Lunedì, 19 Aprile 2021

amazon prime video

Diagnostica rapida per i pazienti oncologici: firmato un protocollo d’intesa tra IDI IRCCS e LILT sezione di Roma

Dopo l’accordo firmato in questi giorni tra IDI IRCCS e LILT (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) sezione di Roma nascerà all’interno dell’ospedale romano un nuovo “sportello LILT” destinato alla presa in carico dei pazienti a rischio o già positivi ai test di screening oncologici.
Il protocollo d’intesa prevede per i pazienti della LILT di Roma che aderiscono alle campagne di prevenzione la possibilità di completare con rapidità ed efficacia, all’interno del nosocomio romano, un percorso diagnostico terapeutico e, se necessario, assistenziale.
Tutti i soci della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, sezione di Roma, grazie a quest’accordo, potranno inoltre usufruire di percorsi a costi agevolati per le seguenti discipline: radiologia, laboratorio analisi, indagini oncologiche, chirurgia dermatologica, chirurgia plastica, istopatologia semplicemente chiamando il numero che l’IDI ha loro dedicato: 06.66464499.

“Siamo orgogliosi di questa collaborazione - ha dichiarato il Dott. Alessandro Zurzolo, Consigliere Delegato dell’IDI IRCCS di Roma - perché interpreta la nostra mission ospedaliera, riproponendo quale tema fondamentale la centralità del paziente in ogni fase del processo di cura. Siamo impegnati– prosegue Zurzolo- in un continuo miglioramento della qualità assistenziale, vogliamo continuare ad essere una struttura sanitaria di eccellenza, non soltanto per la dermatologia italiana, ma anche per altre discipline legate alla malattie della pelle e del sistema immunitario. L’approccio multidisciplinare che oggi l’IDI può garantire nella cura dei pazienti - conclude Zurzolo – e’ un valore aggiunto per i nostri pazienti”.
Apprezzamento condiviso dalla Presidente della LILT Sezione di Roma, la Dott.ssa Marcella Ribuffo, che vede nella professionalità del personale dell’Ospedale IDI un valore importante, ma soprattutto perché la struttura ospedaliera rappresenta una garanzia di “buona cura” per tutti i soci della LILT di Roma. ‘’La nostra associazione - prosegue Ribuffo – in linea con la sede nazionale promuove campagne di prevenzione a livello nazionale e territoriale. Numerose e prestigiose sono le convenzioni che abbiamo con società pubbliche e private finalizzate alla realizzazione di campagne di screening per il personale dipendente. Un impegno e una responsabilità importante per tutti noi. Oggi sappiamo di poter essere assistiti con puntualità e competenza nella diagnostica”.
‘’Con l’IDI - conclude Ribuffo - condividiamo anche ricerche mediche d’avanguardia i cui risultati sono già stati pubblicati sulle principali testate scientifiche internazionali ma soprattutto ci impegniamo, anche dopo la stipula di questo accordo, a diffondere la cultura della promozione della salute e della prevenzione’’.

La firma del protocollo rappresenta un primo punto di “incontro” programmatico tra le due istituzioni che a breve darà alla luce nuove iniziative in ambito sanitario e nel campo della ricerca.

Ufficio stampa IDI

 

Fonte:  Andrea Barbieri - Area Relazioni Istituzionali
Responsabile Ufficio URP
Ufficio Stampa

Ultime da ARvis.it

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere solidali battesimo e i scatoline portaconfetti CESVI per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.