San Giorgio in Velabro - Interno

La chiesa di San Giorgio in Velabro

San Giorgio in Velabro - InternoLa Cloaca Massima, ai tempi dell’antica Roma, era una delle più importanti condotte fognarie. Venne realizzata nel VI secolo a.C. e si può considerare tranquillamente una delle più rilevanti opere urbanistiche. In prossimità proprio della piazzetta della Cloaca Massima, sorge la chiesa di San Giorgio in Velabro.

Le sue origini sono un po’ oscure, ma si tende a far risalire l’edificazione al VI secolo. Successivamente il Pontefice Leone II decise di restaurarla, unendovi pure il culto di San Sebastiano. Fu però Papa Zaccaria ad associare la chiesa a San Giorgio, che decise anche di trasferire, proprio in questa chiesa, le reliquie del santo. Dopo un periodo di degrado, ci pensò Papa Gregorio IV ad avviare i lavori di restauro, facendo aggiungere un portico ed alcuni mosaici che, nel tempo, sono comunque scomparsi. Nel 1298 il Pontefice Bonifacio VIII, con la collaborazione del cardinale Giacomo Stefaneschi, ordinò di far dipingere l’abside e di lavorare ad ulteriori decorazioni. L’ultimo grande restauro avvenne nel 1819, quando Papa Pio VII decise di concedere tale chiesa alla Pia Unione dei Fanciulli, diretta da monsignor Satolli, che ordinò ulteriori lavori.
Appurata la denominazione di San Giorgio, rimane da comprendere perché sia stato aggiunto il termine “Velabro”. Ciò, infatti, è da mettere in relazione al territorio paludoso dove venne edificata questa chiesa. I romani, infatti, chiamarono quella località “velabrum”.
L’abside presenta un affresco, inizialmente attribuito a Giotto, ma poi assegnato a Pietro Cavallini, che raffigura Cristo fra San Sebastiano e San Giorgio.
La chiesa officia una messa particolare, il 23 aprile, in onore di San Giorgio.

About ez Rome tour

Check Also

Atletica, Jacobs vince il test olimpico con 10.08 a Rieti

#atletica #Jacobs #Parigi2024 #EZrome Marcell Jacobs ha vinto il test olimpico di Rieti nei 100 metri con un tempo di 10.08 secondi, superando il cinese Xie Zhenye e il canadese Andre De Grasse. La competizione ha rappresentato un'importante tappa di avvicinamento alle Olimpiadi di Parigi, dove Jacobs punta a confermare il suo titolo olimpico.

TRE STORIE/tre taccuini di Risuleo, Pronostico e Righetti il 18 luglio al Casale dei Cedrati

TRE STORIE/tre taccuini di Risuleo, Pronostico e Righetti Giovedì 18 luglio, al Casale dei Cedrati nel Parco di Villa Pamphilj, si terrà l'inaugurazione della mostra "TRE STORIE / tre taccuini". L'evento, curato dalla Galleria Tricromia, presenterà i lavori di Fulvio Risuleo, Antonio Pronostico e Silvia Righetti. La serata includerà proiezioni di cortometraggi e un concerto jazz dal vivo. #mostra #arte #Roma #EZrome