220px-Richardgere

Un nuovo cittadino romano: Richard Gere

220px-RichardgereÈ stato il sex symbol degli anni Ottanta e Novanta; tutte abbiamo desiderato di poter essere accompagnate da lui per fare shopping in una macchina lussuosa e perché no, anche ballarci appassionatamente come ha fatto Jennifer Lopez, adesso è diventato “uno di noi”, ieri Richard Gere ha ricevuto la cittadinanza onoraria a Roma!

In occasione del Festival del Cinema di Roma, Richard Gere tra una presentazione del suo ultimo film, I giorni del cielo di Terrence Malick, e l’esposizione del suo impegno per il buddhismo ieri ha ricevuto il premio Marc’Aurelio alla carriera, e ha avuto anche la cittadinanza onoraria, con la lupa donata dal sindaco di Roma Alemanno!
Richard Gere ha sessantadue anni, se prima era brizzolato adesso è totalmente con i capelli bianchi, però il suo fascino rimane intatto nel tempo. Sarà che ha trovato la pace interiore grazie al Buddhismo e alla meditazione. Ieri Roma ha omaggiato uno degli attori che ha segnato la storia del cinema mondiale, facendogli un regalo veramente speciale.

About Redazione

Check Also

enCICLOpedia: Le cose che dovresti sapere sulla giustizia mestruale

#giustiziamenmstruale #WeWorld #povermestru #EZrome La recente indagine di WeWorld, "enCICLOpedia. Le cose che dovresti sapere sulla giustizia mestruale", evidenzia come quasi una persona su sei in Italia dichiari di non poter acquistare prodotti mestruali. Il rapporto sottolinea la necessità di un congedo mestruale e lancia una campagna di sensibilizzazione per promuovere la giustizia mestruale.

OxidAction / Relocating film decay: la nuova mostra multimediale a Roma

#Mostre #Roma #OxidAction #EZrome "OxidAction / Relocating film decay", la nuova mostra multimediale a Roma, inaugura il 7 giugno presso la Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico ETS. Parte dell'iniziativa Archivissima - La notte degli archivi, la mostra esplora il degrado delle pellicole cinematografiche della Prima Guerra Mondiale in un percorso sensoriale tra fotografia e cinema.

Lascia un commento