Lunedì, 19 Novembre 2018

amazon prime video

Con una conferenza stampa in Eataly a Roma Ostiense IKEA ha presentato in anteprima il nuovo Pop-Up Store.

I Pop-Up store che IKEA sta allestendo hanno lo scopo di essere sempre più vicini al cliente ed alle sue esigenze. Nelle grandi città le nuove abitudini di acquisto e, ancor di più, le nuove esigenze di spostamento, stanno creando nuovi bisogni sui formati di store da proporre al pubblico.

La strategia di IKEA, già applicata al Pop-Up Store di piazza San Silvestro dedicato al mondo della cucina, è volta a rispondere a queste nuove esigenze, senza rinunciare al modello di business “classico” del gigante svedese.

Roma, come l’Italia intera, è un terreno fertile per sperimentare questi nuovi formati. Una città grande e dinamica, in cui i grandi centri commerciali periferici hanno costituito e continuano a costituire un grande richiamo anche come luoghi di aggregazione e di divertimento, oltre che di shopping, ma in cui, allo stesso tempo, cambiano i sistemi di spostamento. Sempre più spesso si rinuncia all’auto di proprietà, per optare invece per i mezzi in sharing o per quelli pubblici. Ecco quindi che avere lo store più vicino e facilmente raggiungibile con la metro è una commodity assai apprezzata.

ikea c small

I relatori, alla presenza dell’ambasciatore di Svezia in Italia Robert Rydberg che ha aperto con un saluto in perfetto italiano, hanno illustrato i punti di vista dei due grandi retailer in questa avventura insieme. Punti di vista molto vicini ed allo stesso tempo complementari che fanno sperare in un “matrimonio” di grande successo.

“La missione di IKEA è garantire alla maggioranza delle persone una vita quotidiana migliore” ha sottolineato Sara Del Fabbro, Deputy Country Manager di IKEA Italia “L’incontro tra la cultura svedese e la cultura italiana ha contaminato gli ingredienti IKEA portando innovazione. IKEA ha iniziato proprio in Italia a sperimentare l’apertura di spazi più piccoli con servizi integrati nel centro della città perché vogliamo essere sempre più vicini ai nostri clienti offrendo loro la possibilità di acquistare dove, come e quando desiderano. Per noi sono due le parole d’ordine: ‘centro città’ e ‘nuove modalità di incontro del cliente’ per una esperienza di acquisto più coinvolgente”.

In quest’ottica aprirà presto le porte il nuovo store IKEA all’interno di Eataly, dove avrà a disposizione ben 700 mq per l’esposizione di mobili e complementi d’arredo.

Non è però l’unico motivo di questa collaborazione tra giganti. Eataly è, a sua volta, un polo di riferimento di Roma, non solo per il quartiere ostiense, che deve a Eataly molto da un punto di vista di riqualificazione locale, ma per tutta quella città dall’anima conviviale attenta alla qualità, e “l’accordo con IKEA va nella direzione di riqualificazione e miglioramento della vita” come ha ricordato nel suo intervento Oscar Farinetti, il fondatore di Eataly. “Voglio sottolineare la meraviglia di questo incontro tra due imprese che hanno tanto in comune. Loro costruiscono tavoli e sedie, e senza tavoli e sedie mangiare è un casino!” ha aggiunto Farinetti con il suo usuale modo simpatico e amichevole di parlare. Il fondatore di Eataly ha incontrato Ingvar Kamprad, fondatore di IKEA, nel 2007: si sono raccontati come sono nati i due grandi retailer e hanno trovato infiniti punti comuni, primo fra tutti l’idea che “la grande modernità è fatta di gesti semplici”.

Tanti punti, in effetti, accomunano le mission di Eataly e IKEA. Eataly, da grande retailer del cibo di qualità e della cucina degli chef portata al grande pubblico, è da sempre attento all’innovazione, al rispetto dell’ambiente, alle esigenze dei consumatori e al coinvolgimento del cliente. Tutti elementi che si ritrovano anche nel gigante IKEA, che pone grande attenzione sia ai materiali dei suoi prodotti d’arredo, sia alla filiera dei cibi che rivende, come ad esempio il salmone.

I 5 criteri alla base della vision di IKEA, di cui parla Sara Del Fabbro, ovvero funzione, forma, sostenibilità, accessibilità del prezzo e qualità, si ritrovano certamente nella filosofia di Eataly. E d’altra parte i contrasti apparenti di cui parla invece Oscar Farinetti, ovvero l’essere informali e autorevoli, orgogliosi e autoironici, furbi e onesti, si ritrovano nel percorso di crescita di IKEA. Come d’altronde entrambi hanno una forte propensione ai diritti civili e un grande amore per il prodotto che vendono.

Ma in più Eataly può donare a IKEA quel sentimento, tutto italiano, della condivisione della gioia a tavola. Elemento molto apprezzato dagli svedesi, come dimostra lo store Eataly che da quasi un anno ha aperto i battenti a Stoccolma e che da subito ha avuto un enorme successo.

ikea t smallE qui, a Roma, 2 milioni di euro sono stati investiti da Eataly nel progetto “Tutto Nuovo”, pensato proprio per rinnovare store e immagine, come conferma Andrea Guerra: “In questo nuovo mondo senza muri e con un consumatore alla ricerca di esperienze sempre più immersive, Eataly e IKEA hanno creato una nuova idea e un nuovo formato pieno di sorprese. Un grande investimento con il quale vogliamo ringraziare Roma e i romani e costruire un inedito percorso di lungo periodo” conclude il Presidente esecutivo di Eataly.

“Stiamo attendendo che il normale iter autorizzativo si concluda. Abbiamo approfittato dell'apertura di "Tutto Nuovo" qui in Eataly per realizzare questa anteprima” dichiara infine Carlo Guandalini, City Manager Roma di IKEA Italia. Lo spazio non è infatti ancora aperto al pubblico. Ma ormai il traguardo è vicinissimo.

IKEA, che compie quest’anno i suoi primi 75 anni di vita e 30 anni di presenza in Italia, continua a distinguersi per la sua capacità di cambiare e di anticipare le trasformazioni di società e mercato.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere solidali battesimo e i portaconfetti CESVI per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.