Controcorrente: la programmazione da gennaio a marzo 2024 del Teatro del Lido


MUTA IMAGO | CATERINA GUZZANTI| BABILONIA TEATRI |SILVIA GRIBAUDI
KOREJA | ZACHES TEATRO | MASSIMO WERTMULLER | TEATRO GIOCO VITA
Numerose le creazioni per l'infanzia, i laboratori e gli incontri
La stagione del Teatro del Lido di Ostia prosegue nel primo trimestre del 2024 con una proposta culturale che, sempre sotto il claim Controcorrente, incarna a pieno l'approccio pionieristico, pubblico e partecipativo del Teatro, spazio essenziale per la vita della città. Da gennaio a marzo il calendario di appuntamenti accoglie il teatro, la danza, gli incontri e i laboratori, ospitando sul palco, tra gli altri, i Muta Imago con il loro lavoro Premio Ubu 2022, Caterina Guzzanti, il teatro musicale di Massimo Wertmuller, le coreografie di Silvia Gribaudi, lo spettacolo per bambine e bambini firmato da Babilonia Teatri e Teatro Koreja.

TEATRO e DANZA
Ad aprire il calendario è Ashes, la creazione firmata dai Muta Imago, in scena il 13 gennaio, un viaggio sonoro immersivo, una riflessione sul potere immaginifico del suono e della parola. Già Premio Ubu 2022 come miglior progetto sonoro, musiche originali e miglior attore protagonista (Marco Cavalcoli), il lavoro mette in relazione la sfera dell'immaginazione con quella della realtà, attraverso i quattro performer in scena, Marco Cavalcoli, Monica Piseddu, Federica Dordei, Giovanni Onorato. Gli appuntamenti proseguono il 27 gennaio con uno tra i più brillanti ed eclettici attori del panorama artistico, Massimo Wertmuller in In bocca al lupo, viva il lupo!, un'escursione metafisica, surreale e politica che tramite la poesia e la storia racconta il millenario rapporto tra l'uomo e il lupo, riflettendo così sull'urgenza di una nuova politica nei confronti della Natura. Il 24 e 25 febbraio è in scena l'ultima creazione di Paolo Nani, Piccoli Miracoli, presentato da Agidi, in cui si fondono teatro, musica e arte visiva, in una performance in cui il protagonista intreccia, come accade in ogni sua creazione, il linguaggio del corpo con l'umorismo giocoso e la poesia. E ancora il teatro musicale firmato da Bruno Maccallini e Antonella Ottai, il 2 marzo con Grotesk! uno spettacolo che rievoca il Kabarett della Berlino anni '20, con il suo humor caustico e anarchico. Drammaturga e regista, Caterina Guzzanti è in scena il 7 e 8 marzo con Secondo lei, la narrazione dal punto di vista femminile delle dinamiche nascoste che regolano i rapporti all'interno di una coppia per riflettere su come la società influenzi in modo invalidante le scelte principali della vita. Il 16 marzo Nutrimenti Terrestri/Maurizio Puglisi presentano I cambi di stagione, con Maurizio Marchetti e Antonio Alveario, tratto dalla commedia inglese Mr. Halpern & Mr. Johnson.
Tre gli appuntamenti in programma con la danza: Il 17 febbraio la coreografa Silvia Gribaudi firma, insieme a Matteo Maffesanti, la performance Humana vergogna (Compagnia Teatrale Petra,
Associazione Zebra), un lavoro che si inserisce nel solco della sua ricerca artistica da sempre incentrata sull'impatto sociale del corpo, e in cui la coreografa esplora il tema della vergogna individuale e collettiva in modo ludico. Poi ancora il 3 febbraio e il 23 marzo torna Voglio vederti danzare, la rassegna a cura di Giorgia Celli, che vede protagoniste le scuole e i gruppi di danza del territorio per promuovere il confronto tra allievi, insegnanti, pubblico e operatori del settore.

