Han Yuchen. Tibet, splendore e purezza | Palazzo Bonaparte

Per la prima volta a Roma, Palazzo Bonaparte ospita la grande retrospettiva del Maestro Han Yuchen con la mostra “Tibet, splendore e purezza”

Dal 14 luglio, e per la prima volta nella Capitale, Palazzo Bonaparte ospita un'ampia retrospettiva dedicata al grande Maestro della pittura a olio della Cina contemporanea Han Yuchen.

Il Tibet, la sua gente, i suoi paesaggi, la sua anima. Un'immersione nella bellezza naturale e spirituale del Tibet, il “Tetto del mondo”, ma anche una galleria di ritratti di chi quell'immenso altopiano lo vive. La mostra Han Yuchen. Tibet, splendore e purezza testimonia – attraverso un percorso di circa 40 opere, molte delle quali di grandi dimensioni, divise in tre sezioni (Paesaggi, Ritratti e Spiritualità) – il profondo legame morale e spirituale che unisce la famosa regione autonoma della Cina all'insigne pittore cinese Han Yuchen

 

Con il patrocinio del Comune di Roma – Assessorato alla , l'esposizione HAN YUCHEN. Tibet, splendore e purezza è prodotta e organizzata da Arthemisia in collaborazione con Segni d'arte, ed è curata da Nicolina Bianchi e Gabriele Simongini, con catalogo Skira.

 

Palazzo Bonaparte
Piazza Venezia, 5 – Roma

Informazioni e prenotazioni T. +39 06 8715111

Ufficio Stampa Arthemisia

Ufficio stampa Segni d'arte

Relazioni esterne Arthemisia

 

Fonte: UFFICIO STAMPA ARTHEMISIA

About EZrome

Check Also

Premio ADUIM: un ponte tra musica e accademia al Teatro Palladium

#PremioADUIM #MusicaClassica #Cultura #EZrome Al Teatro Palladium, la prima edizione del Premio ADUIM celebra l'incontro tra musica e accademia, premiando "La Senna festeggiante" di Vivaldi, esempio eccellente di sinergia tra ricerca musicologica e prassi esecutiva.

“Finché morte non ci separi?… -La Menzogna dell’Amore-” in scena al Teatro Tordinona

#Teatro #ViolenzaSulleDonne #Cultura #EZrome "Finché morte non ci separi?... -La Menzogna dell'Amore-", in scena al Teatro Tordinona, affronta con coraggio le dinamiche del femminicidio e della violenza sulle donne, ispirandosi a storie reali. Uno spettacolo che invita alla riflessione e al cambiamento.

Lascia un commento