toudouze eros et aphrodite c cat 198 copia

350 anni di creatività a Villa Medici

toudouze eros et aphrodite c cat 198 copiaDal 14 ottobre 2016 al 15 gennaio 2017 l'Accademia di Francia a Roma Villa Medici presenta la mostra 350 anni di creatività. Gli artisti dell'Accademia di Francia a Roma da Luigi XIV ai giorni nostri a cura di Jérôme Delaplanche.

Quest'anno è per Villa Medici un grande anniversario, festeggia 350 anni dalla fondazione, di Louis XIV nel 1666. Per la grande occasione ospita una programmazione speciale, fatta di celebrativi tra cui questa mostra che è l'appuntamento di punta.
La mostra “350 anni di creatività” vuole approfondire la forte attività ideativa degli artisti dell'accademia francese durante il soggiorno romano. Per l'occasione sono stati riuniti i lavori di numerosi borsisti che hanno reso celebre l'istituzione francese a Roma. In visione ci saranno oltre 100 opere realizzate dal 1666 ad oggi di artisti come Fragonard, David, Ingres, Berlioz, Garnier, Carpeaux, Debussy e Balthus. L'esposizione è organizzata attraverso l'approfondimento di questi temi: la ricerca dell'ideale antico e moderno, la scoperta di una realtà pittoresca, il rapporto con il corpo e il nudo, l'installazione a Villa Medici, l'eclettismo e il valore dell'originalità, il rinnovo della tradizione e il ruolo dell'Accademia come centro di sperimentazione creativa.

Se volete scoprire la storia di questa storia istituzione, l'appuntamento è dal 14 ottobre 2016 al 15 gennaio 2017 a Villa Medici! Da non perdere! 

About Serena Cara

Check Also

Sticky Bones al Museo del Saxofono: un tuffo nel Jazz d’epoca

#Jazz #StickyBones #MuseoDelSaxofono #EZrome Il 2 marzo al Museo del Saxofono, gli Sticky Bones porteranno in scena il sound originale del jazz d'epoca, in un viaggio musicale dai primi anni del XX secolo al 1935.

Latinus Subjectus: Un viaggio ironico nell’antica Roma al Teatro Ivelise

#Teatro #Storia #AnticaRoma #EZrome "Latinus Subjectus", al Teatro Ivelise il 2 e 3 Marzo 2024, è un invito a esplorare l'antica Roma attraverso uno spettacolo che mescola ironia, storia e riflessione politica, narrando la vicenda di una cerimonia andata storta e del processo che ne segue. Un'esperienza teatrale che promette di essere tanto divertente quanto profonda.

Lascia un commento