Al Museo di Roma in Trastevere XIII Premio Photo IILA

Dal 5 ottobre al Museo di Roma in Trastevere XIII PREMIO PHOTO IILA – “V.A.S.! Vida, Agua, Salud”. Fino al 6 novembre in mostra i migliori scatti della XIII edizione del premio dedicato a fotografi latinoamericani under 35

Inaugurazione: 4 ottobre, ore 17.30

L'IILA-Organizzazione internazionale italo-latino americana presenta in mostra al Museo di Roma in Trastevere, dal 5 ottobre al 6 novembre 2022, i progetti del vincitore e dei finalisti del XIII Premio PHOTO IILA, dedicato a fotografi latinoamericani under 35 e realizzato con il contributo del Ministero degli Esteri e Cooperazione Internazionale italiano (DGCS/MAECI), in collaborazione con i Paesi latinoamericani membri dell'IILA e il Centro Sperimentale di Adams.

La mostra è promossa da Roma Culture, Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, con i servizi museali di Zètema Progetto .

Il tema del concorso e la mostra
I fotografi partecipanti alla XIII edizione del premio si sono confrontati con il tema “V.A.S.! Vida, Agua, Salud”, ispirato a uno dei 17 Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile dell'Agenda 2030 delle Nazioni Unite, ovvero l'obiettivo numero 3, “ e benessere”. IILA, in quanto Osservatore ONU, porta avanti queste tematiche nel proprio lavoro.

Al Museo di Roma in Trastevere si presentano le foto di Natalia Ortiz (Colombia), vincitrice di questa tredicesima edizione, con il progetto dal titolo Huele a lluvia (2019) e, accanto a lei, sono esposte le opere di tutti i finalisti del premio: Tatiana Aristizábal (Colombia), menzione d'onore con il progetto El caballero del páramo (2022); Laura Voskian (Argentina), autrice de En el momento exacto, o muy cerca de lo que se indica como final (2018-2022); Tamara Zentner (Argentina), con Los diarios del cuerpo (2021); Jairo Bernal (Colombia), autore del progetto Sobreviviendo (2022) e Dina Colectivo – Fabiola Cedillo, Alessandro Bo, Fernanda Garcia (Ecuador), autori di Sobre el agua. Una historia de resistencia elemental (2021).

Del percorso espositivo è parte anche Santiago Carmona (Colombia), vincitore della scorsa edizione di PHOTO IILA, a seguito di cui ha soggiornato per una residenza d'artista a Roma dove ha creato l'opera Repubblica Bananera a Roma (2021), presentata quest'anno per la prima volta.

La residenza d'artista per il vincitore del Premio PHOTO IILA
Come da regolamento, la vincitrice Natalia Ortiz sarà ospitata a Roma per una residenza d'artista di un mese, al fine di realizzare un progetto fotografico sulla Città Eterna. L'opera sarà poi presentata nell'ambito della prossima edizione del Premio, nella mostra del 2023.

PHOTO IILA è uno dei progetti di cooperazione culturale finalizzato ad incentivare e promuovere la conoscenza della fotografia latinoamericana emergente e le opportunità di collaborazione internazionale.

PHOTO IILA – Premio IILA-FOTOGRAFIA è realizzato in collaborazione con le Ambasciate dei Paesi membri dell'IILA: Argentina, Stato Plurinazionale di Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Costa Rica, Cuba, Ecuador, El Salvador, Guatemala, Haiti, Honduras, Messico, Nicaragua, Panama, Paraguay, Perù, Repubblica Dominicana, Uruguay, Repubblica Bolivariana del Venezuela.

Ufficio stampa IILA
Loredana Riccardo 

Ufficio stampa premio PHOTO IILA
Federica La Paglia 

SOVRINTENDENZA CAPITOLINA AI BENI CULTURALI
UFFICIO COMUNICAZIONE E RELAZIONI ESTERNE

Ufficio stampa Zètema Progetto Cultura
Chiara Sanginiti 

 

 

Fonte: Chiara Sanginiti

About EZrome

Check Also

ÀMOR: la mostra collettiva che celebra l’amore e Roma

#mostra #arte #cultura #EZrome "ÀMOR" inaugura il 22 marzo a Roma, presso la Medina Art Gallery. Curata da Nicoletta Rossotti, la mostra collettiva esplora l'amore attraverso l'arte contemporanea, offrendo un dialogo tra culture e civiltà.

Premio ADUIM: un ponte tra musica e accademia al Teatro Palladium

#PremioADUIM #MusicaClassica #Cultura #EZrome Al Teatro Palladium, la prima edizione del Premio ADUIM celebra l'incontro tra musica e accademia, premiando "La Senna festeggiante" di Vivaldi, esempio eccellente di sinergia tra ricerca musicologica e prassi esecutiva.

Lascia un commento