Teatro Potlach con Il gigante egoista a Centrale Preneste

Nuovo appuntamento della Rassegna Infanzie e adolescenze in gioco 2022-23 a Centrale Preneste (Via Alberto da Giussano, 58): domenica 23 ottobre alle 16.30 va in scena Il gigante egoista di Teatro Potlach.

Lo spettacolo, per tutta la famiglia, è di e con Irene Rossi e Zsofia Gulyas.

A partire dalla celebre fiaba di Oscar Wilde, si narra di un gigante egoista che vuole tenere il suo grande e bel giardino tutto per sé, e di una coraggiosa bambina di nome Camilla che lo affronterà e, oltre a sciogliere le perenni nevi nel suo giardino, arriverà a sciogliergli il cuore. Due attrici raccontano una fiaba sul valore dell'amicizia, della generosità e del coraggio, cimentandosi in un lavoro in cui si alternano diverse tecniche attoriali: dai trampoli, all'utilizzo di oggetti come i nastri circensi, dalle maschere, alla danza.
Adatto dai 3 ai 10 anni. Il costo del biglietto è per tutti di 6 euro.
Acquisto esclusivamente on-line su www.centraleprenesteteatro.it/calendario- o in biglietteria il giorno dello spettacolo dalle ore 16.00 previa disponibilità dei posti.

Teatro Potlach
Il gigante egoista
Di e con: Irene Rossi e Zsofia Gulyas
Produzione: Teatro Potlach

Domenica 23 ottobre 2022 alle ore 16.30
Centrale Preneste Teatro Via Alberto da Giussano, 58 – Roma
Biglietto unico: 6.00 €
Prenotazione obbligatoria
Info e prenotazioni: acquisto on-line su sito o in biglietteria previa prenotazione al numero 06 27801063

 

Fonte: Ufficio Stampa Graziella Travaglini

 

About EZrome

Check Also

ÀMOR: la mostra collettiva che celebra l’amore e Roma

#mostra #arte #cultura #EZrome "ÀMOR" inaugura il 22 marzo a Roma, presso la Medina Art Gallery. Curata da Nicoletta Rossotti, la mostra collettiva esplora l'amore attraverso l'arte contemporanea, offrendo un dialogo tra culture e civiltà.

Premio ADUIM: un ponte tra musica e accademia al Teatro Palladium

#PremioADUIM #MusicaClassica #Cultura #EZrome Al Teatro Palladium, la prima edizione del Premio ADUIM celebra l'incontro tra musica e accademia, premiando "La Senna festeggiante" di Vivaldi, esempio eccellente di sinergia tra ricerca musicologica e prassi esecutiva.

Lascia un commento