Giovedì, 20 Giugno 2019

amazon prime video

Sapere di non sapere è una condizione che aiuta ad esplorare nuovi ambiti di conoscenza.

Venerdì 10 Maggio, alle ore 11.00 presso il MACRO di Roma, ne discutono: Stefano Pujatti (Architetto), Roberta Busnelli (Direttore di IQD), Pasquale Fedele (Founder e CEO di Brain Control), Davide Ferrando (Critico di Architettura), Giorgio de Finis (Direttore del Macro e Antropologo).

Modera: Marta Francocci

Viviamo nell’epoca in cui reale e virtuale si sovrappongono e ciò porta tanto a generose contaminazioni quanto a pericolose semplificazioni.

In un mondo in cui le biblioteche sono state soppiantate da wikipedia tutti siamo tenuti ad avere un’opinione su tutto: in questo contesto dichiarare di non sapere diventa un’operazione rivoluzionaria ma anche pericolosa. Se da un lato è proprio il sapere di non sapere a darci modo di scoprire - in ogni disciplina - la nuova strada da percorrere, dall’altro abbandonare la cosiddetta comfort zone e inerpicarci in sentieri mai percorsi alla ricerca di ciò che non conosciamo significa spogliarsi di ogni certezza senza alcuna garanzia di risultato.

I Don’t Know è il titolo della sezione curata dall’Architetto Stefano Pujatti per la rivista di architettura IQD, diretta da Roberta Busnelli.

La rivista, dal 2018, ospita al suo interno uno speciale il cui tema - così come i contenuti - viene scelto da una personalità del mondo dell’architettura italiana o internazionale. Il corrente numero affidato all’architetto Pujatti affronta il tema del progetto architettonico legandolo a stretto giro con il mondo della ricerca e della sperimentazione evidenziando come solo la consapevolezza di non sapere rende ogni intervento un caso unico da affrontare con ottimismo, istinto e - soprattutto - studio concreto.

L’ I don’t know come modus operandi, dunque, approccio che può essere facilmente traslato in ogni disciplina e che produce risultati certamente non banali, e che sarà il tema di un dibattito che si terrà al MACRO di Roma il prossimo 10 di Maggio.

Oltre all’architetto Pujatti e a Roberta Busnelli (che affidando una significativa sezione della sua rivista a un architetto sempre diverso, affronta l’I Don’t Know con coraggio e determinazione) interverranno diversi altri professionisti: Pasquale Fedele, fondatore e CEO di Brain Control un comunicatore aumentativo alternativo, innovativo e modulare, per pazienti in stato di Locked-In, Giorgio de Finis, direttore del MACRO e antropologo, e Davide Ferrando critico di Architettura.

Ciascuno dei relatori affronterà il tema evidenziando come l’esperienza sia costellata di imprevisti e di come la mente, alimentata dalle giuste domande, possa farci giungere alla consapevolezza se non addirittura alla verità.

In una società in cui si ascolta per rispondere più che per comprendere, ammettere di non sapere ci rimette nelle mani di Socrate, schivando la retorica e abbracciando la maieutica.

About Stefano Pujatti:

Stefano Pujatti è nato ad Aviano nel 1968. Ha conseguito la Laurea in Architettura presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia ed il Master in Architettura presso Sci-Arch in Los Angeles, California. Dopo aver collaborato con Coop-Himelblau a Los Angeles e Gino Valle Architetti a Parigi, è stato cofondatore dello Studio Elastico 1995/2005.  Oggi Stefano Pujatti è a capo di ELASTICOSPA. Lo studio è stato invitato ad importanti eventi internazionali quali la XIV Biennale di Architettura di Venezia (2014), la V Biennale di Architettura di Brasilia (2006), il Festival di Architettura di Londra (2008), la XII Biennale di Architettura di Venezia (2010), la X Biennale di Architettura di Venezia (2006). Nel 2006 ha ottenuto il Premio INARCH-ANCE come giovane progettista. Oltre a numerose pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali, sono uscite due monografie sul lavoro dello studio, nel 2008 “Architettura al sangue” (casa editrice Maggioli), nel 2014 il libro “1301INN” Drawing, Photography, Building (casa editrice LetteraVentidue).  La ricerca di Stefano parte dalla fascinazione per le forze e gli elementi della natura e per i loro effetti visibili e invisibili sull'uomo e su quanto da lui prodotto.

