Nasce a Roma la BabelNova Orchestra, un caleidoscopio di suoni

Roma accoglie una nuova realtà musicale, la BabelNova Orchestra, un ensemble multietnico che celebra la diversità sonora del mondo. Questa orchestra contemporanea non teme la confusione generata dalla pluralità di linguaggi, ma piuttosto la celebra attraverso la musica, la lingua universale che unisce tutti.

Nasce a Roma la BabelNova Orchestra: un caleidoscopio di suoni

La BabelNova Orchestra nasce come un progetto innovativo, sia nella forma che nello spirito, che segue le orme di una delle storie più affascinanti e pionieristiche della musica world in Italia degli ultimi 20 anni. Questa orchestra è in grado di attraversare vari generi musicali, dall'opera al cinema, dal musicale alla musica classica. L'Orchestra di Piazza Vittorio, ideata e creata nel 2002 da Mario Tronco e Agostino Ferrente, ha ispirato la creazione di questa nuova realtà musicale.

Guidata dal contrabbassista Pino Pecorelli, la BabelNova Orchestra è composta da 12 musicisti provenienti da tutto il mondo. Questi artisti, dopo la decisione di Mario Tronco di intraprendere un percorso artistico autonomo e la scomparsa del Maestro Leandro Piccioni, hanno deciso di dedicarsi alla ricerca di nuovi linguaggi musicali.

BabelNova Orchestra: un nuovo progetto musicale romano

La BabelNova Orchestra rappresenta un gruppo in continua evoluzione, che si muove verso la forma più collettivistica dell'ensemble, a discapito della dimensione gerarchica dell'orchestra. Con l'aggiunta di alcuni musicisti più giovani, di seconda generazione, l'espressione musicale si apre con assoluta libertà verso nuove direzioni. Questo include sonorità più funk e urban, ma mantiene solida l'ispirazione world: pop mediterraneo, reminiscenze sufi, fiati jazz, chitarre rockeggianti, accenni di cumbia, esplosioni mariachi, ritmi dub.

Il mondo è cambiato notevolmente dal 2002 ad oggi e, se un tempo le migrazioni verso l'Italia erano una realtà in divenire, oggi l'Italia è una società multietnica a tutti gli effetti. I musicisti arrivati più di 20 anni fa, ormai completamente inseriti nel tessuto culturale italiano, si reinterpretano e rileggono questo diverso magma culturale.

L'innovazione sonora arriva a Roma con la BabelNova Orchestra

La BabelNova Orchestra è composta da musicisti di altissima qualità, con una storia ventennale di condivisione di esperienze artistiche che li ha portati a calcare i palchi di mezzo mondo. Sono stati ospiti delle più prestigiose istituzioni culturali internazionali e protagonisti dei festival e delle stagioni più innovative e ricercate.

Tra i membri dell'orchestra ci sono artisti di lungo corso come il sassofonista, compositore e produttore Peppe D'Argenzio, uno dei padri fondatori degli Avion Travel, e il chitarrista e autore di colonne sonore per il cinema e il teatro Emanuele Bultrini. Ma anche giovani talenti come il polistrumentista romano di origini senegalesi Simone Ndiaye, diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia.

La BabelNova Orchestra rappresenta un nuovo capitolo nella storia della musica multietnica in Italia, un progetto che celebra la diversità e l'innovazione sonora. Questa orchestra rappresenta un ponte tra le diverse culture del mondo, unendo i suoni e i ritmi di diverse tradizioni in un unico, vibrante caleidoscopio di suoni. Non perdete l'occasione di assistere a uno dei loro concerti e di immergervi in questa affascinante esperienza musicale.

About EZrome

Check Also

ÀMOR: la mostra collettiva che celebra l’amore e Roma

#mostra #arte #cultura #EZrome "ÀMOR" inaugura il 22 marzo a Roma, presso la Medina Art Gallery. Curata da Nicoletta Rossotti, la mostra collettiva esplora l'amore attraverso l'arte contemporanea, offrendo un dialogo tra culture e civiltà.

Premio ADUIM: un ponte tra musica e accademia al Teatro Palladium

#PremioADUIM #MusicaClassica #Cultura #EZrome Al Teatro Palladium, la prima edizione del Premio ADUIM celebra l'incontro tra musica e accademia, premiando "La Senna festeggiante" di Vivaldi, esempio eccellente di sinergia tra ricerca musicologica e prassi esecutiva.