a 140 imprenditori locali che testimoniano il radicamento del marchio al territorio. Anche nella scelta dei fornitori McDonald’s conferma la tendenza a essere un marchio “locale”, con l’84% di fornitori che è rappresentato da aziende con stabilimenti in Italia. Nel mondo McDonald’s è presente in oltre 100 Paesi con più di 36.000 ristoranti.

 

 

Fonte: Omnicom Public Relations Group

 

 

 

 

 

Ultime da ARvis.it

Ultime da ArreCasa

ArreCasa
  • Kermy by Vasco: nuovi radiatori di design
    Nuova collezione di radiatori di design Kermi by Vasco Il catalogo prodotti Vasco 2021 si arricchisce di un’importante novità: nuove linee Kermi by Vasco, un’innovativa collezione di prodotti di...
  • Gres porcellanato: una scelta di stile

    Il pavimento è uno degli elementi più importanti di un’abitazione, in grado di dare carattere e stile alla casa, riveste un’importante

    ...

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.