TEATRO RAGAZZI/RAGAZZE

Il Teatro del Lido conferma anche quest'anno la centralità delle proposte per le nuove generazioni con una nuova stagione di teatro ragazzi/ragazze con spettacoli in grado di stimolare riflessioni e coscienza critica. Si parte il 14 gennaio con Cenerentola di Zaches Teatro, una fiaba iniziatica che guarda alle versioni dei fratelli Grimm e a quella de La Gatta Cenerentola di Basile, raccontata attraverso una commistione di danza, teatro e musica. È un viaggio di formazione di un padre e un figlio Verso B della compagnia Teatro del Piccione in scena il 28 gennaio mentre il 4 febbraio Massimiliano Burini dirige Il bambino e la formica, prodotto da Fontemaggiore Centro di Produzione, una favola di amicizia e di conoscenza di sé. La Compagnia Nuovi Scalzi, Teatri di Bari presenta l'11 febbraio Il sogno di Shakespeare, una rivisitazione di Sogno di una notte di mezza estate, una commedia che esplora il confine tra amore, fantasia, sogno e realtà; mentre è sul palco del Teatro del Lido domenica 3 marzo Toporagno e Sedanorapa, lo spettacolo prodotto da Teatro Verde, Ass. Affabulazione, Ass. TDL diretto da Cristiano Petretto, già vincitore del Festival di teatro ragazzi Titania 2009. Spazio all'esperienza musicale per i più piccoli e per le famiglie con Giochi in soffitta (18 febbraio), un concerto interattivo per tutte le età, firmato dal Coro di voci bianche Campanelle Colorate e Jazz Ensemble, per promuove il jazz e la musica di insieme, stimolando creatività e inclusione attraverso il canto corale e l'improvvisazione. Il 10 marzo Magazzino di semi presenta Semi di musica, concerti basati sulla Music Learning Theory di E. Gordon dove non esiste né palco né platea ma tutti i partecipanti, seduti intorno ai musicisti e ai loro strumenti, fruiscono in maniera completa e autentica dell'esperienza musicale.
Valeria Raimondi ed Enrico Castellani di Babilonia Teatri, premio Ubu 2009 e 2011, presentano il 17 marzo con Teatro Koreja Dire fare baciare lettera testamento, un'ode all'infanzia e alla necessità del gioco per i più piccoli. A chiudere la sezione il 24 marzo è Moun, tratto dal libro dello scrittore e illustratore Rascal: una storia di adozione e nostalgia capace di affrontare con grande leggerezza poetica tematiche dal forte impatto emotivo firmata da Teatro Gioco Vita, tra le prime compagnie italiane ad aver dato un contributo originale al teatro ragazzi.

LABORATORI e INCONTRI

Tra gli incontri, dedicati alla condivisione e alla formazione del pubblico attivo, Luciano Meldolesi approfondisce i personaggi e i capolavori della scena contemporanea: il 20 gennaio si parte con il Mahabharata Peter Brook, mentre il 10 febbraio focus su Alain Platel, l'artista fiammingo approdato alla danza partendo da una carriera di educatore a contatto con disabilità e malattia mentale. Il 26 gennaio l'incontro Le direttrici d'orchestra per presentare un volume che racconta la storia spesso dimenticata delle direttrici d'orchestra, dall'antichità ai giorni nostri, mentre il 14 febbraio la Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza/Ti con Zero presenta l'incontro Vincere se stessi, lo sport tra narrazione e letteratura, ospite il campione mondiale di nuoto sincronizzato Giorgio Minisini intervistato dal giornalista e scrittore Marco Pastonesi. Il 15 marzo Flavia Gallo cura Leggere Jon Fosse ad alta voce, un'occasione unica per scoprire l'universo del Premio Nobel Jon Fosse, erede di Ibsen e di Beckett, tra i grandi innovatori del teatro nordico e della drammaturgia europea contemporanea.
Ogni lunedì a partire da gennaio Pino Cangialosi cura il laboratorio Lab Orchestra per continuare a sviluppare il progetto dell'Orchestra TdL di Ostia, la formazione nata all'interno del teatro; il 12 gennaio arriva il laboratorio di stampa serigrafica per i bambini e le bambine dai 7 ai 10 anni. A febbraio, due laboratori a cura di Cristiana Pezzetta, collegati alla mostra presente nel foyer: il 9 febbraio è la volta di Diventando alberi, ispirato alla storia di Filemone e Bauci di Ovidio, un laboratorio per bambini che combina letture di miti antichi, albi illustrati. Il 16 febbraio Di storie, radici e parole antiche, un laboratorio per insegnanti che incoraggia la fantasia dei partecipanti attraverso la scrittura e altre attività creative; Educazione poetica alla sessualità è, invece, un laboratorio (23 febbraio) che si avvale delle domande del pubblico raccolte in forma anonima per affrontare il tema dell'educazione sessuale. A chiudere il primo trimestre di programmazione il 12 marzo è l'attività di danza e disegno Segni mossi a cura di Alessandro Lumare e Simona Lobefaro.

