“La cura dopo la cura” le Quattro Stagioni di Vivaldi per i pazienti dell’Ospedale Santo Spirito

La ASL Roma 1 ospita un ensemble composto da Professori dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nell’ospedale più antico d’Europa.

“La cura dopo la cura”, è questo il titolo dell’evento che si terrà lunedì 4 dicembre alle ore 17.30 nella splendida cornice delle Corsie Sistine, Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia della ASL Roma 1. L’iniziativa, organizzata dalla ASL Roma 1 e ideata dal Dottor Agostino Valenti del Day Hospital della Medicina Interna dell’Ospedale Santo Spirito, nasce da un progetto ambizioso, ovvero quello di prendersi cura del paziente accompagnandolo non solo nella terapia ma anche in esperienze musicali e artistiche che possano contribuire a migliorarne la condizione fisica.
Come in un’orchestra dove l’esecuzione perfetta è possibile solo grazie alla stretta interazione tra i vari strumenti musicali, così in medicina il successo terapeutico nasce dal contributo di tutta l’équipe multispecialistica che viene coordinata da una unica regia per il benessere del paziente.
Si tratta dunque di un primo concerto completamente gratuito eseguito da un ensemble formato per l’occasione da Professori dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia, con Carlo Maria Parazzoli nella doppia veste di concertatore e violino solista. Alla serata saranno presenti medici curanti e pazienti in un percorso diagnostico terapeutico olistico, che non tralascia alcun aspetto della persona e del proprio vissuto.
Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi, composte intorno al 1720, sono le più celebri composizioni del “Prete rosso” e tra le più eseguite al mondo e costituiscono uno dei primissimi esempi di musica descrittiva evocatrice di atmosfere, suoni naturali, fenomeni atmosferici e ispirati ciascuno a una stagione dell’anno. Nel corso del concerto verranno inoltre letti anche i quattro sonetti che accompagnano i concerti sin dalla loro prima edizione e che probabilmente furono scritti dallo stesso compositore. In occasione del concerto sarà anche possibile ammirare gli splendidi affreschi rinascimentali delle Corsie Sistine.
Una curiosità: la prima incisione integrale assoluta delle Quattro Stagioni fu effettuata nel 1942 proprio dall’Orchestra di Santa Cecilia diretta da Bernardino Molinari.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti, prenotandosi su Eventbrite

Con il patrocinio di Scuola Medica Ospedaliera, ACOSI – Associazione Nazionale Ospedali Storici, Ordine dei Medici.

Lunedì 4 dicembre ore 17.30
Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia, Corsie Sistine

concertatore e violino solista Carlo Maria Parazzoli

Vivaldi Le quattro stagioni
Concerto n. 1 in mi maggiore RV 269 “La primavera”
Concerto n. 2 in sol minore RV 315 “L’estate”
Concerto n. 3 in fa maggiore RV 293 “L’autunno”
Concerto n. 4 in fa minore RV 297 “L’inverno”

Fonte: Ufficio Stampa ASL Roma 1

About EZrome

Check Also

“Fragile Ecosystem”: un dialogo tra arte e natura al Museo Orto Botanico di Roma

#FragileEcosystem #GiuliaPompilj #ArteAmbientale #EZrome "Fragile Ecosystem" di Giulia Pompilj, al Museo Orto Botanico di Roma, è un'esplorazione artistica dell'equilibrio precario degli ecosistemi. Tessuti e soundscape si fondono in un'installazione che riflette sulla resilienza della natura di fronte alle avversità, invitando a una profonda riflessione sull'ambiente.

“456”: una commedia sull’arretratezza culturale italiana

#456 #TeatroItaliano #MattiaTorre #EZrome "456" di Mattia Torre illumina la scena teatrale romana con un'acuta riflessione sulla famiglia come microcosmo delle arretratezze culturali italiane, invitando il pubblico a una profonda riflessione sull'identità e i valori della nostra società.