Al via al MAXXI il nuovo ciclo di incontri Le Storie della Performance  

Roma, 20 febbraio 2020. Al via al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo il nuovo ciclo di incontri Le storie della performance, cinque appuntamenti per raccontare gli artisti che, attraverso le loro azioni, hanno contribuito a creare nuovi linguaggi, hanno sfidato i limiti ed esplorato infiniti possibili legami tra generi diversi tra loro.

Dalle ricerche iconiche di Marina Abramović alle sperimentazioni più recenti di Tino Seghal o Matthew Barney, dal alle elettriche visioni della video arte, dai corpi in movimento della danza fino alla stimolante collaborazione tra Francesco Vezzoli e Lady Gaga.

Un viaggio affascinante alla scoperta della performance, espressione artistica potente, che forse più di ogni altra ha caratterizzato gli ultimi decenni della storia dell'arte e non solo.

Si comincia sabato 22 febbraio alle 11.30 con il primo incontro, dal titolo Il corpo sconfinato. Da Marina Abramović a Tino Seghal (Auditorium del MAXXI, ingresso 5 €, abbonamento 4 incontri a scelta 15 €).

Teresa Macrì, critica d'arte e scrittrice, guiderà il pubblico del MAXXI alla scoperta della centralità del corpo nelle pratiche artistiche dal vivo, ripercorrendo il lavoro di artisti straordinari come Marina Abramović, Rebecca Horn, Vito Acconci, Matthew Barney, Francis Alÿs, Tino Seghal e altri, che attraverso la metafora del corpo sono stati capaci di intessere un legame tra il proprio io e il mondo.

Introduce l'incontro Bartolomeo Pietromarchi, Direttore MAXXI Arte.

Teresa Macrì è critica d'arte, curatrice indipendente e scrittrice. Vive e lavora a Roma. Si occupa di visuale. Ha pubblicato tra gli altri: “Pensiero discordante” (Postmedia Books, 2018), “Fallimento” (Postmedia Books, 2017), “Politics/Poetics” (Postmedia Book, 2014), “In the Mood for Show” (Meltemi, 2008), “Il Corpo postorganico” (Costa&Nolan, 1996 e 2006 nuova edizione), “Postculture” (Meltemi, 2002) “Cinemacchine del desiderio” (Costa & Nolan, 1998). Insegna Fenomenologia delle arti contemporanee all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collabora a Il Manifesto.

Cinque appuntamenti per raccontare l'evoluzione di un linguaggio

che ha attraversato con intensa creatività gli ultimi decenni di storia

 

Sabato 22 febbraio, ore 11.30

IL CORPO SCONFINATO. DA MARINA ABRAMOVIĆ A TINO SEHGAL

con Teresa Macrì

Auditorium del MAXXI | ingresso € 5 | abbonamento quattro incontri a scelta € 15

www.maxxi.art

Prossimi appuntamenti:

– sabato 29 Febbraio, ore 11:30

Elettriche visioni. Da Nam June Paik a Matthew Barney con Alessandra Mammì

– sabato 14 Marzo, ore 11:30

Le tante performance dei corpi danzanti. Da Merce Cunningham a Lady Gaga con Annalea Antolini

– sabato 21 marzo, ore 11.30

Performare gli elementi. Da Robert Smithson a Olafur Eliasson con Riccardo Venturi

– sabato 18 aprile, ore 11.30

Il teatro della vita. Dal Living Theatre all'Arte Povera con Gianfranco Maraniello

 

About Redazione

Check Also

Diva: Una Sinfonia per Weimar al Goethe-Institut

#Weimar #Cultura #Teatro #EZrome "Diva: Una Sinfonia per Weimar" al Goethe-Institut di Roma, uno spettacolo che omaggia l'epoca di Weimar attraverso le vicende di DIVA, la Nuova Donna, simbolo di emancipazione e cultura.

Un amore di Buzzati rivive sul palco dell’Altrove

#Buzzati #Teatro #Cultura #EZrome "Un amore" di Dino Buzzati prende vita sul palco dell'Altrove Teatro Studio di Roma, in una lettura drammatizzata che intreccia le voci degli allievi dell’Accademia D’Arte Scenica alla musica del cinema italiano. Una serata per riassaporare le atmosfere del 1960 attraverso il talento emergente degli attori.

Lascia un commento