ANTONIO E CLEOPATRA di W. Shakespeare in scena al Teatro Pegaso di Ostia

Dal 4 al 20 Dicembre in scena al Pegaso di Ostia
ANTONIO E CLEOPATRA di W. Shakespeare
Adattamento e Regia Antonella Maddonni

CLEOPATRA, regina d'Egitto – Monica Lugini
MARCO ANTONIO – Paolo Pioppini
OTTAVIANO Cesare Augusto – Eric Bastianelli
CARMIANA, ancella di Cleopatra – Rossella Nardini
IRAS, ancella di Cleopatra – Letizia Del Pizzo
ENOBARBO, luogotenente generale di Antonio – Paolo Trevisan
FILONE, giovane soldato fedele ad Antonio – Silvio Biagini
OTTAVIA, sorella di Ottaviano – Letizia Del Pizzo
MESSAGGERO e luogotenente di Ottaviano – Antonio Abet

Antonio e Cleopatra è una grande tragedia d'amore, ma anche un grande dramma politico, l'incontro di due culture, di due mondi Occidente e Oriente. E' l'incontro della potenza con la bellezza, del culto dell'arma con quello del piacere. E' l'occasione per riflettere sul potere, sulle persone che lo gestiscono. Ma Antonio e Cleopatra è soprattutto una guerra interiore tra passione e ragione. Si mettono continuamente a confronto due mondi: l'Oriente e l'Occidente, Alessandria e Roma, il Nilo e il Tevere, Cleopatra e Cesare Ottaviano, la fine dei valori della Repubblica Romana e l'inizio dell'Impero Romano. L'amore e i sentimenti in contrasto con il potere e la politica. Shakespeare realizza queste contrapposizioni attraverso i continui cambiamenti di scena. Si passa velocemente da Roma ad Alessandria, dall'Oriente all'Occidente. In questo modo sono rappresentate due “sfere”, una dominata dalla mascolinità di Cesare Ottaviano, l'altro dalla femminilità di Cleopatra. Viene esaltata la bellezza di questo secondo mondo, attribuendo a Cleopatra, e quindi anche ad Antonio, aspetti positivi.
Sono personaggi veri, ricchi di sentimento e di passione. Cesare Ottaviano è invece un personaggio pieno di rigore, di disciplina, freddo e privo di emozioni. Questa coppia di amanti risulta simpatica, già malinconicamente maturi (Antonio muore a 52 anni e Cleopatra a 38), assillati dal non essere più giovani e disperatamente decisi a dimostrare di essere ancora combattivi e vitali, Antonio con le sue velleità belliche e le sue intemperanze, Cleopatra con le sue astuzie femminili e il suo costante desiderio di rassicurazioni e conferme. Cleopatra è una donna coraggiosa, audace, colta e raffinata, una donna “moderna”. Nel suo personaggio si mescola spesso il comico e il tragico.
Si tratta di un'opera con mille sfaccettature che non potrà non attrarre anche i giovani, che vi potranno riconoscere emozioni e argomenti comuni a tutte le età e a tutti i tempi, anche quelli di oggi:
La passione, con le sue scaramucce amorose senza età
La mascolinità, con la sua bramosia di potere e l'istinto di combattimento
La femminilità, con le sua armi e la sue debolezze.
Questa rappresentazione si pone un obiettivo sfidante, portare le emozioni antiche nel mondo attuale, dove il tempo non dà tempo di ascoltarle, dove tutto si gioca in un click o un touch. Un'ora in cui gli spettatori di tutte le età, potranno fermarsi ed essere catturati dallo spettacolo universale delle emozioni che il grande Shakespeare ha portato fino ai giorni nostri.

TEATRO PEGASO
Via Cardinal Ginnasi 12- Ostia (Rm)
Venerdì e Sabato ore 20.30 – Domenica ore 18.30
Prenotazioni al numero: 06.56.65.208

About EZrome

Check Also

Caterina Guzzanti in scena al Teatro del Lido con “Secondo lei”

#Teatro #CaterinaGuzzanti #Relazioni #EZrome Caterina Guzzanti illumina il Teatro del Lido con "Secondo lei", un'immersione profonda nelle dinamiche di coppia e l'influenza sociale sulle scelte individuali.

“Meglio Zitelle”: una commedia brillante sul palcoscenico romano

#MeglioZitelle #Teatro #Commedia #EZrome Dal 27 febbraio al Teatro de’ Servi, "Meglio Zitelle" offre una commedia esilarante su amore, indipendenza e amicizia. Tre amiche si confrontano su vita e desideri, in una notte ricca di risate e riflessioni.

Lascia un commento