Portnoy 2327714382_52470a147d_o

Mike Portnoy, Billy Sheehan, Tony MacAlpine e Derek Sherinian: ecco il nuovo supergruppo

Portnoy 2327714382_52470a147d_oLa band attuale di Mike Portnoy? No, non si tratta degli Adrenaline Mob, o comunque non solo loro, ma di un “supergruppo” o, meglio ancora, tanti “supergruppi”. L'ex batterista dei Dream Theater ha oramai scelto questa strada (in verità, ancor prima della sua uscita dalla band sovrana del progressive metal), ossia mettere su un gruppo formato da musicisti di gran talento, uscire con un album, il relativo tour e poi avanti con altri di questi “supergruppi”, magari con differenti artisti di fama.

Il buon Mike è diventato l'uomo dalle mille collaborazioni, un musicista instancabile sempre in giro per concerti, promozioni, oppure in studio a registrare. Il troppo, però, come si usa dire, stroppia, quindi c'è il rischio di stancare, per così, dire, i suoi fan (compresa la critica) e di disorientarli pure con questi mille progetti in parallelo. Una scelta di vita? Un modo per cercare di non pensare troppo alla dolorosa uscita dai Dream Theater? Chi può dirlo, intanto godiamoci l'ennesimo progetto, per la precisione un progetto live che vede sullo stesso palco, oltre a Portnoy, anche Billy Sheehan, Tony MacAlpine e Derek Sherinian.

I nomi di questi musicisti sono molto ben conosciuti da tutti coloro che amano il rock di gran classe, progressive e fusion. Anche il bassista Billy Sheehan è uomo dalle tante collaborazioni, basti ricordare quelle con Steve Vai e Joe Satriani (è comunque pure il co-fondatore dei Mr. Big assieme a Paul Gilbert, non proprio una band sconosciuta!). Altro grande nome è, senza dubbio, quello di Tony MacAlpine, un virtuoso della chitarra, che ha suonato con Steve Vai, partecipato ai tre album dei Planet X (guarda caso con Sherinian) e pubblicato diversi lavori da solista. Un mago delle tastiere è Derek Sherinian che, nonostante le critiche accese legate alla sua partecipazione ad un album parecchio discusso dei Dream Theater, ovvero “Falling into Infinity”, si è guadagnato uno spazio importante nel panorama rock e progressive metal. Molto convincenti i suoi Planet X ed alquanto riuscita la sua partecipazione ai due lavori dei Black Country Communion (altro “supergruppo”, dove troviamo nomi prestigiosi come quello del chitarrista Joe Bonamassa ed il bassista Glenn Hughes).
Billy Sheehan_BassI quattro musicisti statunitensi hanno, perciò, deciso di imbarcarsi in un tour mondiale, in modo da divertirsi e far divertire i loro numerosi estimatori. Tutto è partito dall'instancabile Portnoy, che ha voluto assemblare la formazione per esibirsi, lo scorso gennaio, al NAMM, precisamente a due dedicati ai talenti della batteria. Il successo della loro esibizione (inevitabile) ha convinto i quattro a mettere su uno spettacolo per un tour da fare tutti assieme.
Ecco la dichiarazione del grande batterista, che spiega il perché di questa scelta: “Quando ho messo su questa formazione sapevo che sarebbe stata una magica esperienza musicale per noi e per i fans! Non vedo l'ora di suonare di nuovo con questi incredibili musicisti e condividere quest'esperienza con tutti voi a questi speciali concerti!”
Bene, ma quale sarà la scaletta? C'è da dire, che il loro concerto sarà soltanto strumentale (non poteva, diciamo, che essere altrimenti) ed attingerà dal materiale solista di ognuno dei musicisti e dalle loro precedenti collaborazioni, nonché da cover di classici strumentali. Tuttavia, conoscendo l'attitudine stessa dei quattro e la natura dell'intero progetto, ci potrebbero anche essere momenti di pura improvvisazione, un lasciarsi andare che renderebbe ancor più contento il loro pubblico.
18 le date tra Europa ed Asia, tra cui quella italiana, a Roma, il 22 ottobre 2012, presso Atlantico Live (inizio previsto alle ore 21.30).
Non siete stanchi di vedere, da qualsiasi parte, Mike Portnoy? Non potete fare a meno della musica tecnica, progressive e, dunque, di gran pregio? Vi piace la dei “supergruppi”? Ok, non rimane allora che prendere i biglietti e presentarsi all'Atlantico. Lo spettacolo sarà assicurato, non c'è dubbio. Del resto, non dimentichiamolo, questi “supergruppi” nascono con l'obiettivo di riunire grandi musicisti con l'intenzione di divertirsi tutti assieme, lasciarsi andare, sperimentare senza eccessiva ansia e lontani, dunque, dalle pressioni delle case discografiche. E che divertimento allora sia!

About Redazione

Check Also

IF/Invasioni (dal) Futuro_Dark Ages*2024 al Teatro India

#TeatroIndia #Fantascienza #EventiRoma #EZrome Dal 29 luglio al 4 agosto 2024, il Teatro India ospita l'undicesima edizione di IF/INVASIONI (dal) FUTURO_DARK AGES*2024, un festival multidisciplinare dedicato alla fantascienza. Organizzato da lacasadargilla, l'evento include spettacoli, laboratori e installazioni multimediali, esplorando temi contemporanei attraverso narrazioni atipiche e immersive.

Pink Floyd Legend: concerto a Roma il 25 luglio 2024

#PinkFloyd #ConcertoRoma #RockInRoma #EZrome I Pink Floyd Legend torneranno a Roma il 25 luglio 2024 con lo spettacolo "50 Years of Pink Floyd: 50 anni di Greatest Hits". L'evento si terrà all'Ippodromo delle Capannelle nell'ambito del Rock in Roma. Biglietti disponibili su Ticketone. Un'esperienza imperdibile per i fan della leggendaria band inglese.