Giovedì, 08 Dicembre 2022

amazon prime video

“Girasoli” è un monologo post-mortem in cui a parlare è Sarah M., attrice di teatro, donna sensibile, intelligente, talentuosa, distrutta dalla solitudine e dalla mancanza di amore.

Dopo essersi uccisa nel tentativo di liberarsi delle sue ossessioni, Sarah– non-morta e in un non-luogo definito solo dallo scorrere del tempo – si ritrova a dover fare i conti con i suoi mostri, perseguitata dai pensieri che sono stati causa del suo stesso suicidio.

“Girasoli è una grande e terribile storia d’amore e solitudine – spiega Alice Sgroi, interprete e autrice del testo insieme a Giovanni Arezzo che cura la regia- Una storia d’amore matto e disperatissimo. L’amore sa dare la vita, ma sa anche toglierla, sa guarire le ferite dell’anima o colpirla - l’anima - a morte. È questo amore estremo, disumano, la goccia di veleno che - nel nostro gioco teatrale - ha fatto traboccare il vaso già colmo di disagio e lacrime di Sarah”.
Sarah è Sarah M., non più giovanissima che soffre di depressione e disturbi della personalità, e dopo diversi ricoveri coatti, decide di togliersi la vita strozzandosi nel bagno di casa sua, durante l’ennesima insopportabile notte di solitudine, resa ancora più atroce da una straziante lettera di (non) amore, ricevuta poche ore prima.
“Per sensibile intelligenza teatrale e meravigliosa violenza emotiva, Alice Sgroi è la mia Sarah ideale, - aggiunge Giovanni Arezzo- che si muove e agisce in un non-luogo deserto, incastrata nelle stesse debolezze della sua stessa esistenza, ma con una voglia matta e in qualche modo nuova di chiudere questo devastante cerchio di fuoco che le ha infiammato il cuore, tra i baci e gli schiaffi. Un cerchio che può chiudersi solo, come tradizione comanda, con una struggente e liberatoria lettera d’amore. Non è vero che da morti non si soffre, è solo diverso”.

Tra ricordi, visioni, deliri e danze, “Girasoli” è un viaggio intimo tra le riflessioni di una donna appassionata e fragile, tanto capace di dare amore quanto desiderosa di riceverne, in bilico tra dannazione e salvezza, e che si ritrova costretta a dover decidere il proprio destino anche dopo la morte.

martedì 12 e mercoledì 13 aprile ore 21
di Alice Sgroi e Giovanni Arezzo
con Alice Sgroi
regia Giovanni Arezzo
assistente alla regia Gabriella Caltabiano
disegno luci Carmelo Lombardo
costumi Grazia Cassetti
voce registrata Claudia Fichera
Associazione Culturale Mezzaria

 

Teatro Tor Bella Monaca
Via Bruno Cirino angolo Via Duilio Cambellotti
Prenotazioni: tel 06 2010579
Botteghino: feriali ore 18-21.30, festivi ore 15-18.30 Ufficio promozione: ore 10-13.30 e 14.30-19
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.teatrotorbellamonaca.it - www.teatriincomune.roma.it
Ufficio stampa: Brizzi comunicazione
Tel 06 39038091 – 39030347
Cecilia Brizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. –334 1854405
Marzia Lazzerini Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – 328 0738825

 

 

Fonte: Brizzi comunicazione s.r.l.

Ultime da ARvis.it

ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.