MOSTRE

Tre le mostre gratuite allestite nel foyer del Teatro del Lido nei prossimi mesi, si parte dal 12 gennaio fino al 28 con Fuori registro, racconti di immagini e parole attraverso e serigrafie, una retrospettiva dedicata ai libri e agli autori di Else Edizioni, che celebra la connessione tra immagini, parole e serigrafia, esplorando la relazione tra l'operare artigianale della grafica d'arte e il mondo del libro illustrato. Quando arrivano gli dei è la mostra di illustrazioni di Daniela Tieni in collaborazione con Topipittori, dal 2 al 25 febbraio sono esposte le illustrazioni, gli appunti e le tavole dell'albo Filemone e Bauci di Ovidio pubblicato da Topipittori nella collana L'età d'oro, con la nuova traduzione di Cristiana Pezzetta, un lavoro di ricerca attorno al mito, ai corpi celesti, alla materia sacra e viva. La bottega di Caravaggio, poetica del contemporaneo è il progetto realizzato dall'Istituto Carlo Urbani di Ostia sotto la guida del professore Andrea Pacioni: dall'1 al 24 marzo il foyer del teatro ospita la reinterpretazione fotografica e moderna di 8 capolavori di Caravaggio firmati dagli studenti e le studentesse dell'istituto scolastico
Il Teatro del Lido è parte del sistema Teatri in Comune di Roma Capitale – Assessorato alla con il coordinamento gestionale di Zètema Progetto Cultura.

Il presente programma è suscettibile di variazioni
Teatro del Lido di Ostia via delle Sirene, 22 | 00121 Ostia (Roma)
info 060608 | tel. 06.5646962
biglietti intero 10 euro | ridotto 8 euro
teatro ragazzi 8 euro intero | 6 euro ridotto under 12
matinée per le scuole 6 euro
biglietteria online Vivaticket
i biglietti prenotati, vanno ritirati entro 30 minuti prima dell'inizio dell'evento.
spettacoli a ingresso gratuito segnalati in calendario
Tutte le mostre sono a ingresso libero e gratuito
e visitabili in orario di biglietteria:
da ven. a dom. dalle 17 alle 20
e un'ora prima dell'inizio dello spettacolo
Per le iscrizioni ai laboratori inviare una mail al Teatro del Lido

Fonte: GDG Press

About EZrome

Check Also

Vanessa Scalera brilla in “La Sorella Migliore” a Roma

#LaSorellaMigliore #Teatro #Cultura #EZrome "La Sorella Migliore", con Vanessa Scalera, offre a Roma un viaggio emotivo nel teatro. Un dramma familiare che esplora sentimenti profondi, colpe e redenzioni, promettendo un'esperienza unica.

“Madre, Figlia e Spirito”: trinità femminile in scena

#MadreFigliaSpirito #Teatro #Cultura #EZrome "Madre, Figlia e Spirito" al Teatro Di Documenti di Roma, un viaggio attraverso tre archetipi femminili che esplorano il dialogo tra umano e divino, tra ombra e luce, guidato dalla visione di Ortensia Sayre Macioci.