Il Golden Gala a Roma il 10 luglio

GOLDEN GALA, TUTTI GLI ITALIANI IN GARA ALL'OLIMPICO

Tocchi d'azzurro nella serata stellare del Golden Gala 2009. Venerdì sera allo Stadio Olimpico anche l'Italia dell'atletica metterà in pista i suoiassi. 14 in tutto, 9 e 5 uomini, gli atleti italiani in gara.
Antonietta Di Martino – reduce dall'1,97 d'oro saltato, nonostante unanotte insonne, ai Giochi del Mediterraneo – troverà in pedana Blanka Vlasic. La croata, campionessa del mondo in carica, quest'anno è giàsalita a quota 2,05 due mesi fa Doha, mentre la primatista italianaassoluta si è affacciata sui 2 metri in occasione del Campionato Europeo asquadre di Leiria. Ed ha tutta la determinazione per volerci prestotornare di nuovo. La quattrocentista Libania Grenot si presenta, invece,sull'anello rosso dell'Olimpico con un accredito di 50.30 appena corso insolitaria a Pescara 2009.

Crono che oltre a valere la cifra del suoennesimo primato italiano, ne fanno ad oggi la quinta donna al mondoquest'anno sul giro di pista. Prospettiva di certo interessante,soprattutto in considerazione del fatto che a Roma dovrà vedersela con lestatunitensi Sanya Richards, capolista mondiale stagionale con il 49.23 diOslo, ed Allyson Felix, oro mondiale e argento olimpico dei 200, insiemealle giamaicane Shericka Williams, argento a Pechino 2008, e NovleneWilliams-Mills, bronzo mondiale ad Osaka. Restando alle italiane, ElisaCusma viene nella Capitale per la "sua" gara: gli 800 metri. A dire ilvero, ai Giochi del Mediteranneo si è messa al collo, con grandecarattere, due ori, doppiando il successo anche sui 1500. Qui il confrontoè con la keniana, campionessa del mondo in carica e argento a Pechino2008, Janeth Jepkosgei e la russa Kostetskaya. Nella stessa gara ancheDaniela Reina, in cerca di ulteriori progressi sul doppio giro di pista,distanza su cui si è proiettata con convinzione da quest'anno.Attenzione, però, anche ad Elena Romagnolo sui 3000 siepi. La primatistaitaliana assoluta della specialità ha già dato un'ottima provad'efficienza con il PB d'argento sui 5000 a Pescara. Per battere ancorauna volta il cronometro, al Golden Gala dovrà essere brava ad inseguire lascia della campionessa olimpica e primatista mondiale Galkina-Samitova.Sui 100hs sarà, quindi, la volta di Micol Cattaneo. Fare una gran gara perlei significherebbe finalmente centrare quel primato italiano, 12.97, cheha già sfiorato. Nell'asta della leader mondiale Elena Isinbaeva, cercheràla sua misura anche la primatista italiana Anna Giordano Bruno. Al via dei400hs Benedetta Ceccarelli, mentre sui 100 toccherà a Vincenza Calì. Lacompagine maschile degli italiani sarà, invece, composta da quattrosprinter e un mezzofondista. In azione sui 100, i due medagliati degliEuroindoor di Torino e di Pescara 2009, Fabio Cerutti ed Emanuele DiGregorio, lanciati verso i loro crono migliori. Cerutti ha già corso in10.15 in Svizzera al Résisprint, Di Gregorio ha ripetuto per due volte alcentesimo il 10.21 del suo personal best. Con loro anche Simone Collio eJacques Riparelli, appena rientrato alle gare, dopo un breve stop perproblemi fisici. Negli 800, infine, partirà l'altoatesino Lukas Rifesser.

 

About VA

Check Also

Al Museo Pietro Canonica la mostra “Questo è Aquilino figlio del vento”

#MostraEquina #MuseoPietroCanonica #EZrome Dal 21 maggio al 15 settembre 2024, il Museo Pietro Canonica ospita la mostra "Questo è Aquilino figlio del vento". I ritratti dei cavalli Rospigliosi dalle collezioni capitoline", celebrando i celebri cavalli del principe Camillo Rospigliosi attraverso opere di Johan Reder e Paolo Monaldi. Ingresso gratuito a Villa Borghese. Un'occasione unica per gli amanti dell'arte e della cultura ippica.

La Città Ideale presenta Bar Campioni: un tributo a Agostino Di Bartolomei

#BarCampioni #AgostinoDiBartolomei #EZrome La Città Ideale celebra il trentennale dalla scomparsa di Agostino Di Bartolomei con lo spettacolo "Ago - Capitano Silenzioso" scritto e diretto da Ariele Vincenti. Gli eventi, il 30 maggio e il 6 giugno, si terranno nei bar La Certosa e Marani. Un’occasione gratuita per celebrare un’icona della Roma e vivere il teatro in una moderna agorà.

Lascia un commento