Alessandro Sciarroni al Teatro Argentina per Short Theatre

SHORT THEATRE 2019 e DI ROMA – TEATRO NAZIONALE presentano ALESSANDRO SCIARRONI AUGUSTO Domenica 8 e lunedì 9 settembre, ore 21
TEATRO ARGENTINA
Largo di Torre Argentina – Roma

Libération
“Dopo un momento di straordinario candore, a poco a poco le risate diventano una norma assoluta e un destino comune (…) Prigionieri di un mecanismo implacabile che li fa ridere per nessun motivo apparente, i ballerini danno un'impressione fatale che qualcosa dell'umanità sta per perdersi. Anche se Augusto ha l'intelligenza di staccarsi dall'attualità per mirare il tragico.”
Les Inrockuptibles
“Alessandro Sciarroni, un talento proteiforme di cui l'Augusto ha delle sembianze di sogno a occhi aperti.”
Le Figaro
“Un omaggio al clown. Uno, due, poi nove ballerini camminano lungo una pista immaginaria, le risate li prendono e diventano la colonna sonora, il soggetto e il modo di torcere le bocche”

 

Domenica 8 e lunedì 9 settembre al Teatro Argentina il Leone d'oro alla carriera della Biennale Danza 2019, Alessandro Sciarroni presenta Augusto, un omaggio alla figura dell'Augusto, il clown, il fool, l'idiota che combina disastri e riceve schiaffi finti, che si orina addosso, sempre ubriaco, col naso rosso e che ride di tutto.
Inserito nella programmazione di Grandi Pianure, progetto del Teatro di Roma sulla coreografia contemporanea curato da Michele Di Stefano , e presentato nell'ambito di Short Theatre 2019, Augusto è un'ardita ricognizione sul bisogno di sentirsi amati e sul dolore, attraverso la messa a nudo di nove interpreti impegnati nella rappresentazione dell'emozione, un ostinato meccanismo espressivo basato sulla risata ad oltranza. Eccoli, allora, gli interpreti mentre ridono di continuo, senza concedere a loro stessi e al pubblico la possibilità di capirne la ragione. Eccoli, mentre camminano, corrono, si raggiungono e si abbracciano ridendo. Eccoli ancora, mentre giocano e ridono come adolescenti. Mentre sono costretti da una forza misteriosa ad organizzare il loro riso ritmicamente e sonoramente.
Si ride anche della violenza. Si ride fino a quando non ci si accorge che ci si è fatti male sul serio.
BIO
Alessandro Sciarroni, Leone d'Oro alla Biennale di Venezia 2019, performer, coreografo, regista, con alle spalle una formazione nell'ambito delle arti visive e diversi anni di pratica teatrale, è considerato come uno dei più innovativi autori europei (Prix Europa 2018). I suoi lavori sono rappresentati all'interno di festival di danza e teatro contemporanei, musei e gallerie d'arte, così come in spazi non convenzionali rispetto ai tradizionali luoghi di fruizione e prevedono il coinvolgimento di professionisti provenienti da diverse discipline. È stato invitato in 21 paesi europei, in Uruguay (FIDCU) e negli Emirati Arabi Uniti (Abu Dhabi Art Fair). Nel 2013, il suo lavoro Folk-s ha aperto i “Rencontres chorégraphiques internationales di Seine-Saint-Denis” e ha chiuso il festival “Impulstanz” di Vienna, ricevendo prestigiosi inviti dai maggiori festival europei tra i quali il “Kunstenfestivaldesarts” di Bruxelles e il Festival d'Autunno di Parigi che gli ha dedicato una rassegna monografica.

Fonti: 

Ufficio stampa Short Theatre  GDG press
Ufficio stampa Teatro di Roma – Teatro Nazionale

 

About EZrome

Check Also

Domenica d’arte gratuita a Roma: un viaggio tra musei e siti archeologici

#Arte #Cultura #Gratuità #EZrome Il 3 marzo, Roma celebra l'arte e la storia con l'ingresso gratuito in musei e siti archeologici, invitando a esplorazioni culturali tra antico e moderno, in una giornata all'insegna della scoperta e della bellezza.

Guglielmo Castelli incanta Villa Medici con il nuovo Art Club

#ArteContemporanea #Cultura #Innovazione #EZrome "Art Club #38" a Villa Medici presenta "Guglielmo Castelli a Villa Medici", un'esposizione che unisce storia e modernità attraverso le opere dell'artista torinese, in un dialogo continuo tra arte, letteratura e natura.

Lascia un commento