Lepanto – Ultimo cangaceiro, venerdì 20 gennaio a Roma al Cinema Trevi – Cineteca Nazionale

De Coubertin in Brasile: Lepanto – Ultimo cangaceiro arriva in sala al Cinema Trevi Cineteca Nazionale.

Nel film di Enrico Masi l'impatto delle Olimpiadi brasiliane sulla popolazione e il territorio. A Roma il 20 Gennaio una serata a ingresso libero introdotta da Adriano Aprà. Attraverso una app dedicata, il documentario ha una distribuzione accessibile ai non vedenti.

Un film sul Brasile ferito dai Grandi , una storia d'amore, un flusso cosciente d'immagini, ricordi, volti e suoni, un discorso politico. In concorso all'ultimo Bergamo Film Meeting, Lepanto – Ultimo cangaceiro, il nuovo film doc di Enrico Masi e della casa di produzione Caucaso, arriva venerdì 20 gennaio a Roma, in una serata a ingresso libero al Cinema Trevi – Cineteca Nazionale (Vicolo del Puttarello 25, ore 20.00). Dopo il debutto a Bologna, Lepanto aggiunge una nuova prestigiosa occasione di mostrarsi al pubblico, stavolta nella Città Eterna, nella sua distribuzione indipendente che comprende anche tappe a Milano e Torino. La serata “De Coubertin in Brasile – L'altro lato delle Olimpiadi” si aprirà con il cortometraggio Terra Sem Males, presentato alla Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro e al Festival dei Diritti Umani di San Paolo, che affronta il tema dei nativi brasiliani in relazione allo stato federale.

A introdurre la visione Adriano Aprà, critico cinematografico, saggista e per quattordici anni direttore della Cineteca Nazionale. Del film ha detto: “Mi piace molto l'intrecciarsi delle varie storie e il modo in cui finiscono per fondersi. Mi piace soprattutto la presenza di tante inquadrature “fuori contesto” in un montaggio frammentato e imprevedibile che arricchisce il film di suggestioni spiazzanti. Mi piace il finale aperto, così come è stato aperto tutto il film, che non si è mai fatto rinchiudere dalle varie storie. È un film privato, urbanistico, politico, storico. Un film complesso nel miglior senso della parola”. Alla fine delle proiezioni l'incontro con gli autori, il regista Enrico Masi e il produttore Stefano Migliore.

Lepanto ci porta tra le resistenze abitative di un Brasile che ha ospitato in pochi anni Mondiali e Olimpiadi, Mega Eventi che hanno cambiato per sempre il Paese più grande dell'America Latina. Le testimonianze si intrecciano con le vicende di Michael j. Wells, fotoreporter inglese che diventa voce narrante del film di Enrico Masi, sospeso tra inchiesta e realismo magico. Mike ha perduto la casa per i Giochi londinesi e vive un periodo di conflitto relazionale, mentre si allontana dalla compagna Maria. La Battaglia di Lepanto diventa allegoria di uno scontro tra il modello capitalistico e la resistenza delle popolazioni locali. Nel suo percorso di “lotta contro l'uomo bianco, di qualsiasi colore egli sia”, Mike compirà la propria metamorfosi nella figura del cangaceiro, leggendario bandito rivoluzionario del misterioso nordest del paese, Robin Hood sudamericano alla ricerca di se stesso.

Lepanto è una produzione Caucaso, Aplysia e Nordeste, in collaborazione con Alma Mater Studiorum. La lavorazione del film ha portato a due anni di ricerca, scrittura, riprese e montaggio avvenuti tra Rio de Janeiro, Sao Paulo, Londra, Bologna e Ferrara.

Accessibilità / audio descrizione
Grazie alla collaborazione con la cooperativa Big Bang Universo Accessibile, il film Lepanto sarà distribuito con un'attenzione particolare nei confronti del pubblico non vedente e non udente: attraverso una app dedicata azionabile direttamente in sala, si potrà fruire una versione speciale della colonna sonora, dotata di audio descrizione. Per il pubblico non udente l'accessibilità è garantita dal film in lingua originale (inglese e portoghese) interamente sottotitolata in italiano.

Caucaso Factory
Caucaso nasce nel 2002 con la necessità di unire sotto un unico nome giovani forze creative. Nel 2015 è riconosciuta come spin-off accreditata di Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, in qualità̀ di centro studi operativo nella produzione cinematografica e nella formazione. Mantiene aperta la ricerca di un linguaggio espressivo trasversale, producendo filmati e documentari, utilizzando gli strumenti dell'antropologia visuale.

Il cinema Trevi, situato vicino Fontana di Trevi, in vicolo del Puttarello 25, è la sala espositiva presso cui, dal 2003, la Cineteca Nazionale svolge la propria programmazione di retrospettive, omaggi, incontri con gli autori.

per info: 06.6781206; salatrevi@fondazionecsc.it

About Redazione

Check Also

“The Carousel of Beauties” al Teatro Ivelise questo weekend

Burlesque #TeatroIvelise #EventiRoma #EZrome Il Teatro Ivelise ospita "The carousel of beauties" il 15 e 16 giugno 2024, la seconda edizione di Vesper's VarieTease. Uno spettacolo di burlesque unico con protagoniste le allieve della Académie di Burlesque & Varietà, guidate da Vesper Julie. Un evento imperdibile per inaugurare l’estate romana.

BabelNova Orchestra presenta Magma a Testaccio Estate

Musica #Cultura #EventiRoma #EZrome Il 19 giugno, a Testaccio Estate, BabelNova Orchestra presenta "Magma", il suo album di esordio, in un concerto gratuito per la Giornata Mondiale del Rifugiato. L'evento, promosso da Refugees Welcome Italia, si inserisce in una serata ricca di attività culturali e sociali, aperta al pubblico di tutte le età.

Lascia un commento