Giovedì, 20 Giugno 2019

amazon prime video

Il Milan non riesce a scrollarsi di dosso la Lazio. Non va oltre lo 0-0 nell'anticipo della 23/a giornata e rallenta la propria fuga. Un risultato giusto, non tanto per il numero di occasioni create (decisamente favorevoli ai rossoneri) quando per la spigliatezza con cui i biancocelesti hanno saputo fino in fondo tenere testa con personalità alla capolista, apparsa a lungo in difficoltà sul piano del gioco e delle idee. Costretto a rinunciare a van Bommel e Ambrosini, Allegri ha provato a ridisegnare la squadra mettendo Thiago Silva vertice basso in mediana e Flamini ed Emanuelson al suo fianco. Decisione praticamente obbligata viste le quasi inesistenti alternative (l'unica era Merkel) ma che, di certo, non ha aiutato il Milan, a lungo pericoloso esclusivamente con delle verticalizzazioni o con delle giocate estemporanee di Pato e Ibrahimovic. La Lazio l'ha capito e, almeno per un tempo, non ha mai sofferto. Attenta nelle marcature e nel fuorigioco è mancata solo in attacco dove i rifornimenti per Kozak e Sculli sono stati inesistenti, complice anche una serata di scarsa vena di Hernanes. Il Milan ha provato a cambiare marcia nella ripresa ma non è stato fortunato. Sempre e solo in contropiede, prima si è visto negare il vantaggio da un doppio palo su un destro dal limite a colpo sicuro di Ibrahimovic e poi ha dovuto fare i conti con Biava attentissimo a respingere un diagonale di Robinho che aveva superato Muslera. Passata la paura la Lazio ha abbassato il baricentro e non ha più rischiato. A nulla è valso il tentativo di Allegri di inserire nell'ultima mezz'ora dentro Cassano. Il talento barese non ha mai trovato lo spazio giusto per smarcarsi o liberare Ibrahimovic e, così, nel finale il Milan non è andato oltre mischie confuse sempre concluse con scarsa precisione e lucidità. Da sottolineare, infine, lo sfortunato l'esordio in rossonero di Legrottaglie, finito in ospedale assieme a Bonera per colpa di una ginocchiata di Kozak, non punita col secondo giallo da un incerto Damato. L'ex juventino ha riportato un trauma cervicale. Non è andata meglio a Bonera che ha riportato un leggero trauma cranico per una gomitata al volto che, fortunatamente, ha escluso fratture. Le loro condizioni, ha detto anche Allegri nel dopo partita, sono da verificare con calma.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.