Vernissage Passaggio obbligato di Matteo Peretti il 24 maggio 2019

Venerdì 24 maggio 2019, dalle ore 22:00, l'Associazione Culturale Möbius presenta “Passaggio obbligato”, vernissage dell'artista Matteo Peretti, a cura diFrancesca Natalizi.

Nell'opera di Matteo Peretti l'evidente l'influenza dell'arte Povera, corrente sviluppatasi della fine degli anni '60 inizi anni '70, viene rivisitata dall'artista, utilizzando materiali di uso quotidiano in chiave di denuncia sociale, affrontando tematiche attuali come il bombardamento dei media, l'inquinamento globale, lo sfruttamento dei lavoratori, il consumismo.

L´artista, attraverso l´uso di giocattoli e colori, schermi televisivi ed altri oggetti comuni, dà corpo a molteplici aspetti della complessa società contemporanea in una chiave volutamente ironica. Gli oggetti adoperati vogliono volutamente porre un accento sull'individuo e il ruolo del singolo nella società contemporanea.

La mostra prende il titolo dall'istallazione “Passaggio obbligato”, installazione posta alla fine della scalinata che consente l´accesso alla stanza principale dove si troveranno esposte tutte le altre opere, e che lo spettatore è costretto a calpestare.

Mobius ospiterà per tre settimane le opere dell'artista romano.

Venerdì 24 maggio – ore 22.00 –
Associazione Culturale Möbius 
Via dei Santi Quattro, 90, 00184, Roma (Metro B Colosseo)

 

Matteo Peretti, nato a Roma nel 1975, si trasferisce negli Stati Uniti dopo gli studi classici per conseguire una laurea in arti visive sotto la guida di Jhon Pearson ed Athena Tacha presso l'università liberale di Oberlin. Nel 1998 la prima personale a New York. Dalla fine del 1999 è a Londra ed ottiene un Master in Fine Arts presso la prestigiosa Central Saint Martins School of art, realizza due personali e partecipa alla Biennale di Venezia del 2003 in un progetto curato da Angela Vettese. Nel 2005 è socio fondatore del GIGA (Gruppo Italiano Giovani Artisti). Negli ultimi anni i suoi lavori sono entrati in molte collezioni internazionali, ha partecipato a diverse collettive in sedi prestigiose come Palazzo Reale di Milano, Palazzo Venezia a Roma, Ex-Aurum di Pescara, Castel Ovo a Napoli, è stato selezionato per la Biennale di Venezia del 2011, nel padiglione Italia di Roma curato da Vittorio Sgarbi e l'anno successivo rappresenta l'Italia alla terza edizione della Biennale del Mediterraneo di Oran. Nel 2015 dopo la doppia retrospettiva divisa tra Palazzo Collicola Arti Visive di Spoleto, a cura di Gianluca Marziani ed il Pan, Palazzo delle arti di Napoli a cura di Alfredo Cramerotti, realizza un progetto performativo per la Biennale di Venezia dal titolo Samarcanda. Nel 2017 la personale presso il Museo di Palazzo Chigi in Ariccia, curata dallo storico d'arte Francesco Petrucci e lo scorso anno la grande retrospettiva presso il museo Far di Rimini a cura di Massimo Pulini, mostra che ha riscosso consensi molto favorevoli da pubblico e critica. Recentemente due installazioni sono entrate nella collezione pubblica di Palazzo Collicola Arti Visive.Ad oggi Peretti ha pubblicato tre cataloghi della sua produzione artistica che, attraverso un metodo di creazione apparentemente giocoso, svela con sagacia, ironia e sarcastico realismo i meccanismi coercitivi e indotti in modo subliminale dalla società in cui viviamo. L'atmosfera ludica sempre presente nel lavoro dell'artista romano indica un immaginario post-pop tagliente, trasgressivo e assolutamente personale che lo rende uno degli artisti più originali e ricettivi del panorama artistico contemporaneo.

L'Associazione Culturale Möbius nasce nel cuore di Roma come una wunderkrammer contemporanea, uno spazio dedito alla promozione della , delle arti e del dibattito. 
Inaugurato il 15 marzo, ospita artisti di tutti i generi, cercando di fondere arte visiva, e musica. Ha già ospitato i vernissage di Bruno Melappioni e Giacomo Spinelli, e artisti musicali quali l'artista italo-olandese GranRiver, il dj M@kossa, il duo Er Box (attivi nella scena romana), The Nevanties e Keemosabe.

 

L'ingresso a Möbius è riservato ai soli soci. è possibile tesserarsi in loco.
La quota associativa annuale è di 15 EURO, con consumazione offerta. è necessario fornire i dati per il tesseramento in anticipo o registrarsi sul sito.

 

 

 

 

Per tutti gli eventi visita le pagine facebook https://www.facebook.com/moe.moebius/ e instagram https://www.instagram.com/m.oe.bius/

 

Uffici Stampa:

Giulia De Amicis – giuliadeamicis22@gmail.com, tel. 3392081223

Stefania Gaggini – stefaniagaggini89@gmail.com, tel. 3899616132

About EZrome

Check Also

Caterina Guzzanti in scena al Teatro del Lido con “Secondo lei”

#Teatro #CaterinaGuzzanti #Relazioni #EZrome Caterina Guzzanti illumina il Teatro del Lido con "Secondo lei", un'immersione profonda nelle dinamiche di coppia e l'influenza sociale sulle scelte individuali.

“Meglio Zitelle”: una commedia brillante sul palcoscenico romano

#MeglioZitelle #Teatro #Commedia #EZrome Dal 27 febbraio al Teatro de’ Servi, "Meglio Zitelle" offre una commedia esilarante su amore, indipendenza e amicizia. Tre amiche si confrontano su vita e desideri, in una notte ricca di risate e riflessioni.

Lascia un commento