the art of the brick

The Art of the Brick: sculture di mattoncini Lego in mostra

 the art of the brickAl Set in via Tirso, è in corso la mostra The Art of the Brick, con in mostra le opere di Nathan Sawaya il maestro dell’arte del LEGO.

Quando eravate piccini, vi divertivate a giocare con i Lego? Passavate interi pomeriggi a costruire, mattoncino su mattoncino, palazzi, spade laser e tutto ciò che vi veniva in mente? C’è qualcuno che ha fatto di questa passione un’arte. Stiamo parlando di Nathan Sawaya che per questa mostra ha usato 1 milione di mattoncini Lego, realizzato più di ottanta sculture, in 1200 mq di esposizione.

The Art of the Brick è stata dichiarata dalla CNN una delle 10 mostre da non perdere al mondo, ha viaggiato tra New York, Los Angeles, Melbourne, Shangai, Singapore, Londra e Parigi, conquistando milioni di visitatori, ora è arrivata anche a Roma.
“La capacità di Sawaya di trasformare questo giocattolo comune in qualcosa ricco di significato, commovente e spesso provocatorio, insieme alla sua devozione per la perfezione spaziale ed al modo in cui egli concettualizza l’azione, gli permettono di prendere qualcosa con cui quasi ogni bambino ha giocato elevandolo allo stato dell’arte contemporanea. Questa mostra itinerante è una delle mostre più straordinarie e innovative di recente memoria, che tocca giovani e meno giovani, e per questo davvero accessibile a tutti.”

Se siete curiosi di vedere come i Lego possono diventare arte, l’appuntamento è al Set di Via Tirso, sino al 14 febbraio 2016, da non perdere!

About Serena Cara

Check Also

“La grotta del Mutamembra”: un’avventura per cuori gentili al Centrale Preneste Teatro

#Teatro #Famiglia #Crescita #EZrome Il 3 marzo 2024, "La grotta del Mutamembra" porta al Centrale Preneste Teatro di Roma un'avventura fiabesca che sfida bullismo e pregiudizi, celebrando la forza della gentilezza e dell'amicizia.

Esplorando la drammaturgia: due nuove opere al Teatro Belli

#Teatro #Cultura #Innovazione #EZrome La rassegna "EXPO – Teatro Italiano Contemporaneo" al Teatro Belli di Roma presenta "A cosa serve essere belli dentro se poi non ci entra nessuno" e "Ultimo Strip", due opere che esplorano con ironia e intensità le dinamiche relazionali e personali.

Lascia un commento