Petrov: un viaggio teatrale tra storia e memoria al Tordinona

Tra il 22 e il 24 marzo 2024, il Tordinona di Roma diventerà il palcoscenico di “Petrov”, un'opera teatrale scritta e diretta da Luca Milesi, che vede tra gli interpreti Luca Di Cecilia, Maria Concetta Liotta e lo stesso Milesi. La pièce, arricchita dalle musiche originali al pianoforte di Luca Di Cecilia, promette di essere un viaggio emozionante e riflessivo nella complessità della storia e nelle profondità della memoria umana.

Uno sguardo nella trama di “Petrov”

La narrazione di “Petrov” si sviluppa intorno a una premessa tanto affascinante quanto inquietante: l'idea che, in un mondo in cui l'uomo si spinge oltre i propri limiti, giocando a fare Dio nello spazio, il pericolo di un lancio nucleare accidentale sia una minaccia costante. L'opera teatrale prende le mosse da questo scenario di fondo per raccontare la storia di due figli di naufraghi degli anni di piombo, cresciuti all'ombra di verità nascoste sui loro genitori. La loro è una ricerca di risposte, un tentativo di riconciliarsi con il passato attraverso un viaggio a ritroso nel tempo, guidati dalla figura storica di Stanislav Efgrafovic Petrov, l'uomo che nel 1983 evitò un disastro nucleare interpretando correttamente un falso allarme.

Il significato profondo di “Petrov”

Attraverso la sua struttura narrativa e le sue ricche caratterizzazioni, “Petrov” esplora temi di rilevanza universale come la responsabilità individuale di fronte al destino collettivo, la fragilità dell'esistenza umana e la potenza salvifica della verità. La scelta di ambientare l'opera nel Teatro Tordinona non è casuale: questo spazio, per antonomasia luogo di possibilità infinite, diventa il contesto ideale per riflessioni sulla capacità del teatro di sfidare la realtà, di trasformare la storia in memoria viva, di offrire consapevolezza e serenità.

Il Tordinona: un teatro di storie

Situato nel cuore di Roma, il Teatro Tordinona offre con “Petrov” un'esperienza teatrale immersiva e provocatoria. La scelta di questo luogo, con la sua intima Sala Strasberg, enfatizza l'intenzione della produzione di creare un dialogo diretto con il pubblico, invitandolo a riflettere sulla storia recente e sulle sue implicazioni personali e collettive. Le musiche originali di Luca Di Cecilia, eseguite al pianoforte, contribuiscono a creare un'atmosfera intima e coinvolgente, che intensifica l'impatto emotivo e intellettuale dello spettacolo.

Info utili

Per tutti coloro che desiderano immergersi in questa potente esplorazione teatrale, “Petrov” si terrà al Teatro Tordinona, in Via degli Acquasparta 16, a Roma, dal 22 al 24 marzo 2024. Le rappresentazioni avranno luogo venerdì e sabato alle ore 21.00, e domenica alle ore 18.00. I prezzi dei biglietti sono accessibili, variando da un ingresso intero a € 13, a tariffe ridotte di € 10 per Cral e studenti, e di € 8 per i possessori della tessera teatro, disponibile al costo di € 3. Per informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il numero 329.9512718. Non perdete l'opportunità di assistere a un'opera che intreccia storia, memoria e responsabilità individuale in una narrazione profondamente umana e coinvolgente.

About EZrome

Check Also

Japan Day: Un viaggio nel cinema giapponese contemporaneo

#CinemaGiapponese #Cultura #EventoRoma #EZrome Il Japan Day dell'Asian Film Festival delinea un percorso narrativo attraverso la nuova cinematografia giapponese, offrendo uno sguardo intimo sulle relazioni umane. Una giornata di proiezioni che, dal dramma alla fantasia, rivela la complessità delle emozioni e della società nipponica, invitando al dialogo tra culture.

Trentacinquesima edizione del Festival delle Cerase a Palombara Sabina

#FestivaldelleCerase #CinemaItaliano #BorisSollazzo #EZrome Dal 19 al 21 aprile a Palombara Sabina si svolgerà il trentacinquesimo Festival delle Cerase. Guidato da Boris Sollazzo, il festival promette un programma ricco con la partecipazione di celebri nomi del cinema italiano.