Martedì, 19 Giugno 2018

Guide Roma

Pigna -_san_Macuto_2916In Italia esiste una sola chiesa dedicata al santo bretone Macuto e, precisamente, si trova nella Capitale nel rione Colonna e vicino al Collegio San Roberto Bellarmino della Compagnia di Gesù.

Tanti i proprietari che, nei secoli, si sonno avvicendati nella gestione di tale chiesa romana. Nella seconda metà del XIII secolo, ad esempio, dipendeva da San Marcello al Corso, successivamente passò nelle mani dei domenicani. Nel 1539 divenne poi di proprietà della Confraternita dei Bergamaschi, ma a metà del Settecento Papa Benedetto XIII decise di affidare la chiesa ai gesuiti. Dal 1942, infine, fa parte integrante del Collegio Bellarmino.
Ma chi era San Macuto? Egli fu discepolo di San Brendano e divenne vescovo di Aleth in Bretagna, dove viene lì venerato come santo. Il 15 di novembre è il giorno dedicato alla celebrazione di questo santo. La diffusione capillare del suo culto portò alla dispersione delle reliquie nel X secolo, e questo a causa delle invasioni normanne.
La chiesa di San Macuto è a navata unica e la sua facciata venne edificata nel Cinquecento, grazie ad un progetto di G. A. de Galvani. L'interno presenta una volte a botte realizzata dall'architetto Benedetto Piernicoli. Si possono notare i dipinti di Michelangelo Cerruti, artista del barocco. Ricordiamo: “la Vergine che appare a San Macuto”, “Il Sacro Cuore adorato dai Santi” Nepomuceno e Gonzaga” e la “Gloria di San Giueseppe”.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti, ad esempio per un compleanno, scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure i regali last minute

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.