biblioteca
biblioteca

Giornata mondiale del Libro e del Diritto d’autore promossa dall’Unesco

bibliotecaGiovedì 23 aprile 2009 ore 21.00 il Biblioteca Quarticciolo
in occasione della "Giornata mondiale del Libro e del Diritto d'autore promossa dall'Unesco"
presenta
Un progetto di Lisa Ferlazzo Natoli per il Teatro Quarticciolo/Biblioteche di Roma
Storie tra Letteratura e Cinema
Letture multiple
interventi musicali a cura di Gabriele Coen

ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

Giovedì 23 aprile alle 21.00 il Teatro Biblioteca Quarticciolo dà appuntamento per festeggiare insieme la Giornata mondiale del Libro e del diritto d'autore promossa dall'UNESCO con una serata speciale: "Storie tra letteratura e cinema. Letture multiple".

Quarticciolo dà appuntamento per festeggiare insieme la Giornata mondiale del Libro e del diritto d'autore promossa dall'UNESCO con una serata speciale: "Storie tra letteratura e cinema. Letture multiple".

Nelle biblioteche del pianeta una compagine infinita di cittadini tirerà fuori i lasciati sonnecchianti ad aspettare per organizzare una sorta di lettura condivisa, di libro vivente. Ed il Teatro Biblioteca Quarticciolo sarà cerchietto rosso sulla cartina dell'Italia al fine di rendere un omaggio mondiale al libro e agli autori e di incoraggiare alla lettura, sottolineando come il libro sia uno strumento importante al servizio della tolleranza, del multiculturalismo, del progresso sociale e culturale, della pace.

libroSarà una serata aperta a tutti, lettori e curiosi, appassionati di cinema e di letteratura. Un incontro che coinvolgerà lettori professionisti e occasionali, abitanti del quartiere, ma anche provenienti dall'altra parte della città; ognuno leggerà un brano di un romanzo scelto a piacere all'interno di un'ampia bibliografia e filmografia di oltre 150 titoli. Dall'unione di queste letture correlate con storie, sensazioni, rimandi cinematografici e con la musica di Gabriele Coen, la regista Lisa Natoli ha costruito l'immaginario di una strana mappa geografica per iniziare un viaggio verso oriente: gli attori e lettori – utilizzando le letture più significative e rappresentative dei luoghi geografici di riferimento – traghetteranno il Teatro dalle terre di Italia a quelle della Spagna, dalla Francia alla Danimarca, alla Germania, passando per la Russia e percorrendo l'Afghanistan, la Corea, il Giappone, il Cile, l'Argentina fino ad approdare in definitiva sulle terre del Nuovo Mondo, gli Stati Uniti. Dunque, un incontro con i grandi classici della Letteratura che, raccontati attraverso i film d'autore, si alterneranno alle musiche di Gabriele Coen per spaziare da Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa e film di Visconti, ad Un borghese piccolo piccolo di Cerami e film di Monicelli; passando per Quel pasticciaccio brutto de via Merulana di Gadda e film di Germi a Gomorra di Saviano e film di Garrone; ripercorrendo Madame Bovary di Flaubert e film di Chabrol, Don Chisciotte di Cervantes e film di Pabst, Oliver Twist di Dickens e film di Polanski; continuando a rivisitare Dracula di Stoker e film di Herzog Coppola per giungere a 2001 Odissea nello spazio di Clarke e film di Kubrick fino a Farenheit 451 di Bradbury e film di Truffaut, e tanti altri ancora.

Una biblioteca nel cuore di un teatro sceglie di rovistare nel commercio fecondo che da sempre il cinema ha intrattenuto con la letteratura come ci racconta la regista – perché si tratta della costruzione di un immaginario condiviso quando parliamo di storie, e nulla più del cinema ha saputo assorbire questo potenziale narrativo, fin quasi a sostituirsi ai libri stessi nella costruzione del nostro paesaggio contemporaneo. Una piccola bibliografia, che potrà essere integrata dalle curiosità di ognuno, da cui estrarre passaggi, piccole finestre, spigolature, pagine rubate o interi paragrafi che riprendano allarghino o tradiscano la memoria per immagini del film. Molteplici storie che si succedono l'un l'altra nella lettura di tante voci, come se queste fossero segnalibri diversi che diano modo al libro d'aprirsi proprio a quella pagina e lasciarsi ascoltare. Non ci saranno immagini, fotografie o brani di film, perché siano solo le parole dei libri ad evocarle e il racconto possa spingersi fino al fuori campo dove anche il cinema ferma la ripresa per lasciare spazio all'immaginazione.

Il Teatro diventa un vascello illuminato da piccole lucciole che abbraccerà platea e palcoscenico senza alcuna distinzione tra attore e spettatore per costruire un immaginario incostante e capriccioso tra campi rialsi, città e paesi lontani, tra terre desolate e mortificate, acque inquietanti e minacciose, tra storie di uomini che hanno vissuto nella fortuna e nella sventura, nella prosperità e nella carestia, nella pace e nella guerra.

Tanti gli approdi, ignote o conosciute le direzioni, rapide e pericolose le correnti per mani inesperte o rematori solitari che in una notte incontreranno una fiumana di letteratura, immagini, pensieri e musiche di ogni spazio e tempo. Come l'uomo che aspetta, che abbraccia, che incontra l'uomo che arriva dall'ignoto, enigmatico orizzonte.

About RR

Check Also

“Il granello. Crocevia di un neo”: cortometraggio sulla prevenzione del melanoma

#cortometraggio #melanoma #prevenzione #EZrome "Il granello. Crocevia di un neo", diretto da Frida Bruno, è un cortometraggio che sensibilizza sulla prevenzione del melanoma. La proiezione, seguita da un dibattito con esperti, avrà luogo martedì 4 giugno 2024 alle ore 19:00 presso il Multisala Barberini di Roma. Ingresso libero con prenotazione consigliata.

La Pride Croisette alle Terme di Caracalla: Roma abbraccia la diversità

#RomaPride #Inclusivity #LaPrideCroisette #EZrome Dal 1 al 15 giugno 2024, le Terme di Caracalla ospiteranno La Pride Croisette, un evento che celebra la diversità con spettacoli, concerti e attività culturali. Il 15 giugno, Rock Me Pride - Pop Art Edition animerà l’Ippodromo delle Capannelle con la straordinaria partecipazione di Annalisa. Ingressi gratuiti e eventi per tutte le età.

Lascia un commento