About Pasquale Fedele

Pasquale Fedele è CEO e fondatore di Liquidweb, PMI Innovativa che opera nell’ambito della ricerca e sviluppo di soluzioni di interazione uomo-macchina, come BrainControl, framework per il controllo di tecnologie assistive mediante biofeedback. Grazie a Braincontrol, l’azienda ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali, quali: la Nomination per l’IBM Watson AI XPRIZE, il Premio Microsoft Health Innovation Awards 2016 - Las Vegas, Premio Cuore Digitale 2015 - Roma, Primo premio eHealth Competition - Dublino, Premio Marzotto. Nel 2017 è stato insignito delle onorificenze di Cavaliere dell'Ordine "Al merito della Repubblica Italiana”. Pasquale Fedele ha conseguito, nel 2001, la Laurea in Ingegneria Informatica presso l'Università degli studi di Siena e, nel Dicembre 2004, il Master universitario di II livello "E2C" presso il Centro Interdipartimentale per lo Studio dei Sistemi Complessi dell’Università di Siena. Dal 2001 al 2010 è stato ricercatore associato presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Università di Siena dove ha lavorato su vari progetti di ricerca nazionali ed internazionali ed è stato titolare di vari insegnamenti in ambito ICT e sviluppo business. Ha partecipato come relatore al TEDxRoma ed alle conferenze eHealth 2.0 di Santa Clara (California), Londra e Barcellona. E’ stato inoltre keynote speaker in varie conferenze corporate.

About Roberta Busnelli

Nel 2005 fonda a Milano la casa editrice Verbus Editrice, responsabile della pubblicazione della rivista di architettura e design IQD, oggi riconosciuta a livello internazionale come una delle testate più dinamiche e autorevoli del settore.  Negli ultimi anni la casa editrice è diventata un punto di riferimento anche per la pubblicazione di libri di architettura, tra i quali Vacua Forma dell’architetto Beniamino Servino, e di raccolte di progetti di architettura e interior design. Vanta collaborazioni con importanti aziende del settore e autorevoli esponenti del mondo dell’architettura, che hanno diretto gli ultimi numeri della rivista all’interno di un lungimirante progetto di comunicazione condivisa, quali Alfonso Femia, Alexander S. Brodsky, Giancarlo Mazzanti, Renato Rizzi, Cherubino Gambardella e Stefano Pujatti. Accanto all’attività di Direttore Editoriale di IQD, si è fatta promotrice negli ultimi anni di eventi e attività volte a diffondere la cultura del progetto e a favorire incontri tra i diversi protagonisti della scena del design e dell’architettura nel mondo.

About Davide Ferrando

Davide Tommaso Ferrando è ricercatore, critico e curatore nel campo dell’architettura, particolarmente interessato alle intersezioni tra architettura, città e media. Master in Progettazione Architettonica Avanzata all’ETSA di Madrid, e Ph.D in Architettura e Progettazione Edilizia al Politecnico di Torino, è attualmente ricercatore Post- Doc nel Dipartimento di Teoria dell’Architettura dell’Università di Innsbruck. Nel 2016 e 2018, è co-curatore dell’Unfolding Pavilion. Editor di 011+ e vice-direttore di Viceversa, ha editato diverse pubblicazioni e pubblicato i suoi scritti su riviste internazionali e libri collettivi. Nel 2018 pubblica la sua prima monografia, The City in the Image, per Vibok Works

About Marta Francocci

Storica dell’arte, esperta in comunicazione delle trasformazioni urbane. Nel 1997 a Bruxelles collabora con la Commissione Europea per la gestione di progetti di comunicazione e formazione. Dal 2006 al 2013 dirige il Dipartimento di Videocomunicazione dell’Ordine degli Architetti di Roma. Dalla fine degli anni ‘90 è produttrice e autrice di documentari e serie radiofoniche e televisive dedicate all’arte e all’architettura contemporanee. Ha collaborato con SKY (CULT, NATIONAL GEOGRAPHIC con i programmi  “I grandi Maestri dell’architettura”, “Metropolis”, “Atelier”, “NatGeoLink” e alcuni speciali sulla Biennale) ma soprattutto con RAI realizzando format dedicati alla città contemporanea per  RADIO 3 (“L’Era Urbana” 2002-2005), RAI EDUCATIONAL (“L’Era Urbana” 2005-2007), RAINEWS (“Mi chiamo città” 2008-2013). Da gennaio 2019 collabora con RAI CULTURA con “Lezioni sulla fine del mondo. La ricostruzione della città” nato da un progetto per MACRO Asilo (Museo d’Arte Contemporanea di Roma). Nel 2006 è invitata a realizzare una istallazione video per il Padiglione Italiano alla Biennale di Venezia. Il suo documentario “La città divisa”, una coproduzione Rai e Ordine degli Architetti di Roma, è stato presentato alla cerimonia conclusiva del XXII UIA World Congress Torino 2008.

Fonte Ufficio Stampa 54words

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.