Martedì, 06 Dicembre 2022

amazon prime video

La ricerca di futuri possibili attraverso un passato che non si è mai concluso, un invito a coniugare memoria e innovazione cercando nella fine il preludio di un nuovo inizio.

È We Want It All l’evento manifesto firmato dall’ICK Dans Amsterdam diretta da Emio Greco e Pieter C. Scholten che aprirà l’8 e il 9 settembre nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone” la trentasettesima edizione del Romaeuropa Festival. Con la direzione generale e artistica di Fabrizio Grifasi, la programmazione si svolgerà per oltre due mesi (dall’8 settembre al 20 novembre) tra musica, teatro, danza, nuovo circo, arti digitali e creazione per l’infanzia in 18 spazi della capitale.

La settimana inaugurale del festival prosegue il 10 settembre (ancora nella Cavea dell’Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone”) con l’unica data italiana del tour Some kind of peace del compositore Ólafur Arnalds: un viaggio introspettivo nel percorso artistico del pluripremiato musicista islandese e nella sua poetica.

L’opening affidato a Emio Greco e Pieter C. Scholten celebrerà la collaborazione artistica tra i due grandi coreografi attraverso un inno alla creatività e uno slancio verso il futuro al grido di We Want It All.
Selezionando 11 finali dalle loro circa 60 creazioni presentate tra il 1995 e il 2020, il duo italo-olandese, premiato con il golden Swan, la massima onorificenza per la danza in Olanda, costruisce un percorso coreografico in cui ogni finale è una finestra aperta verso un nuovo inizio, la rappresentazione di qualcosa che deve ancora arrivare, come interroga il sottotitolo stesso dello spettacolo: Is this the end?

15 corpi ribelli in scena decostruiscono finali per accoglierne di nuovi e inaspettati in una dimensione in cui il tempo oscilla tra evocazione e immaginazione, mentre il corpo vive sospeso tra passato e futuro, malinconia e utopia, infanzia ed età adulta, innocenza e colpa. Da Bach a Marilyn Manson passando per la chanson francese, i coreografi mescolano atmosfere rock e pop, virtuosismo e classicità, corpi in rivolta e musiche iconiche mentre l’eroico verso di Freddie Mercury «I want it all» si trasforma, in un urlo collettivo di fronte alle crepe del presente: «vogliamo tutto e lo vogliamo adesso!».

Greco e Scholten rileggono i finali delle proprie creazioni aprendoli a nuovi significati per fonderli e contaminarli, tracciando un’alternativa possibile tra riportare il passato nel presente ed evocare ciò che deve ancora arrivare. È nel moto perpetuo tra back to the future e the future is back che, al fianco dei danzatori della compagnia, si inseriscono i corpi dei giovani perfomer della junior company ICK Next a rappresentare ciò che sarà, ad affermare speranza, proporre nuove opportunità.
Dominata dall’infuocata bandiera bianca al centro della scena, la creazione dei due coreografi è una vera e propria festa per recuperare quello spazio collettivo verso cui catalizzare tutte le energie necessarie per dominare il futuro.

Aderendo al progetto Lazio Youth Card della Regione Lazio, Romaeuropa Festival festeggia l’inaugurazione della sua trentasettesima edizione e questo slancio verso il futuro offrendo a 200 ragazze e ragazzi la possibilità di assistere gratuitamente a We Want It All e ad altri eventi del festival.

Si ringraziano il direttore scientifico Tesse Stek e il direttore amministrativo Rita Landeweerd del Reale Istituto Neerlandese di Roma per aver accolto la conferenza stampa di inaugurazione del Romaeuropa Festival 2022.

 

Bio

Emio Greco e Pieter C. Scholten lavorano insieme alla ricerca di nuove forme per la danza sin dal 1995. Nel 1996 presentano il loro primo lavoro: l’assolo Bianco, prima parte della trilogia Tra cervello e movimento. Oltre a creare produzioni di danza di rilevanza internazionale, Greco e Scholten hanno ampliato i confini della loro compagnia cimentandosi nell’opera, nella produzione musicale e filmica. Hanno ricevuto numerosi premi internazionali e con le loro pièce hanno attraversato tutto il mondo. Nel 2009 Greco e Scholten hanno unito tutte le loro attività nella piattaforma internazionale di danza ICK. Dal 2014 al 2018 sono stati direttori del Ballet National de Marseille (BNM) costruendo un’intensa collaborazione europea tra le due strutture. Al centro del lavoro dei due direttori artistici c’è l’eloquenza del corpo che comunica con il pubblico attraverso differenti livelli. I movimenti sono fluidi come l’acqua, la loro direzione parte dal diaframma, l’energia sembra illimitata. Greco e Scholten adottano un approccio intuitivo alla danza ma in cui ritmo, tempo e dinamica sono orchestrati con estrema precisione. Dall’inizio della loro collaborazione hanno focalizzato la propria ricerca sugli attriti e sui processi intermedi del movimento tra istinto e disciplina, tra libertà e restrizione, tra la padronanza della danza accademica e la deriva disinibita della carne.

ICK DANS AMSTERDAM| L’International Choreographic Arts Center è una piattaforma per la danza contemporanea fondata da Emio Greco e Pieter C. Scholten. Tre sono i pilastri su cui si costruisce: l’ICK-Company che include la compagnia junior ICK-Next e che è impegnata nella produzione di spettacoli internazionali, ICK-Artist Space casa di produzione per nuovi makers e ICK-Academy in cui si sviluppano stimolanti progetti di formazione e ricerca. ICK ha sede nello Space for Dance Art in Olanda dove vengono presentati spettacoli, conferenze, workshop e simposi.

INAUGURAZIONE ROMAEUROPA FESTIVAL 2022

CAVEA – AUDITORIUM PARCO DELLA MUSICA “ENNIO MORRICONE”
8 e 9 SETTEMBRE – ore 21 – da 25 a 30 euro

Prima Nazionale
ICK Dans Amsterdam / Emio Greco - Pieter C. Scholten
We Want It All

 

Crediti
Ideazione e coreografia: Emio Greco | Pieter C. Scholten
Danza: ICK Ensemble e la compagnia giovanile ICK Next – 15 danzatrici/danzatori
Costumi: Clifford Portier
Luci: HenkDanner
Sound design: Pieter C. Scholten
Ricerca e sviluppo: Jesse Vanhoeck, Ellen McGrath
Produzione: ICK Dans Amsterdam

Info
Dall’8 al 9 settembre ore 21 / Cavea - Auditorium Parco della Musica “Ennio Morricone”
Biglietti da 25 a 30 euro

 

 

 

 

Fonte: GDG PRESS

Ultime da ARvis.it

ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.