All’Altrove Teatro Studio in scena NAPOLI PIEZZ PIEZZ

Le atmosfere partenopee invadono il palcoscenico dell' Altrove Studio, sabato 11 e domenica 12 dicembre con NAPOLI PIEZZ PIEZZ, spettacolo di Luca Trezza, con Luca Trezza e Francesca Muoio.

NAPOLI PIEZZ PIEZZ è uno spettacolo per due attori. In scena pochi oggetti a comporre il quadro: una cassa, due leggii, qualche foglio, la musica e uno straccio. Uno straccio che rappresenta l'essenza di questo lavoro: “fare pezzo-pezzo”, stracciare la drammaturgia di autori noti napoletani e lo stesso concetto della città di Napoli.
I testi di Cappuccio, Moscato, Ruccello, Serao, Patroni Griffi, Basile, Ortese, Santanelli insieme a scritti composti dagli stessi attori, compongono, quindi, una drammaturgia scomposta, un puzzle “scassato” di frammenti antichi e contemporanei.
Un' allegra-allegoria del viver sotto il Vesuvio. Un' eruzione di storie e leggende, di fantasmi lontani e vicini, di bollori e di vicoli, di gas e terremoti. Una follia che vuole incarnare l'umore e l'amore di questa città. Una mamma che racconta della figlia e della sua morte, un soldato che violenta una donna che ha appena partorito, un travestito che risponde al cellulare, un uomo che si vuole sparare, il Vesuvio che bolle vicino all' Etna che seduce, un bambino che spazza le foglie dei desideri del mondo, i personaggi cardine di questo nostro percorso. Un montaggio e uno smontaggio continui. Evasione e commistione, le parole chiave di questa visione nell'intento di rimandare, negli occhi e nel sentire di chi lo guarda, il sapore contemporaneamente “acre-zuccherino” che, da sempre, contraddistingue questa caleidoscopica città.

LUCA TREZZA
Nato a Salerno il 26.09.1983, si diploma come attore nel 2007 presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica Silvio d'Amico. È diretto da Giancarlo Sepe in Napoletango, Shakespeare low e Favole di Oscar Wilde; da Piero Maccarinelli in Il romanzo di Ferrara e da Armando Pugliese in La cucina, di Harold Wesker. Lavora, tra gli altri, anche con Enrico Maria Lamanna, Massimiliano Farau, Cristina Donadio e Enzo Moscato. Si classifica al terzo posto nel 2008 al Concorso Nazionale Prova d'Attore – Torino. Nel 2008 fonda la Compagnia Formiche di Vetro, sotto la cui egida inizia un percorso autonomo come autore e attore, tra riadattamenti e drammaturgie originali, tra cui si segnalano Quel che ne resta delle mie formiche, Fazzo-letti e wwww.Testamento.eacapo, col quale si classifica al I posto nella sezione “Teatro” al Festival della Creatività di Roma Capitale 2013, vincitore del XII Festival Voci dell'Anima 2014, premio della Critica “CRT” di Milano e il premio della Critica Teatro degli Atti di Rimini. E il suo monologo-soliloquio “Trittico del mio Byte” da lui scritto, diretto e interpretato. Nel 2013 fonda il Progetto Allenamento, un Allenamento per Attori da cui si forma
la Compagnia Progetto Allenamento attraverso la quale porta in scena spettacoli e studi scenici ideandoli e dirigendoli, cercando una modalità possibile di produzione dal basso ed una propria stilistica e Poetica Teatrale.

FRANCESCA MUOIO
Nata a Napoli il 26.06.1984.
Si diploma come attrice nel 2007 presso l'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica “Silvio d'Amico”. Perfeziona i suoi studi presso Pontedera Teatro diretto da Roberto Bacci e Roberto Latini. Si laurea a Napoli in Scienze della Comunicazione. Dal 2007 al 2020 lavora in teatro diretta da Valery Fokin e Nikolay Roshchin, Gabriele Lavia, Giuseppe Sollazzo, Nadia Baldi, Ruggero Cappuccio, Claudio Di Palma, Jurij Ferrini e Armando Pugliese. Aiuto regia nella compagnia teatrale “Progetto U.R.T.” di Jurij Ferrini. Insegnante per laboratori di teatro nelle scuole. Regista, autrice ed attrice della compagnia teatrale “PrimeLune Teatro”. Nel 2007 Vince vari concorsi italiani di narrativa e drammaturgia under 30. Nel 2012 riceve la menzione speciale della giuria al Festival “Alla Corte dei Corti” come compagnia Primelune Teatro. Nel 2013 vince il concorso nazionale di prosa “Salicedoro” e il Festival Inventaria 2013, sezione corti come compagnia. Si diploma alla Holden di Torino, sezione Over 30. Nel 2018 partecipa al Napoli Teatro Festival come autrice, regista e attrice dello spettacolo “Il paese di chi se ne va”.

Per tutte le informazioni riguardanti la Stagione dell'Altrove Teatro Studio è possibile visitare il sito altroveteatrostudio it, scrivere all'indirizzo email o contattare telefonicamente il 351/8700413.

NAPOLI PIEZZ PIEZZ
Di Luca Trezza
Con Luca Trezza e Francesca Muoio
Regia di Luca Trezza
11 e 12 dicembre
Sabato ore 20; domenica ore 17
Altrove Teatro Studio 

BIGLIETTI
Intero 15 euro – Ridotto 10 euro – Tessera 2 euro

 

ALTROVE Teatro Studio
Via Giorgio Scalia, 53 – Metro Cipro
tel  351 8700413

Ufficio Stampa
Maresa Palmacci 

 

 

Fonte: Maresa Palmacci

About EZrome

Check Also

Roma World: un tuffo nell’Antica Roma tra divertimento e cultura

#AnticaRoma #Divertimento #Cultura #EZrome Roma World riapre le porte con una stagione 2024 piena di novità: dallo spettacolo "Roma On Fire" al Backlot Tour, un'avventura unica tra storia e cinema. Un'esperienza immersiva nell'Antica Roma, dove divertimento e apprendimento si fondono in un viaggio indimenticabil

Live nei teatri: Levante celebra dieci anni di musica

#LevanteLiveNeiTeatri #musica #teatro #EZrome Levante, in tour con "Live nei teatri", celebra i dieci anni di carriera con uno spettacolo che intreccia musica, storia personale e rinnovamento artistico. Tra gli impegni futuri, diverse città italiane ospiteranno le sue esibizioni intime e coinvolgenti.

“Roots/Le radici del contemporaneo” celebra Elsa Morante con “La Storia”

#RootsFestival #LaStoria #ElsaMorante #EZrome Il festival "Roots – Le radici del contemporaneo" celebra il cinquantenario del romanzo "La Storia" di Elsa Morante con un reading speciale alla Libreria Tuba di Roma. Un'immersione nelle emozioni estreme e nella narrativa potente di Morante, in un evento che rievoca i valori della Resistenza alla vigilia del 25 aprile.

Lascia un commento