Sabato, 21 Luglio 2018

Vittoriano_di_notte17 Marzo 1861: il Senato e la Camera dei Deputati del Regno di Sardegna approvano la legge costitutiva dello stato unitatio. L'Italia era finalmente unita.

17 Marzo 2011: dopo 150 anni l'Italia Unita celebra l'anniversario con un evento che coinvolge tutta la Nazione.

 

tricolore_su_piazza_veneziaLa Capitale non può esser da meno e nella notte precedente il fatidico 17 marzo, le strade di Roma e tutti i suoi principali monumenti si sono colorati di bianco rosso e verde e popolati di eventi, concerti, spettacoli teatrali, letture, illuminazioni, mostre e fuochi pirotecnici. Tutto in omaggio della “festeggiata d'onore”.
Fino alle due della notte un flusso continuo di gente in tutti i principali luoghi d'attrazione di Roma hanno assistito alle numerosissime iniziative. La grande festa è iniziata nel tardo pomeriggio con le note della Banda dei Vigili Urbani in Piazza del Campidoglio per proseguire sempre in musica al Palazzo Senatorio con il concerto della JuniOrchestra Advanced dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, diretta dal Maestro Carlo Rizzari. Ed è stata musica anche in via dei Fori Imperiali con lo spettacolo musicale “Toccata e Fuga”, una grande esibizione di danza su temi risorgimentali a cura dell’Accademia Nazionale di Danza. La Galleria Alberto Sordi in via del Corso, tra vetrine tricolore e bar aperti e affollati ha ospitato l'Orchestra Giovanile di Monte Mario, e il tutto è terminato al Complesso del Vittoriano con il Concerto della Banda Interforze, realizzato in collaborazione con il Ministero della Difesa.
L'Inno di Mameli e i fuochi d'artificio allo scoccare della mezzanotte, hanno accolto il 17 marzo lasciando a tutto il pubblico un brivido di commozione che ha sciolto l'euforia della festa per fermare qualche istante il pensiero verso una Nazione che sta indubbiamente vivendo un momento storico instabile. L'orgoglio, la speranza e l'entusiasmo hanno fatto da padrona alle celebrazioni che hanno voluto rendere un lauto omaggio alla grande cultura Italiana e tutta la sua produzione artistica, letteraria e architettonica.galleria_capitolini
Tutte le arti si sono unite in un unico grande spettacolo sotto il cielo romano: dalla lettura dei “Promessi Sposi” in Piazza di Pietra a cura di Save the Children e la Rete G2-Seconde Generazioni, all’illuminazione scenografica del Tempio di Adriano a cura della Camera di Commercio di Roma; dalle suggestive proiezioni architetturali di Danny Rose sul prospetto dei Mercati di Traiano alle proiezioni luminose del light designer svizzero Gerry Hoffstetter sul Colosseo, sulla facciata di Palazzo Massimo alle Terme e in Piazza della Repubblica... e ancora di corsa da un museo all'altro dove piccoli concerti e performance teatrali hanno raccontato gli eroici atti dei giovani coraggiosi che hanno versato il loro sangue per unificare il nostro Paese.
Ancora più speciale hanno reso la notte le aperture straordinarie del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, del Ministero della Difesa, del Ministero dell’Economia e delle Finanze, del Ministero dello Sviluppo Economico e della Banca d’Italia, con le visite guidate all'interno delle loro sedi.
La confusione e il caos tipici di Roma non sono certamente mancati, ma forse questa volta il gioco ne è valso la candela.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.