borghese_e_antico

A Villa Borghese il suo antico è in mostra!

borghese_e_anticoCome era la Galleria Borghese nel 1807? Di che data stiamo parlando? L'anno in cui Camillo Borghese cedette al Louvre alcune opere della sua collezione.
Moltissimi capolavori, sono andati in Francia non facendo più ritorno nel nostro paese, spogliando una delle collezioni di antichità più prestigiose italiane.

Questo è quello che si vuole ricostruire nella mostra che aprirà i battenti il 2 dicembre 2011 alla Galleria Borghese dal titolo “I Borghese e l'antico”.
154 statue, 160 busti e  bassorilievi, 30 colonne e vari vasi saranno riposizionati così come erano a “casa” loro.
Tutte opere di grande prestigio che Scipione Borghese nipote di Papa Paolo V, raccolse per creare nel Seicento “il dell'universo”.
Questa prestigiosa esposizione fa parte del ciclo delle dieci grandi mostre che vogliono approfondire la collezione Borghese facendo grazie a prestigiosi prestiti, il confronto sia con le opere che erano qui custodite e sia con artisti molto vicini alle opere presenti dentro questo fantastico museo.
Una mostra assolutamente da non perdere dal 2 dicembre 2011 al 9 aprile 2012!

About Redazione

Check Also

Al Museo Pietro Canonica la mostra “Questo è Aquilino figlio del vento”

#MostraEquina #MuseoPietroCanonica #EZrome Dal 21 maggio al 15 settembre 2024, il Museo Pietro Canonica ospita la mostra "Questo è Aquilino figlio del vento". I ritratti dei cavalli Rospigliosi dalle collezioni capitoline", celebrando i celebri cavalli del principe Camillo Rospigliosi attraverso opere di Johan Reder e Paolo Monaldi. Ingresso gratuito a Villa Borghese. Un'occasione unica per gli amanti dell'arte e della cultura ippica.

La Città Ideale presenta Bar Campioni: un tributo a Agostino Di Bartolomei

#BarCampioni #AgostinoDiBartolomei #EZrome La Città Ideale celebra il trentennale dalla scomparsa di Agostino Di Bartolomei con lo spettacolo "Ago - Capitano Silenzioso" scritto e diretto da Ariele Vincenti. Gli eventi, il 30 maggio e il 6 giugno, si terranno nei bar La Certosa e Marani. Un’occasione gratuita per celebrare un’icona della Roma e vivere il teatro in una moderna agorà.

Lascia un commento