SerieA

Roma, sveglia! C’è l’Inter

SerieA Domenica 20 Gennaio ore 20:45, la 21esima giornata di serie A si chiude con l’atteso confronto tra la squadra di Zeman e l’Inter di Stramaccioni. L’attuale tecnico nerazzurro è una vecchia conoscenza in casa giallorossa: nasce a Roma e cresce nella giovanili della Romulea, nel 2005 e per sei anni allena le formazioni giovanili giallorosse dagli Esordienti fino agli Allievi vincendo due campionati professionisti ( nel 2006-2007 e 2009-2010) lanciando sei giocatori della Nazionale Under 18 italiana. Tifoso romanista, si svincola nel 2011 con l’approvazione della Roma che, ancora una volta, non sa apprezzare quello che ha in casa.

L’Inter sabato scorso è tornata alla vittoria contro il Pescara grazie ai gol di Palacio e Guarin; la squadra di Stramaccioni domina il primo tempo (il trio Cassano-Guarin-Palacio s’intende molto bene) e arriva al gol. Nella ripresa il Pescara si spinge in avanti prestando così il fianco al contropiede nerazzurro che raddoppia dopo soli nove minuti; il match prosegue con l’Inter che gioca bene e controlla il risultato: punti 38, quarto posto in classifica.

Coppa Italia As RomaLa Roma delude, soprattutto fuori casa; il Massimino si conferma un campo difficile per la Roma dove non riesce a vincere da sei anni consecutivi. A Catania pesano da subito le assenze di Pjanic squalificato e Osvaldo infortunato e a questo si aggiunge il guaio muscolare che costringe Totti a saltare la gara. Zeman lascia in panchina De Rossi e schiera un centrocampo con Tachsidis regista e i due incontristi Bradley e Florenzi, in attacco c’è Destro con Lamela e Marquinho; la difesa è schierata con Balzaretti a sinistra e Piris a destra, centrali Burdisso e Castan, in porta confermato Goicochea. Nel primo tempo la squadra giallorossa domina: tanto spettacolo, tante le buone giocate, ma clamorosi gli errori di Destro e Bradley sotto porta. Nel secondo tempo, la Roma entra in campo deconcentrata e puntualmente alla prima occasione viene punita dal Catania con Gomez. Ci si aspetta una reazione determinata che non arriva nemmeno con gli innesti di Marquinhos e Dodò anzi, si ha l’impressione di una squadra stanca e senza idee, che non riesce ad esprimere il suo gioco per 90 minuti.

Nelle ultime due partite la squadra di Zeman ha collezionato due sconfitte con Napoli e Catania, troppo severe rispetto alla costruzione di gioco, sempre perché non sa trasformare in gol le tante occasioni che crea.
La sfida tra Roma e Inter è ormai infinita: negli ultimi dieci anni tante volte si sono trovate a contendersi Scudetti e Coppe: i primi sognati e rincorsi fino all’ultimo dalla Roma ma festeggiati dai milanesi, Coppa Italia e Supercoppa Italiana alzate nel cielo di Milano dalla Roma di Spalletti.
Roma – Inter ha significato gol spettacolari, polemiche arbitrali e sofferenza per la Roma che da questi confronti meritava di uscire più volte vittoriosa.
All’andata esultò la Roma, che al Meazza si è imposta 3 a 1 grazie alle reti di Florenzi, Marquinho e Osvaldo. Nella capitale le statistiche ci mostrano un match equilibrato: 33 vittorie giallorosse contro le 27 nerazzurre e 20 pareggi. Le mura amiche, per adesso, portano fortuna alla Roma che anche con Luis Enrique l’anno scorso aveva regalato un sonoro 4-0 ai suoi tifosi. Domenica la squadra giallorossa , visti gli ultimi risultati, non può permettersi di incappare in un’altra sconfitta se vuole ambire ad un posto in Europa e rendere meno amaro il distacco di dieci punti dai cugini laziali.

Immagini tratte da Wikipedia

About Redazione

Check Also

A Villa Borghese esposta la scultura “Il Rilievo del cavaliere”

Roma si prepara ad accogliere uno degli eventi culturali più affascinanti dell'anno. In concomitanza con …

Officina Pasolini dedica il 30 maggio ai disturbi alimentari

evento #disturbialimentari #FrancescaFialdini #EZrome Officina Pasolini dedica il 30 maggio ai Disturbi del Comportamento Alimentare con la presentazione del libro di Francesca Fialdini "Nella tana del coniglio" e un approfondimento del progetto Food For Mind. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.