“Se dovessi cantarti. Una serata con Roberto Lerici”

Debutta al Belli, a partire dal 26 dicembre e per tutte le feste, lo spettacolo “Se dovessi cantarti – Una serata con Roberto Lerici” diretto da Toni Fornari, interpretato da Simona Patitucci e Valentina Martino Ghiglia.

Un'ora e mezza d'intrattenimento con le meravigliose canzoni e gli irresistibili sketch scritti dal genio dell'intrattenimento, Roberto Lerici, del quale proprio quest'anno ricorre il trentesimo anniversario della scomparsa.

Il compito di dirigere la band dal vivo è affidato al M° Mimmo Sessa che firma gli arrangiamenti di alcuni dei brani resi noti da Gigi Proietti, Raffaella Carrà, Mina, Gabriella Ferri e Ornella Vanoni nei varietà del sabato su Rai uno. Racconta il regista Toni Fornari: “Non abbiamo scelto solo i suoi cavalli di battaglia – interpretati soprattutto da Gigi Proietti -, ma abbiamo predilettoalcuni brani inediti, tratti dal ricchissimo archivio di testi, così vari fra loro, e che mi hanno colpito per la lungimiranza. Ad esempiole invettive politiche di Lerici, degli anni '80, contro la Dc, sono ancora di un'enorme e spaventosa attualità”.

Durante la serata, oltre a gag e giochi di parole, si avranno divertentissimi contributi video e audio da parte di numerosi artisti. Tra risate, canti e balli, si affronteranno anche tematiche più delicate, come quella del femminicidio. “In più di una canzone – aggiunge Valentina Martino Ghiglia – Lerici ha parlato della violenza sulle e del problema della reticenza che si aggiunge alla mancata capacità di denuncia”.

Lo spettacolo sarà al Teatro Belli, con la cui Compagnia Lerici iniziò a collaborare nel '69 e che tutt'oggi è gestito proprio dal figlio di questo, Carlo Emilio Lerici.

Simona Patitucci che, prima che interprete, della pièce è ideatrice e coautrice con Fornari, racconta: “Durante il lockdown mi sono imbattuta nei i ricordi dell'infanzia. Trasmissioni come Mille luci, Fatti e fattacci… Nei titoli di coda compariva sempre Lerici, così ne ho approfondito lo studio. A lui si deve la fortuna di uno dei grandi successi di Proietti – A me gli occhi, please – scritto con maestrìa, nel sottile equilibrio tra ironia, poesia e contaminazioneteatrale. Abbiamo così deciso di festeggiarne il trentennale nel modo più appropriato: con un varietà pieno di gioia, musica e risate. L'ideale per celebrare il Capodanno insieme!”.

Lo spettacolo debutta il 26 dicembre e in occasione di S. Stefano, gli spettatori di nome Stefano entreranno con biglietto ridotto.

Il 31 dicembre doppio spettacolo: apertivo alle 19:00 e alle 22:00spettacolo con panettone e prosecco in attesa del brindisi e dei festeggiamenti per il Capodanno.

 

 

Per info e prenotazioni:
Teatro Belli – Tel 06.5894875 
Dal 26/12 ore 21:00

Il 31/12 ore 19:00 e ore 22:00 – Biglietto: 30€

 

 

 

Fonte: Federico Maselli

About EZrome

Check Also

ÀMOR: la mostra collettiva che celebra l’amore e Roma

#mostra #arte #cultura #EZrome "ÀMOR" inaugura il 22 marzo a Roma, presso la Medina Art Gallery. Curata da Nicoletta Rossotti, la mostra collettiva esplora l'amore attraverso l'arte contemporanea, offrendo un dialogo tra culture e civiltà.

Premio ADUIM: un ponte tra musica e accademia al Teatro Palladium

#PremioADUIM #MusicaClassica #Cultura #EZrome Al Teatro Palladium, la prima edizione del Premio ADUIM celebra l'incontro tra musica e accademia, premiando "La Senna festeggiante" di Vivaldi, esempio eccellente di sinergia tra ricerca musicologica e prassi esecutiva.

Lascia un commento