Sabato, 15 Dicembre 2018

amazon prime video

Logo del Festival Internazionale del Film di RomaManca ormai poco e poi sapremo se l'edizione 2013 del Festival Internazionale del Film di Roma, riuscirà, oppure no, a spazzare via le solite polemiche, così da permettere che si torni a parlare finalmente dei film in programma e senza i soliti paragoni con l'altro grande evento del cinema italiano, la Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Ci riuscirà? Al momento conosciamo il programma, la selezione ufficiale, oltre, chiaramente, alle date, 8-17 novembre presso l'Auditorium Parco della Musica.

Questo Festival ha, sin dalla nascita, attirato sempre parecchie polemiche, in particolare a causa del confronto-scontro con la manifestazione storica del nostro cinema, quella a Venezia. Tuttavia, le differenze ci sono ed è giusto sempre sottolinearle. Il Festival Internazionale del Film di Roma ha preso il via nel 2006 per proporre una festa popolare del cinema. Quindi, film meno “ostili”, almeno sulla carta, al grande pubblico e maggiore attenzione alle tendenze cinematografiche del momento. Le prime edizioni hanno ottenuto ottimo consenso di pubblico, ma piano piano sono state apportate modifiche, tanto da far gridare al tradimento più di un critico. Ed i risultati non sono stati dei migliori: calo dei biglietti e giudizi non proprio positivi da parte degli addetti ai lavori. A finire sul banco degli imputati è stato essenzialmente Marco Müller, direttore artistico dell'edizione 2012, che ha cercato di mischiare le carte, tentando di conferire una nuova fisionomia al Festival. L'ottava edizione, però, sarà nel segno del ritorno alla fortunata formula del festival-festa. Ecco allora che acquisirà una maggiore importanza il classico red carpet e le star internazionali di certo non mancheranno, come pure le madrine. Addentrandoci maggiormente nelle dinamiche dell'imminente edizione, promossa da Fondazione Musica per Roma, Roma Capitale, Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Roma, Regione Lazio e Provincia di Roma, la Selezione Ufficiale è formata da un Concorso internazionale, un Fuori Concorso che ospita le proiezioni di gala del 2013, la linea di concorso “CinemaXXI”, riservata alle nuove correnti del cinema mondiale, ed il concorso di “Prospettive Doc Italia”, che fa il punto sulle nuove linee di tendenza del cinema documentario italiano. Sezione autonoma e parallela, invece, “Alice nella città” che organizzerà, secondo un proprio specifico regolamento, una rassegna di film dedicati ai ragazzi.
Gli spettatori avranno a disposizione sette sale (ossia, Santa Cecilia, Sinopoli, Petrassi, Teatro Studio, Studio 3, Auditorium MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo, cinema Multisala Barberini). Di fronte all’Auditorium, poi, sarà allestito come sempre il Villaggio del Cinema, un’area con servizi per il pubblico e gli accreditati.
PassandoIl direttore artistico Marco Müller ai film,18 sono quelli in concorso (12 in prima mondiale) e<strong > tre le pellicole italiane: “Take five” di Guido Lombardi con Gaetano Di Vaio e Peppe Lanzetta; “I corpi estranei” di Mirko Locatelli con Filippo Timi e “Tir” di Alberto Fasulo, una coproduzione italo-croata. Per quanto riguarda i film fuori concorso, vedremo, fra gli altri: “L’ultima ruota del carro” di Giovanni Veronesi; “Hunger games: la ragazza di fuoco” con Jennifer Lawrence e “The green inferno”, il cannibal movie diretto da Eli Roth.
Sarà presente anche quest'anno il Mercato Internazionale del Film - The Business Street, dedicato alla circolazione e alla compravendita di prodotti audiovisivi, con la presenza pure di incontri, workshop ed eventi; il tutto rivolto ai professionisti dell’industria cinematografica.
Altri dettagli sono stati resi noti dallo stesso Müller, che ha dichiarato che il Festival renderà omaggio ai grandi protagonisti del cinema italiano, da Giuliano Gemma e Carlo Lizzani recentemente scomparsi, a Federico Fellini morto 20 anni fa (prevista, infatti, la proiezione della copia restaurata di “Le tentazioni del dottor Antonio”, episodio di 'Boccaccio '70', oltre al documentario di Antonello Sarno, “Federico degli spiriti”).
Ed i prezzi? Per tutti, diciamo, perché si andrà dai 5 ai 25 euro e riduzioni e pacchetti, in modo da risparmiare dal 15 al 30 per cento rispetto al costo del singolo biglietto. Si potranno acquistare presso la biglietteria dell’Auditorium Parco della Musica di Roma, i punti vendita autorizzati Lottomatica Italia Servizi, online ai siti romacinemafest.org e listicket.it, e con la biglietteria telefonica Lis.
Per ulteriori informazioni sull'evento e sui film, visitare il relativo sito
Insomma, i presupposti per un ottimo Festival ci sono, ma già c'è chi sottolinea le ripercussioni che, il severo taglio degli investimenti (dagli 11,8 milioni di euro del 2012 ai circa 10 di quest’anno) potrebbe comunque arrecare all'evento. Vedremo, ma ciò contano sono sempre le idee, i film in grado di rimanere nella memoria di ognuno, le proposte capaci magari di generare un dibattito. Senza tutto ciò nessuno, dopo una settimana, ricorderà più le star del red carpet e la festa potrà essere ritenuta giustamente fallita.

Sostieni i progetti di CESVI Onlus, combatti la fame e povertà nei paesi più poveri del mondo.
Ti preghiamo solo di ricordarlo nelle ricorrenze importanti scegliendo i regali solidali di CESVI, oppure le bomboniere CESVI, tra cui le bomboniere cresima solidali e i sacchetti portaconfetti per rendere l'evento ancora più speciale.

Info testata

Il portale EZ Rome e' una testata giornalistica di carattere generalista registrata al tribunale di Roma - Numero 389/2008
Direttore responsabile: Raffaella Roani - ISSN: 2036-783X
Questo Periodico è associato all'USPI - PI 09041871006

Info contenuti

Non si dà nessuna garanzia sulla correttezza delle informazioni e si invita esplicitamente a verificarne l'attendibilità con mezzi propri.
creative commons
This opera by Ez Romeis licensed under a Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia License.