Martedì, 20 Ottobre 2020

amazon prime video

raceforthecureDomenica 17 maggio Roma ospita la decima edizione di ‘Race for the cure', una corsa attraverso il centro storico per mantenere alta l'attenzione sui tumori del seno.
L'evento, che l'anno scorso ha richiamato 37.000 partecipanti, è aperto a tutti, donne, uomini, bambini, sportivi e non, perché se sono stati fatti enormi passi avanti nella lotta contro la malattia, la strada per la vittoria finale non è ancora terminata, e va percorsa insieme.
Solidarietà alle donne guarite o ancora in terapia, raccolta di fondi e cultura della prevenzione sono le parole d'ordine di questa iniziativa, che ha come obiettivo combattere un nemico che miete ancora troppe vittime.

‘Race for the cure Roma' è organizzata dalla Komen Italia onlus, un'associazione no-profit impegnata dal 2000 nella lotta contro il tumore al seno, la patologia maligna più frequente nelle donne, per le quali rappresenta la principale causa di morte al di sopra dei 35 anni.
In Italia 36.000 donne si ammalano ogni anno, e sebbene la percentuale di guarigione sia superiore al 70%, più di 11.000 di loro perdono la vita in una battaglia contro cui l'arma vincente è la prevenzione: auto-palpazione, visita clinica, ecografia e mammografia.
La Komen Italia lavora, avvalendosi anche dell'aiuto di molti volontari, perché le donne si possano difendere con una prevenzione adeguata, e nel caso si ammalino, possano essere seguite da personale sanitario che offra loro una diagnosi tempestiva e cure mirate, oltre ad un supporto psicologico per superare la malattia e tornare a una vita normale.

raceforthecure2L'appuntamento è domenica 17 maggio alle ore 10.00 alle Terme di Caracalla, con partenza e arrivo allo stadio Nando Martellini.
Si può partecipare alla mini maratona di 5 Km, oppure ad una passeggiata alternativa di 2 Km.
Madrina dell'evento da diversi anni è l'attrice Maria Grazia Cucinotta, ma aderiscono all'iniziativa anche altri personaggi dello spettacolo come Christiane Filangieri, Margot Sikhabony e Giulio Scarpati, oltre a rappresentanti del mondo dello sport come i tennisti Francesca Schiavone e Filippo Volandri, il CT della nazionale femminile di calcio Pietro Ghedin, l'ex-calciatore Gianni Rivera e il presidente del Coni Gianni Petrucci.
Le vere protagoniste della giornata sono però le ‘Donne in rosa', che dopo aver sconfitto il cancro scendono in pista indossando maglietta e cappellino rosa, per testimoniare la loro battaglia contro una malattia che segna profondamente il corpo e la sfera intima delle donne, e che a volte è ancora vissuta nell'isolamento e nel pregiudizio.

Nella settimana dall'11 al 16 maggio il progetto ‘Villaggio itinerante', un vero e proprio ambulatorio d'avanguardia su quattro ruote, consentirà di offrire gratuitamente esami di prevenzione a donne che si trovano in condizioni di disagio, mentre il 16 maggio, presso lo Stadio delle Terme di Caracalla, sarà attivo il ‘Villaggio della prevenzione'.
Grazie a queste iniziative, negli ultimi anni molte donne hanno potuto sottoporsi ad esami che hanno salvato la loro vita.
Domenica 17 si corre per celebrare la forza di tutte le donne che hanno vinto una battaglia che speriamo nessuna debba mai più affrontare, ma perché questo accada serve l'aiuto di noi tutti.

Potete iscrivervi a ‘Race for the cure', Roma 2009, visitando il sito Komen Italia,
oppure telefonando allo 06-35 40 55 20

Per donare il 5xmille alla Komen Italia onlus, specificare il codice fiscale 06073831007 

Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.