Short Theatre 2022: Moor Mother Jazz Codes live

SHORT THEATRE 2022 ¡Vibrant Matter! XVII edizione presenta MOOR MOTHER JAZZ CODES live performance Sabato 17 settembre ANGELO MAI Roma

***
Moor Mother celebra la afroamericana
con ampiezza di vedute e profondità di linguaggio
(Giornale della Musica)
“Il talento di Moor Mother nel creare strati di rumore dinamico e materico
per completare la musica e i testi non lascia mai una traccia vuota,
ma conferisce a ciascuna un senso di perpetua espansione cosmica”.
(Paste Magazine)
“Una sintesi innovativa di ritmi, cacofonia e lirismo che si occupa di afrofuturismo, memoria collettiva, viaggi spirituali e cento altre influenze profonde e fonti di ispirazione creativa”.
(AV Club)
“Quello che è nato come un libro di poesie si è evoluto in un ambizioso progetto antropologico
che abbraccia jazz, R&B, hip-hop e altro ancora.”
(The Guardian)
“È la poesia a guidare l'album.
Le storie di queste artiste, e tantissime altre non nominate ma esperite,
ne rappresentano la motivazione.
Volevo onorarle e render loro omaggio, tenerle con me,
sognare con loro, esprimere dolcezza”
Moor Mother
“The poet laureate of the apocalypse” l'ha definita Pitchfork mentre, parlando della sua musica, The Guardian ha scritto: “Moor Mother esplora il potenziale del suono di evocare ricordi come veicolo per navigare nel tempo”.

La XVII edizione di Short Theatre, festival internazionale di performing arts e creazione contemporanea, presenta una degli esponenti di punta della nuova e più radicale scena jazz: Camae Ayewa aka Moor Mother.

La cantautrice, poetessa e attivista afro-americana di Filadelfia si esibirà live sabato 17 settembre all'Angelo Mai per la penultima giornata del festival e nell'ambito di Merende, il progetto residente del collettivo di Erika Z. Galli e Martina Ruggeri Industria Indipendente.
Fondatrice, insieme all'avvocatessa e scrittrice Rasheedah Phillips, del Black Quantum Futurism, progetto collaborativo che esplora le intersezioni tra futuri possibili, media, estetica DIY e attivismo nelle comunità emarginate, Moor Mother arriva a Short Theatre dopo un ungo tour mondiale per presentare le composizioni del suo ultimo, celebratissimo album Jazz Codes, uscito lo scorso luglio. Un disco nato da una raccolta di poesie scritte in onore di icone del jazz e del blues come Woody Shaw, Amina Claudine Myers e Mary Lou Williams che prende il free jazz come punto di partenza per spaziare fra R&B e hip-hop, urban poetry e afro-futurismo, improvvisazioni vocali e vertiginose linee di pianoforte.
Secondo Rolling Stone “Moor Mother è oggi l'artista capace di raccogliere le sollecitazioni dell'afro-futurismo per trasportarle in un articolato progetto multidisciplinare, in cui musica, poesia e attivismo convergono in un percorso fatto di grandi album e coraggiose collaborazioni, performance appassionate e versi sferzanti.”
Prima del live di Moor Mother, il programma del 17 settembre che vede insieme Short Theatre e Merende si apre con la presentazione del libro L'arte queer del fallimento (Minimum Fax) del teorico e docente americano Jack Halberstam in dialogo con l'attivista e sociologo Elia AG Arfini, la teorica attivista Ilenia Caleo e l'artista indipendente e attivista culturale Maddalena Fragnito. La serata poi proseguirà fra live e dj set con Bunny Dakota, TOMBOYS DON'T CRY (Tzaziky&Crack/Alieni), Mary Gehnyei, La Diferencia, Sandra Mason, Qursarina.
Moor Mother
Camae Ayewa ha animato per anni la scena musicale underground di Filadelfia, prima di trasferirsi a Los Angeles per insegnare composizione alla Thornton School of Music della University of Southern California. Ha pubblicato il suo album di debutto come Moor Mother, Fetish Bones, nel 2016, e da allora ha continuato a rilasciare musica riscuotendo successo sia come artista solista che in collaborazione con altri musicisti che condividono la sua spinta a scavare all'interno del non-raccontato. Si è esibita con i gruppi di free jazz Irreversible Entanglements e Art Ensemble of Chicago e ha inciso dischi con Billy Woods, Mental Jewelry e YATTA. Nel luglio 2022 rilascia Jazz Codes, suo secondo album.
_________________________________
Short Theatre 2022 è ideato e organizzato da AREA06
con la direzione artistica di Piersandra Di Matteo
con il contributo di MiC – Fondo Unico per lo Spettacolo e Regione Lazio con il Fondo Unico 2022 sullo Spettacolo dal Vivo, Azienda Speciale Palaexpo, di Roma – Teatro Nazionale, Lazio Crea
promosso da e con il patrocinio di Roma Capitale Assessorato alla Cultura
realizzato con il supporto di Fondazione Alta Mane Italia, Institut Français Italia, Fondazione Nuovi Mecenati, Istituto Svizzero, Real Academia de España en Roma, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi, Dutch Performing Arts Fund, Ambasciata degli Stati Uniti d'America in Italia, Ambasciata di Svezia, Goethe-Institut
Short Theatre è parte del programma dell'Estate Romana 2022
Main Sponsor GUCCI
______________________________________
CONTATTI
Lorenza Accardo

Ufficio stampa GDG press

 

 

 

Fonte: GDG Press

 

About EZrome

Check Also

Vanessa Scalera brilla in “La Sorella Migliore” a Roma

#LaSorellaMigliore #Teatro #Cultura #EZrome "La Sorella Migliore", con Vanessa Scalera, offre a Roma un viaggio emotivo nel teatro. Un dramma familiare che esplora sentimenti profondi, colpe e redenzioni, promettendo un'esperienza unica.

“Madre, Figlia e Spirito”: trinità femminile in scena

#MadreFigliaSpirito #Teatro #Cultura #EZrome "Madre, Figlia e Spirito" al Teatro Di Documenti di Roma, un viaggio attraverso tre archetipi femminili che esplorano il dialogo tra umano e divino, tra ombra e luce, guidato dalla visione di Ortensia Sayre Macioci.

Lascia un commento