Teatro Villa Pamphilj: Giornata Mondiale della Commedia dell’Arte

Il 25 febbraio 1545, a Padova, si costituiva ufficialmente, con tanto di atto notarile legale, la prima compagnia di comici di professione al mondo, e ogni anno, la Giornata della Commedia dell'Arte viene celebrata a livello internazionale per promuovere la conoscenza di questa tradizione.

Il Villa Pamphilj di Roma, con la direzione artistica di Veronica Olmi, celebra la Giornata Mondiale della Commedia dell'Arte domenica 26 febbraio, a partire dalle ore 11 con una lezione-spettacolo a cura di Marco Luly, uno dei massimi rappresentanti della Commedia dell'Arte in Italia. L'incontro è aperto a tutti, attori e amanti della Commedia. Durante la lezione- spettacolo verranno presentati gli aspetti più peculiari della Commedia dell'Arte e i principali personaggi protagonisti di questa forma di teatro. In sala verranno esposte le maschere in cuoio di uno degli indiscussi maestri della preziosa arte della maschera, Giancarlo Santelli che potranno essere indossate mentre si proveranno i movimenti di alcuni personaggi, proprio come in un laboratorio teatrale. Il costo dell'incontro è di 5 euro.

Alle ore 14 il Teatro Villa Pamphilj apre il suo palcoscenico a giovani attori e attrici, selezionati attraverso una call rivolta a scuole e corsi di teatro. Verranno presentate brevi scene, monologhi, dialoghi, lazzi, tutti legati al mondo della Commedia dell'Arte e delle maschere. Una possibilità per conoscersi e farsi conoscere e per omaggiare insieme questo importane anniversario. Al termine delle esibizioni verranno premiate le due migliori interpretazioni che si aggiudicheranno due borse di studio, ovvero la possibilità di partecipare a due workshop (a scelta) tra quelli in programma al Teatro Villa Pamphili nel corso dell'anno 2023.

Alle ore 16, Federico Moschetti porta in scena, per la prima volta in un palcoscenico al chiuso, i racconti in commedia di Pulcinella nella Luna, una produzione Teatro Origine. Un esperimento a metà fra teatro di strada e storytelling, attraverso l'uso della maschera di Pulcinella, secondo i canoni della Commedia dell'Arte tradizionale rivisitata.
Stanco di non trovare risposte in un mondo spesso più assurdo di lui, Pulcinella decide di cercarle sulla Luna. Lasciando indietro storture, guerre, povertà e fame, cercherà di scoprire come si può vivere “a capa sotto”. Ma se il mondo lassù è la Luna del mondo quaggiù, siamo noi una Luna, per un altro mondo?
La maschera e pochi altri oggetti popolano da soli la scena che, attraverso la suggestione del racconto teatrale e delle ispirazioni di grandi autori della letteratura, si trasforma in un universo intero davanti agli occhi degli spettatori.

 

Marco Luly Fondatore e direttore artistico della compagnia “Luoghi dell'Arte”. Attore, autore, regista e docente molto attivo in Asia (Cina, India, Pakistan e SudEst Asiatico), Stati Uniti ed Europa, dove insegna e mette in scena spettacoli presso Università, Accademie d' Arte, Scuole Internazionali e in occasione di Festival ed internazionali.
E' stato membro di ISTA (International School Theater Association) come “Artist in residence” per Workshop e Master
Class di Commedia dell'Arte. Marco ha inoltre ricevuto numerosi riconoscimenti per l'attività svolta nella direzione di una riscoperta, valorizzazione e attualizzazione di testi e canovacci appartenenti alla tradizione del Teatro Popolare Italiano: dal Teatro Medievale alla Commedia dell'Arte, fino a Carlo Goldoni.

Giancarlo Santelli attore, burattinaio e mascheraio, scomparso nel 2020. Cresciuto artisticamente alla scuola di Giorgio Strehler, ha lavorato nelle compagnie di Eduardo De Filippo, Riccardo Billi, Luigi Proietti. Appassionato, poi, alle maschere e ai burattini apprende l'arte da Otello Sarzi e Giordano Ferrari. Le sue creazioni, indossate, tra gli altri, da Eduardo De Filippo, Roberto De Simone, Bernardo Bertolucci, Dario Fo, Macario, sono state oggetto di esposizioni in importanti centri di e teatri italiani ed esteri.

Federico Moschetti Classe 1981. Regista, videographer, autore e attore. Laureato in Storia del Teatro. Si occupa da più di 15 anni di teatro e formazione teatrale, di produzioni audiovisive, principalmente come autore e regista, oltre che di storytelling in generale. Ha collaborato e collabora tutt'ora con diversi enti teatrali, sia come attore e regista che come formatore e organizzatore (ETI; Teatro Ygramul; La Bottega dei Comici; Ludika 1243, Teatro Verde, Teatro Villa Pamphilij) e con moltissime realtà commerciali nazionali e internazionali in veste di videographer e autore. Dal 2001 lavora nell'organizzazione di eventi teatrali, come i festival Ludika 1243 e Comed'Arte. Dal 2014 dirige, come regista e organizzatore, la compagnia TradirEfare Teatro, con la quale ha ideato e prodotto diversi spettacoli e eventi teatrali in sinergia con enti locali e istituzioni pubbliche, come Per la via dei saltimbanchi, Maschere e giochi, Carnival Street Artist Show, oltre al laboratorio teatrale permanente Saltinmaschera. Dal 2017 lavora come esperto esterno alla didattica teatrale presso l'istituto M. Buratti di Viterbo. Dal 2021 collabora con il Teatro Villa Pamphilj-Teatri di Roma, curando i percorsi formativi e di spettacolo relativi alla divulgazione della Commedia dell'Arte (organizzando laboratori e workshop con maestri come Carlo Boso, Enrico Bonavera, Stefano Perocco, Claudia Contin, Marco Luly). Nel 2022 ha avviato una collaborazione con Ascanio Celestini, organizzando alcuni suoi percorsi formativi sul teatro di narrazione popolare. Nel 2023 ha fondato l'associazione Teatro Origine ETS per la divulgazione e la promozione del Teatro dell'Arte all'italiana è il teatro di tradizione popolare.

 

TEATRO VILLA PAMPHILJ
Villa Doria Pamphilj Via di San Pancrazio 10 – P.zza S. Pancrazio 9/a, Roma

INFORMAZIONI & PRENOTAZIONI
dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18
tel. 06 5814176

 

 

Fonte: Teatro Villa Pamphilj – Roma

About EZrome

Check Also

Vanessa Scalera brilla in “La Sorella Migliore” a Roma

#LaSorellaMigliore #Teatro #Cultura #EZrome "La Sorella Migliore", con Vanessa Scalera, offre a Roma un viaggio emotivo nel teatro. Un dramma familiare che esplora sentimenti profondi, colpe e redenzioni, promettendo un'esperienza unica.

“Madre, Figlia e Spirito”: trinità femminile in scena

#MadreFigliaSpirito #Teatro #Cultura #EZrome "Madre, Figlia e Spirito" al Teatro Di Documenti di Roma, un viaggio attraverso tre archetipi femminili che esplorano il dialogo tra umano e divino, tra ombra e luce, guidato dalla visione di Ortensia Sayre Macioci.

Lascia un commento