Lunedì, 17 Giugno 2019

amazon prime video

Hollywood è lontana. Film, storie e protagonisti sotto il cielo europeo.

Inaugura il 13 ottobre la nuova rassegna cinematografica del Goethe-Institut Rom. 23 titoli fino al 13 luglio. Ingresso libero, ospiti e anteprime, film in versione originale con sottotitoli.
Roma, 10 ottobre 2016 - Riparte il 13 ottobre il consueto appuntamento romano con il cinema tedesco. Quest'anno la rassegna del Goethe-Institut presenterà 23 titoli imperdibili per comporre l'affresco di un'epoca di incertezza ma anche di grandi opportunità, in cui i temi chiave dell'immigrazione e della società multietnica sono i protagonisti del cinema europeo.

Si dice che la Hollywood classica sia stata inventata dagli europei, ma il cinema del vecchio continente e quello del nuovo sembrano ora più distanti che mai. Raccontare la realtà nelle sue tante sfaccettature e senza ipocrisie resta la forza del cinema al centro della rassegna Hollywood è lontana - Film, storie e protagonisti sotto il cielo europeo.

A inaugurare il ciclo sarà un regista tedesco di origine straniera, autore dell'intenso Wir sind jung. Wir sind stark (Germania 2014). Il giovane cineasta Burhan Qurbani, che sarà presente nell'Auditorium del Goethe-Institut il 13 ottobre, con il suo film ricostruisce i fatti dell'agosto del 1992 quando a Lichtenhagen (Rostock), un gruppo di giovani estremisti dà alle fiamme una casa di richiedenti asilo, la cosiddetta Sonnenblumenhaus, la casa dei girasoli, in cui si trovavano 120 vietnamiti. Uno degli episodi più tragici e meno noti della recente storia tedesca.

"Hollywood è lontana, il titolo già dice molto .. – commenta la direttrice del Goethe-Institut, Gabriele Kreuter Lenz - iniziamo la nuova rassegna, che tratterà principalmente di migrazione e società multietniche, con un film molto attuale. Anche se narra i fatti di Rostock del 1992, quando la Germania era da poco riunita, le contestazioni che abbiamo visto a Dresda pochi giorni fa, il 3 ottobre durante i festeggiamenti per la riunificazione, ci dimostrano che, seppur isolati, certi eventi nella Repubblica Federale tedesca sono purtroppo ancora realtà. Tra l'anno in cui si narrano i fatti nel film, 1992, e oggi, sono trascorsi 24 anni.. sembra incredibile!

Il melting pot urbano tedesco si svela in tutte le sue contraddizioni anche in Frankfurt Coincidences e nella Berlino di Ummah - Unter Freunden e Weil ich schöner bin, mentre i viaggi della speranza di un surfista marocchino in Atlantic. o del giovane Arben in Der Albaner, ci ricordano gli aspetti più duri della vita dei migranti. Lo stesso vale per il sensazionale documentario Lampedusa im Winter, ma anche in fondo per le odissee burocratiche di Land in Sicht, finché le attese si ribaltano nel geniale Adopted, in cui degli adulti europei sperano di essere adottati dalle famiglie africane. È l'Europa stessa, infatti, a essere in crisi d'identità: lo sanno bene greci e tedeschi, rivali e poi amici in Highway To Hellas, la fundraiser fallita di Das Wetter in geschlossenen Räumen o gli stupefatti spettatori di un Hitler redivivo nel film caso Er ist wieder da. Insomma, se Hollywood è lontana, c'è comunque da sperare che l'Europa resti vicina, agli europei di oggi, di ieri e di domani.

Il calendario completo dei film , gli appuntamenti con gli ospiti e i trailer sono tutti sul sito del Goethe-Institut Rom: goethe.de/roma/hollywoodlontana.
Per ulteriori informazioni si può contattare via mail la cineteca Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Informazioni in breve
Titolo rassegna: Hollywood è lontana – Film, storie e protagonisti sotto il cielo europeo.

Date: Dal 13 ottobre 2016 al 13 luglio 2017
Numero Film: 23
Luogo: Auditorium del Goethe-Institut Rom, via Savoia, 15 – 00198 Roma

Orario: 20.30
Ingresso: Libero fino ad esaurimento posti
Lingua: I film sono tutti in versione originale con sottotitoli

Ospiti confermati:

13 ottobre Burhan Qurbani, regista di Wir sind Jung. Wir sind stark (Germania 2014).

17 novembre Christoph Müller, produttore di Er ist wieder da (Germania 2015), film tratto dal Bestseller "Lui è tornato" di Timur Vermes, romanzo che immagina il ritorno di Adolf Hitler nella Berlino contemporanea.

26 gennaio, Züli Aladağ, regista di 300 Worte Deutsch (Germania 2013), esilarante commedia multietnica sull'obbligo per gli immigrati di imparare 300 parole di tedesco, pena il rimpatrio.

27 aprile, Isabelle Stever, regista di Das Wetter in geschlossenen Räumen (Germania 2015), film tagliente e ironico che svela i retroscena del business della beneficenza.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.