“Vecchi Tempi” di Pinter rivive all’Argot Studio di Roma

Nell'affascinante cornice dell'Argot Studio, nel cuore di Roma, dal 21 al 24 marzo prende vita uno degli spettacoli più attesi della stagione teatrale: “Vecchi Tempi” di Harold Pinter. Sotto la direzione artistica di Filippo Gili, il palcoscenico si anima grazie alle straordinarie interpretazioni di Anna Foglietta, Alessandro Tedeschi e Giulia Perulli. Un evento imperdibile, prodotto da Argot Produzioni, che segna il debutto nazionale di questa celebre opera pinteriana.

Un enigma chiamato “Vecchi Tempi”

La piece “Vecchi Tempi” è un intricato labirinto di memorie e desideri inespressi, dove il tempo e la realtà si intrecciano in un abile gioco di specchi. Ambientata nella campagna inglese degli anni '70, la storia narra di Kate, Deeley e Anne, tre personaggi segnati da scelte passate e ricordi nebulosi. Il regista Filippo Gili riesce magistralmente a navigare tra le sfumature del testo di Pinter, esplorando la complessità delle relazioni umane, l'ambiguità dei sentimenti e la lotta incessante tra verità e finzione.

La rappresentazione è un viaggio nell'opaco universo pinteriano, dove ogni dialogo, ogni silenzio, si carica di significati nascosti. La regia di Gili, insieme alle prestazioni impeccabili del cast, invita lo spettatore a immergersi in una riflessione profonda sull'identità, sull'amore e sulla natura illusoria del ricordo.

Tra realtà e surrealismo: una regia d'autore

Filippo Gili, con la sua visione artistica, plasma lo spazio scenico trasformandolo in una dimensione atemporale, dove la luce e l'ombra giocano un ruolo cruciale nel narrare l'intensità dei legami fra i personaggi. Anna Foglietta, Alessandro Tedeschi e Giulia Perulli danno vita a un intreccio emotivo carico di tensione, portando in scena una gamma espressiva che spazia dalla passione repressa al tormento più sottile.

La scelta di ambientare l'opera negli anni '70 non è casuale ma contribuisce a creare un contrasto vibrante tra la nostalgia dei “vecchi tempi” e la cruda realtà dei sentimenti inesplorati. Questa produzione dell'Argot Studio offre un'occasione unica di riflettere sulle dinamiche umane, sull'isolamento e sulla ricerca di connessione in un mondo frammentato.

Info utili

Per chi desidera immergersi in questa esperienza teatrale, “Vecchi Tempi” di Harold Pinter va in scena all'Argot Studio, Via Natale Del Grande, 27, a Roma. Gli spettacoli si terranno dal 21 al 24 marzo, con orari che vedono le rappresentazioni dal giovedì al sabato alle ore 20:30 e la domenica alle ore 17:30. I biglietti hanno un costo di 10€, con la possibilità di associarsi all'Argot Studio al costo di 5€. Per maggiori informazioni e prenotazioni, è possibile contattare il al numero 06 5898111.

“Vecchi Tempi” di Harold Pinter, con la sua ricca tessitura di narrazioni e simbolismi, promette di essere un appuntamento imperdibile per gli amanti del teatro e della . Un'opportunità per riflettere, sognare e forse, trovare risposte in quelle zone d'ombra che abitiamo tutti.

About EZrome

Check Also

Japan Day: Un viaggio nel cinema giapponese contemporaneo

#CinemaGiapponese #Cultura #EventoRoma #EZrome Il Japan Day dell'Asian Film Festival delinea un percorso narrativo attraverso la nuova cinematografia giapponese, offrendo uno sguardo intimo sulle relazioni umane. Una giornata di proiezioni che, dal dramma alla fantasia, rivela la complessità delle emozioni e della società nipponica, invitando al dialogo tra culture.

Trentacinquesima edizione del Festival delle Cerase a Palombara Sabina

#FestivaldelleCerase #CinemaItaliano #BorisSollazzo #EZrome Dal 19 al 21 aprile a Palombara Sabina si svolgerà il trentacinquesimo Festival delle Cerase. Guidato da Boris Sollazzo, il festival promette un programma ricco con la partecipazione di celebri nomi del cinema italiano.