Lunedì, 17 Giugno 2019

amazon prime video

mascotte-mondiali-2010-sud-africaPenultimo quarto e una sola squadra in campo, la Germania. L'altra, l'Argentina, sono undici solisti mal agglomerati, tutti votati all'attacco, con una difesa di burro e senza un'idea di gioco collettivo. Il risultato è un 4-0 che non ammette repliche e che, purtroppo, è un verdetto per Maradona e per la sua impostazione di gioco totalmente negativa. Anche oggi un altro di quei campioni sulla carta che, all'inizio del Mondiale, avrebbero fatto la differenza se ne torna a casa. Oggi è toccato a Messi, ma in precedenza se ne sono andati Cristiano Ronaldo, Kaka, Rooney, ecc. Pare che questo sia il Mondiale delle squadre e non dei singoli, si premia il gioco corale con velocità, idee e forza fisica e non l'estemporaneità del fuoriclasse che può risolvere la partita, ma che può anche incappare in giornate nere. Gara praticamente a senso unico con la Germania che sblocca subito al 3° minuto con Muller (che non giocherà la semifinale per squalifica) e che prospetta per la propria squadra una partita in discesa. L'Argentina tenta una reazione ma non riesce mai ad impensierire il portiere tedesco. Nel secondo tempo la Germania attende ancora di più in difesa l'Argentina e poi dilaga in contropiede, entrando nella difesa argentina come un coltello nel burro, per altre tre volte con Klose al 24° e al 44° (che arriva a 14 gol nei mondiali) e con Friedrick al 29° che segna il suo primo gol in Nazionale dopo 77 presenze. Praticamente una "debacle" che rimarrà nella storia della squadra Argentina.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.