“Mi manca Van Gogh”: un viaggio emozionale al Centrale Preneste

La città di Roma, sempre crocevia di arte e , si appresta a vivere un evento che promette di lasciare un segno indelebile nel cuore e nella mente degli spettatori. Venerdì 22 marzo 2024, alle ore 21.00, il Centrale Preneste aprirà le sue porte a un appuntamento unico: “Mi manca Van Gogh”, una performance intensa di e con Francesca Astrei, inserita nella rassegna multidisciplinare YOU. The Young City – You Under 35, diretta da Tiziana Lucattini.

Uno spettacolo che sfida i confini dell'arte

La serata si preannuncia come un'esperienza immersiva, che trascenderà i tradizionali limiti dello spettacolo dal vivo per esplorare territori artistici inesplorati. “Mi manca Van Gogh” non è solo teatro, ma un viaggio multidimensionale che abbraccia danza, musica e nuovi linguaggi del contemporaneo, con l'ambizione di stimolare riflessioni profonde e sentimenti autentici nel pubblico.

Attraverso le parole e le emozioni di Francesca Astrei, gli spettatori saranno guidati in una narrazione che si dipana tra i corridoi di un museo immaginario, dove il commento ad un'opera di Vincent Van Gogh diviene il pretesto per un flusso di coscienza che intreccia la vita tormentata dell'artista olandese con le esperienze personali della narratrice e di un'amica d'infanzia. Questo dialogo tra passato e presente, tra arte e vita quotidiana, mette in luce le sfide e le contraddizioni di una società che spesso sembra indirizzare le scelte individuali, lasciando un senso di impotenza e di perdita.

Una riflessione sull'impotenza e sulla ricerca di senso

L'opera si propone come un'esplorazione delle fragilità umane, alternando momenti di leggerezza a riflessioni più intense e profonde. “Mi manca Van Gogh” diventa così un canale per esprimere la difficoltà di trovare le parole giuste, la lotta per affrontare il dolore e la responsabilità che sentiamo di fronte alle perdite. Francesca Astrei, attraverso la sua performance, diventa la voce di chi si trova a navigare in queste acque tumultuose, cercando un faro nel buio.

L'ingresso allo spettacolo è libero, ma è richiesta la prenotazione online, testimoniando l'impegno del Centrale Preneste Teatro e degli organizzatori a rendere l'arte e la cultura accessibili a tutti. La serata è supportata da Roma Capitale e Zètema Progetto Cultura, all'interno di un'iniziativa più ampia volta a promuovere di rilevanza cittadina che stimolino il dialogo culturale e la partecipazione comunitaria.

Info utili

Per assistere a “Mi manca Van Gogh”, è necessario prenotarsi sul sito del Centrale Preneste Teatro o sperare nella disponibilità di posti il giorno dell'evento, a partire dalle 20.30. Per maggiori informazioni, è possibile contattare il numero 06 27801063 dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 17.00. L'evento è una preziosa occasione per immergersi in un'esperienza culturale unica, in cui la potenza evocativa dell'arte si fonde con temi universali di grande attualità, offrendo spunti di riflessione e di emozione profonda.

About EZrome

Check Also

Ardecore trio celebra la festa della Liberazione

#Ardecore #FestadellaLiberazione #MusicaeResistenza #EZrome Il trio Ardecore torna sul palco per la Festa della Liberazione al Casilino Sky Park il 25 aprile. Un concerto che intreccia la musica popolare romana con la poesia di Belli, celebrando la Resistenza e la cultura indipendente.

“Arte in Musica” al Teatro Ivelise: un viaggio nella storia dell’arte italiana

#ArteInMusica #StoriaDellArte #TeatroIvelise #EZrome Il 27 aprile, il Teatro Ivelise di Roma presenta "Arte in Musica", un incantevole viaggio attraverso la storia dell'arte italiana, animato dalle musiche di Gianmarco Giannetti e dalla voce di Greta Arditi.