“Visse d’arte”: la rilettura pittorica di Puccini al Museo Nazionale

Omaggio a Puccini attraverso la pittura di Veneziano

Il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma presenta, dal 19 aprile al 23 giugno 2024, una mostra esclusiva dedicata a Giacomo Puccini nel centenario dalla sua scomparsa. Curata da Francesca Barbi Marinetti, Cinzia Guido e Sonia Martone, l'esposizione intitolata “Visse d'arte” offre una nuova interpretazione delle opere del celebre compositore attraverso gli occhi dell'artista Corrado Veneziano. Questo evento unico nel suo genere celebra l'arte lirica di Puccini riconfigurata in ventiquattro dipinti ad olio che non solo rappresentano visivamente le sue opere più note come Tosca e Madama Butterfly, ma esplorano anche temi meno conosciuti del suo repertorio.

Veneziano, noto per il suo approccio poliedrico all'arte e alla , ha creato opere che dialogano con le note musicali di Puccini, evocando luoghi e personaggi immortalati nelle sue composizioni. Ogni dipinto si presenta come una partitura visiva, con linee parallele che simulano gli spartiti musicali e intervalli rappresentati da elementi naturali e astratti, come corde e onde del mare, che conferiscono una dimensione quasi eterea alle opere.

L'arte incontra la musica: un dialogo tra tele e note

La mostra non è solo un omaggio a Puccini ma anche un'opportunità di esplorare l'influenza duratura del suo lavoro sull'immaginario contemporaneo. Corrado Veneziano articola questa relazione attraverso una serie di opere ispirate anche da figure letterarie e mitologiche, come l'Antilisca e Pia de' Tolomei, che dimostrano come la musica e la cultura visiva di Puccini continuino a essere fonti di ispirazione.

Inoltre, il Museo ospiterà una serie di collaterali, tra cui concerti e presentazioni, che arricchiranno l'esperienza della mostra, offrendo ai visitatori ulteriori contesti per comprendere e apprezzare il legame tra le opere pittoriche di Veneziano e la musica di Puccini. Questi eventi sono concepiti per celebrare il genio di Puccini e la sua capacità di ispirare artisti e pubblico a oltre un secolo dalla sua morte.

Un'esposizione nel contesto ideale

Il Museo Nazionale degli Strumenti Musicali rappresenta il luogo ideale per questa esibizione, grazie alla sua storia legata alla collezione di strumenti musicali del tenore Gennaro Evangelista Gorga. La scelta di questo spazio non è casuale: Gorga, intimo di Puccini e interprete delle sue opere, ha lasciato un'eredità che continua a influenzare le nuove generazioni. Le opere di Veneziano sono disposte in modo da creare un dialogo visivo con gli strumenti esposti, enfatizzando il legame tra la musica suonata e quella rappresentata visivamente.

Info utili

L'esposizione “Visse d'arte” è aperta dal martedì alla domenica dalle 9:30 alle 19:30, con ultimo ingresso alle 18:30. I biglietti hanno un costo di 6 euro per l'ingresso completo e di 2 euro per gli studenti UE dai 18 ai 25 anni. L'ingresso è gratuito per i minori di 18 anni e ogni prima domenica del mese. I biglietti possono essere acquistati in prevendita sul sito Gebart o chiamando il centralino al numero 06 32810.

About EZrome

Check Also

“Il granello. Crocevia di un neo”: cortometraggio sulla prevenzione del melanoma

#cortometraggio #melanoma #prevenzione #EZrome "Il granello. Crocevia di un neo", diretto da Frida Bruno, è un cortometraggio che sensibilizza sulla prevenzione del melanoma. La proiezione, seguita da un dibattito con esperti, avrà luogo martedì 4 giugno 2024 alle ore 19:00 presso il Multisala Barberini di Roma. Ingresso libero con prenotazione consigliata.

La Pride Croisette alle Terme di Caracalla: Roma abbraccia la diversità

#RomaPride #Inclusivity #LaPrideCroisette #EZrome Dal 1 al 15 giugno 2024, le Terme di Caracalla ospiteranno La Pride Croisette, un evento che celebra la diversità con spettacoli, concerti e attività culturali. Il 15 giugno, Rock Me Pride - Pop Art Edition animerà l’Ippodromo delle Capannelle con la straordinaria partecipazione di Annalisa. Ingressi gratuiti e eventi per tutte le età.