Vincenzo Scolamiero in mostra a HyunnArt Studio

HyunnArt Studio, uno spazio espositivo che si è distinto negli anni per la promozione dell'arte contemporanea, ha il piacere di annunciare la nuova personale di Vincenzo Scolamiero, intitolata “Di altri luoghi”. Questo evento segna un ritorno significativo dell'artista presso lo studio, dove aveva già esposto in passato, alla soglia del nuovo millennio. La mostra offre al pubblico l'opportunità di immergersi nelle ultime creazioni di Scolamiero, un'esplorazione inedita che prosegue il discorso artistico avviato nella sua precedente esposizione “Di terra, acqua e vento” al Museo Nazionale Etrusco di Rocca Albornoz di Viterbo nel 2023.

Un viaggio tra sogno e realtà

L'attuale esposizione si caratterizza per la presenza di grandi tele e di un peculiare ‘libro' pieghevole, estendibile fino a 5 metri di lunghezza, che rappresenta un elemento di spicco nella mostra. Quest'opera, definita dall'artista e fondatore di HyunnArt Studio, Paolo Di Capua, nel catalogo della mostra, come un esemplare unico, si rivela essere un viaggio percettivo attraverso la pittura plastica di Scolamiero, che sfida la gravità, giocando con la profondità, la delicatezza e la trasparenza.

Nel dettaglio, Paolo Di Capua sottolinea l'abilità di Scolamiero nel creare un'esperienza visiva avvolgente, in cui le immagini si mostrano simultaneamente concentrate e dilatate, grazie a una stratificazione senza interruzioni. L'osservatore viene così attratto in un mondo in cui la realtà sembra sospesa, tra sogno e veglia, in un dialogo continuo con paesaggi di una lirica essenzialità.

Dall'astrazione alla meditazione: l'arte di Scolamiero

La mostra “Di altri luoghi” non è solo un'esibizione di nuove opere ma anche una celebrazione della carriera e del talento artistico di Vincenzo Scolamiero. Professore di Pittura presso l'Accademia di Belle Arti di Roma, Scolamiero vanta una lunga storia di esposizioni sia in Italia che all'estero, con opere conservate in importanti collezioni pubbliche e private. La sua ricerca artistica si muove tra l'astrazione e la meditazione, traendo ispirazione da una vasta gamma di fonti, dalla natura alla musica antica e contemporanea, fino ad arrivare a influenze raffinatamente orientali.

Attraverso l'uso di colori profondi e di gesti che variano dall'ampiezza alla lentezza, Scolamiero invita gli spettatori a scoprire la meraviglia e la caducità della vita. La sua opera si immerge in atmosfere notturne, dove i contrasti di luce e ombra rivelano stratificazioni di significato e emozione, invitando a una riflessione sulla transitorietà dell'esistenza.

Info utili

La mostra “Di altri luoghi” di Vincenzo Scolamiero è visitabile presso HyunnArt Studio. Questa occasione rappresenta un'esperienza imperdibile per gli amanti dell'arte contemporanea e per chi desidera avvicinarsi all'opera di uno degli artisti più significativi del panorama italiano. L'esposizione sarà aperta al pubblico da [data di inizio] a [data di fine], con orari di apertura dalle [orario inizio] alle [orario fine]. Per maggiori informazioni sui prezzi dei biglietti e sulle modalità di visita, si consiglia di contattare direttamente HyunnArt Studio.

About EZrome

Check Also

Nelle due mani: un’opera prima al Teatro Trastevere

#Teatro #Famiglia #NelleDueMani #EZrome Dal 7 al 10 marzo 2024, il Teatro Trastevere ospita "Nelle due mani", un'opera prima di Roberto Boris Staglianò che esplora le dinamiche di una famiglia attraverso le vicende di Pà, Mà, Caiòn, Abe e nonna Lou, offrendo uno spaccato di vita familiare ricco di emozioni e riflessioni.

“456”: una commedia sull’arretratezza culturale italiana

#456 #TeatroItaliano #MattiaTorre #EZrome "456" di Mattia Torre illumina la scena teatrale romana con un'acuta riflessione sulla famiglia come microcosmo delle arretratezze culturali italiane, invitando il pubblico a una profonda riflessione sull'identità e i valori della nostra società.