Mercoledì, 20 Giugno 2018

MatrimonioCercate un matrimonio da sogno, la cornice perfetta dove immergere il giorno più bello della vostra vita e una delle chiese di Roma più belle e suggestive di tutti i tempi? Allora dirigetevi verso lo splendido Mausoleo di Santa Costanza, il successo è assicurato!
Non a caso è uno dei luoghi sacri preferiti dalle coppiette romane per celebrarvi il loro matrimonio.
La sua imponenza e il suo fascino straordinari derivano dalla struttura architettonica tardo antica - la costruzione risale infatti al 337 d. C. circa – e da quella pianta circolare che ne fa una delle chiese più caratteristiche di tutta Roma.
Se le nostre sposine non hanno intenzione di percorrere la classica lunga navata che le porta dritte dritte al loro sposo, allora questo è il posto giusto per loro. Il Mausoleo, infatti, è un edificio cristiano a pianta centrale con ambulacro. Da ciò deriva la sua caratteristica innovativa, i due spazi circolari concentrici, che appartengono un  po’ a tutti i templi, ninfei e mausolei romani, come il Pantheon e il Mausoleo di Augusto.

Santa_Costanza_InteriorIl Mausoleo di Santa Costanza affonda le proprie radici nel IV secolo quando Costantina (o Costanza), la figlia di Costantino, lo fece erigere come proprio mausoleo a ridosso della Basilica costantiniana e all'interno del complesso monumentale di Sant'Agnese fuori le mura.
Costantina era particolarmente devota a Sant’Agnese, dunque decise di far costruire il mausoleo proprio nei pressi del cimitero sotterraneo dove era sepolta la santa. All’interno del mausoleo trovarono sepoltura sia Costantina che la sorella Elena.

L’interno è molto affascinante e suggestivo; sarà per questo che le coppiette in procinto di sposarsi rimangono sempre folgorate dalla sua bellezza. Tanto da pazientare e aspettare giorni e giorni prima di riuscire a prenotare la chiesa. Occorre “mettersi in fila” almeno un anno prima della presunta data per non slittare di troppi giorni.
Celebrare il rito del matrimonio all’interno di questo Mausoleo è una scelta che soddisfa sempre tutti gli sposi; l’atmosfera di questo luogo sacro è davvero molto particolare, anche perché la sua struttura interna si differenzia molto dalle chiese che siamo abituati a vedere durante un matrimonio.
L’architettura poi è tipicamente romana in ogni suo aspetto: la rotonda circolare è circondata da 12 coppie di colonne di granito, tutte di spoglio, ossia ricavate da un precedente edificio di epoca romana. Sopra di esse poggia la cupola realizzata con una tecnica costruttiva romana.
Fino a qualche secolo fa l’interno della cupola era rivestito di mosaici, e anche le pareti del tamburo erano decorate con tarsie di marmi preziosi. Sono rimasti, invece, i mosaici del IV secolo della volta anulare che copre l'ambulacro. Rappresentano motivi naturalistici come scene di vendemmia ma anche pavoni, colombe e rami di frutta.

L’interno è caratterizzato da quei giochi di luce e penombra creati dal movimento delle colonne. Il che conferisce un aspetto ancora più suggestivo a tutte le situazioni.

Nel complesso, il Mausoleo di Santa Costanza rispecchia i tratti più salienti dell’architettura costantiniana: grandiosità, semplicità della pianta e dell’esterno, sfarzosità all'interno.

Per informazioni, il Mausoleo si trova in Via Nomentana, in una posizione privilegiata della capitale. Il sito internet è http://www.santagnese.org/index.html.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.